RS First Dynamics NAV Blog


...from NAV 3.60 to NAV 2013
Archivio Posts
Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Nav 2013 What's New (Italian)

Novità Tecniche e Funzionali NAV 2013

 

ARCHITETTURA NAV 2013  - FULL SCHEMA

 

Sintesi principali  “Goal” Nav 2013  (In giallo le nuove funzionalità \ innovazioni più interessanti)

Ø Struttura a 3 livelli semplificata : Client, Server (NAV Central Tier), Database Server (SQL)  ;  vari tipi di client Web, RTC (rimosso il classic client),  il client web ha delle limitazioni, il client Web Cloud è diverso perche si appoggia su framework IE rispetto al client Web Classico, le funzionalità sono simili al web client Nav. Non si usano più le deleghe (trusted delegation) … 50.000 ticket aperti a Microsoft su errori di autenticazione da delega!  utenti Windows, NAV (definiti sul server NAV come avviene per Baan, Sap etc., SQL; è possibile usare “Open Id” e collegare ad es: l’utente Linkedin , Google etc. allo user NAV tramite certificato; Web Services possono utilizzare una chiave criptata come password (standard SOA)

Ø Multi core processing: (NAV Server è un vero Server Applicativo, divide e sequenzia i processi con time-sharing e ne gestisce le code , è possibile cambiare a caldo le priorità di esecuzione; se possibile manda in parallelo i processi su più pipeline di esecuzione; i processi sono divisi ed identificabili per business logic (si vedono i processi Nas, Nav, Web Client, Office etc.)

Ø Nuova gestione dimensioni: (riscritta e normalizzata, si usa una sola tabella master con chiave Integer; si passa da 50milioni di record a 20000 da 90% a 10% occupazione)

Ø Debug : Migliorato (è visuale; vedo il codice C/AL NAV direttamente, posso debuggare NAS, Sessioni NAV, Accessi esterni Odbc, è possibile debuggare tutto collegando da una singola console debug (client) ogni sessione in esecuzione (anche remota) compreso i processi NAS che sono processi prioritari su server Nav e di cui è possibile debuggare skippando la codeunit 1; modifica a caldo delle variabili in esecuzione, trap su tutti gli errori)

Ø Locks Migliorato: 2 modifiche; C/AL Code e SQL  (SQL usa il repeteable read al posto dell’always rowlock ed imposta trace flag 1224 disable lock escalation standard Nav > in pratica non locca più nulla perché cambia la logica di locking (meno invasivo, da 85% a 15% max); nuova gestione del lock da codeunit spostata e gestita solo se serve > no lock su tabelle vuote (ISEMPTY)

Ø Deploy Packaging “Pacchetto dati” per setup (tecnologia presa da SAP, permette di esportare in pacchetti (oltre agli oggetti); utile per fare rollout o ambienti di test > i pacchetti possono essere esportati, modificati in excel, reimportati dopo la modifica)

Ø Gestione “Query” : no locks, è possible creare delle query dentro Nav (le query sono disegnate su Nav come tabelle multilink, non sono residenti su sql; possono estrarre dati combinati da più tabelle, NO LOCK > le query non lockano nulla; è possibile utilizzare le query nella pages ed esporle direttamente sui web service (es : catalogo ecommerce); è possibile utilizzare pages che mostrano tabelle e query (es; per non lockare la tabelle Reservation)

Ø Gestione Utenti NAV (single IgnIn es: facebook o Linkedin user, è possible utilizzare utentì creati in NAV in modo da potersi autenticare ovunque tramite certificate (rete interna, internet, cloud etc.)

Ø Web Services migliorati (gestione diretta del raw data (no DOM OBject) > passano le select dalle query e pubblicano le grid > è possible quindi esporre le viste direttamente,  esportare i dati su Power Pivot Excel Es: Catalogo e-commerce)

Ø Normalizzazione C/AL Code  (sistemato lock per il posting, sostituite procedure ridondanti, minimizzate chiamate, riscritti logiche comandi FIND)

Ø Nuovi Comandi C/AL Code (nuovi comandi per ottimizzare scrittura dati , nuova gestione utilizzo indico sql (cluster e indici secondari); nuove fuznioni accesso ai dati, utilizzo delle query nel codice etc.)

Ø Filtri e security avanzate (possibilità di utilizzare filtri su porzioni di dati, semplificato rispetto a gestione precedente con RTC e ruoli; gestione “section od data” simile allo “slice” di un cubo)

Ø Reporting Client Service Integrazione (possibilità di esportare I report direttamente nel portale reporting server (stesso RDL); da Nav posso creare report standard o crearli e pubblicarli utilizzare direttamente quelli su reporting server; le security sono integrate)

Ø Sharepoint Client (possibilità di esportare I report direttamente nel portale sharepoint; si possono creare dashboard e pubblicare grafici, cruscotti e KPI usando dei frame NAV (NAV Web Part); i frame sono modificabili da Visual Studio; possibile cambiare CSS, Themese, Master Page etc.)

Ø Nav Web Client (Nav client ridotto, non ha tutte le funzionalità ma quasi tutte  (es: utile come portale agenti, integrazione CRM etc.; si possono usare profili e ruoli dedicati da usare su dispositivo mobile; lavora sconnesso come le web pages)

Ø Server Side Printing (le stampe vengono gestite a  code passando da NAV, non da windows,il server gestisce le priorità sulle code)

Ø Cloud Support (Windows Azure) > è la versioen NAV da utilizzare su piattaforma Windows Azure e SQL Azure > per piccolo client può andare bene, non è semplice fare deploy  debug sul cloud  

 

Ø Post as “Queue” OnDemand (è possibile mandare qualsiasi cosa in coda es: DDT, Fatture etc. , le code vanno al nas che le processa in modo asincrono; è possibile schedulare dei batch che postano le code; situazione simile a quelle che gestiamo noi in altri modi ora sono native ; sono schedulabili dal nas tutte le codeunit anche senza passare dalla codeunit 1)

Ø Distribuzione applicativo con “ClickOnce”:  (è possibile fare il “pacchettone” di installazione, da un solo click installa tutto, distribuisce le patch (fob), carica i pacchetti dati etc.)

Ø NAS :  Nuovo schedulatore Nav : (è TimeZone & Regional , user indipendent > più nas su stessa macchina con setup diversi (es: EU, CHINA); non sono dipendenti dall’utente servizio; Il NAS ora è un pezzo del Server NAV (una pipeline dedicata sul server con priorità modificabile, risponde su una porta dedicata come Nav Server e Ws Services; quindi 4 porte aperte 7046,7047, 7049, 7049 compresa la porta x remote administration)

Ø Remote Administration & Nav Tools : ( server, nas, web services, config porte, accesso da console o tramite power shell o nav command shell  > dopo la prima console le altre possono essere gestite tutte da remoto, riduzione di tempi e costi su deploy server applicativi; Scripts amministrazione già pronti per essere utilizzati, anche per Nav su Azure)

Ø Nuovi report e grafici: (nuovi cruscotti e KPI indicators, molti nuovi report statitistici aggiunti in vari campi)

Ø NO COM 32 Support : (oggetti COM 32 o .NET 32 non funzionano più… vanno rifatti a 64bit)

Ø Nuovi files *.CONFIG (Nav, Cloud, User, Web.Config, ClientUserSetting.config, NavServer.Config per Nav & Ws)

Ø Filter Variabiles, Group Filters,  MyRibbon, MySavedViews, Full Multilanguage Variabiles... ( nuove funzionalità lato client RTC, possibilità di usare filtri migliori nella pages es: posso inserire WORKDATE + 7 in un campo DateFilter > filtra il forecast settimana prossima su data scadenza ordini)

Ø CodeUnit 41 TEXTMANAGEMENT (codeunit dedicate ai testi es: “%myc” > filtra I miei clienti)

Ø Grid Layout : (superset of fixed layout, raggruppo ed ordino I campi come voglio nelle pages, coloro le sezioni (tab) e I campi come voglio)

Ø Page Designer Preview : (mostra la pagina in modo Preview senza dati, si sposta il focus in base a dove siamo posizionati nel designer)

Categoria: Dynamics NAV 2013
martedì, 02 ott 2012 Ore. 20.53

Messaggi collegati


Statistiche
  • Views Home Page: 416.015
  • Views Posts: 844.656
  • Views Gallerie: 0
  • n° Posts: 345
  • n° Commenti: 0
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003