Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.437
  • Views Posts: 1.331.377
  • Views Gallerie: 526.876
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Nokia E7

Dopo aver avuto modo di provare l’N8, ed averne parlato in un post di esattamente 6 mesi fa (era il primo dicembre)
ritorno ora coi smartphone di fascia alta della Nokia analizzando un attimo il modello E7, che ho potuto provare per un paio di mesi.
Diciamo subito che gran parte di quanto avevo scritto per l’N8 vale anche per questo più recente gioiellino, che sotto molti aspetti può considerarsi un suo fratello, o al massimo un suo cugino di primo grado.
Si fa infatti molto prima a dire che cosa c’è di diverso tra i due, piuttosto che cosa hanno in comune.
Se l’N8 era più “multimedia-oriented”, l’E7 è più “business-oriented”.
Se l’unico input per l’N8 era lo schermo touch screen, in soccorso all’E7 arriva ora una fantastica tastiera a scomparsa.
Se l’N8 aveva un pur validissimo schermo da 3,5 pollici Amoled capacitivo, l’E7 si allarga ancora di più, offrendo uno schermo da ben 4 pollici, con le stesse caratteristiche e sempre molto reattivo nell’uso.
Rimane la stessa la rassicurante sensazione di robustezza e dell’avere tra le mani qualcosa realizzato con cura fin nei dettagli (alluminio satinato e vetro Amoled).

Qualcosa però non risponde all’appello, e la mancanza più significativa è l’autofocus della fotocamera (che scende ora dai 12 Mpixel dell’N8 agli 8 Mpixel attuali).

Il contenuto della scatola è piuttosto ricco (uguale a quanto era per l’N8), giustificato anche dal prezzo di acquisto non alla portata di tutti.

Il contenuto è praticamente uguale a quanto avevo trovato nel caso dell’N8.

• Lunghissimo caricabatteria (180 cm) con attacco microUsb (viene abbandonato il classico piolino Nokia per abbracciare, finalmente, gli standard).
• Auricolari stereo di qualità, con coperture gommose (un paio anche di scorta), pulsantino per aprire la chiamata e presa standard da 3,5 mm.
• Cavo HDMI per collegarlo alla Tv di casa.
• Caso Usb per connettere direttamente una chiavetta Usb.
• Cavo Usb per connessione al pc (molto robusto).
• Cartoncino che spiega le funzionalità base.


Sottolineo che per vedere i filmati in alta definizione registrati col cellulare bisogna acquistare a parte un adattatore HDMI per collegarlo al Tv tramite il cavetto fornito da Nokia.
Non è possibile collegarlo direttamente al Tv, infatti, sia perché il cavetto è cortissimo (il cellulare penzolerebbe dalla Tv), sia perché gli attacchi sono entrambi di tipo “femmina”.

La SIM card va inserita nel carrellino estraibile laterale.
Questa è una bella comodità: non serve più, come una volta, smontare il cellulare ed estrarre la batteria per inserire o cambiare la SIM. Nel E7 questa operazione diventa davvero rapidissima.

La Nokia ha scelto di non permettere l’espansione della memoria integrata.
16 GB sono, e 16 GB rimangono, prendere o lasciare (nell’N8 si poteva aggiungere una memory card fino a 32 GB, portando il totale di spazio disponibile addirittura a 48 GB).


Qua sotto le caratteristiche tecniche.

Mentre qua sotto sono raffigurate le dimensioni.

Come si vede il peso è piuttosto sostenuto – 175 gr. – ma giustificato dall’hardware presente a bordo e dal grosso schermo in vetro Amoled.
Ricordo che l’N8 pesa 135 gr, e quindi l’aumento di peso con questo modello è piuttosto considerevole.

Sempre rispetto all’N8, oltre allo schermo più grande, la maggiore differenza è la tastiera QWERTY estraibile con un meccanismo che durante questi mesi di uso si è rivelato molto robusto e senza il minimo gioco e la minima incertezza.

Dopo un po’ di pratica si riuscirà ad aprirlo anche con una sola mano, facendo semplicemente una discreta pressione nel punto di mezzo del lato sinistro.
Avendo a disposizione una tastiera esterna tipo pc desktop ed uno schermo, utilizzando i cavetti a disposizione si più utilizzare lo smartphone come un pc (posso assicurare che l’effetto di fronte ad amici e colleghi è assicurato). 

La batteria di 1200 mAh è di tipo non estraibile e tiene in vita lo smartphone fino ad un paio di giorni con uso molto intenso. Ovviamente, in caso di utilizzo per sole telefonate e messaggi, la durata si allunga non di poco.
I desktop disponibili e personalizzabili sono 3, come era anche per l’N8.

Reparto fotocamera.
Sono 8 Mpixel, con flash Led, ma stranamente senza autofocus.
Questo sottolinea l’aspetto più da “business” di questo smartphone rispetto al gemello N8, dove questa chicca era presente e gli consentiva di realizzare fotografie a livello professionale.
Le foto panoramiche vengono molto bene, ma se si vuole fotografare oggetti molto ravvicinati, il risultato sarà per forza di cose sgranato e poco definito.

Qua sotto i dettagli della fotocamera dell’E7.

Giusto per paragone, riporto qua sotto il confronto tra le caratteristiche tecniche della fotocamera dell’E7 e dell’N8, dato che per alcuni possibili acquirenti, la parte fotografica di questi smartphone assume un’importanza di rilievo (per me, ad esempio, lo è).

Per l’E7, come si vede, le maggiori differenze con l’N8, oltre ai megapixel, sono la mancanza dell’autofocus e il flash che è di tipo Led e non allo Xeno.
Non segnalato, ma importante da sottolineare, è il fatto che nell’E7 la fotocamera non sporge più dalla superficie posteriore ma, essendo a filo, rende la struttura completamente liscia. 

Un’altra differenza, questa volta più di carattere pratico, è la disposizione del pulsante di accensione.
Se nell’N8 era disposto sul bordo destro (nella parte superiore dell’apparecchio), nell’E7 è un po’ più posizionato al centro, come si vede da questa immagine.


Personalmente ho trovato questa diversa collocazione un po’ più scomoda (nell’N8 si “becca” il pulsantino con più celerità). Nulla di cambiato, invece, per quanto riguarda i collegamenti HDMI, micro Usb e la presa cuffia con attacco standard.

Chi ha avuto modo di provare il “vecchio” N97 si ritroverà il meccanismo di apertura della tastiera molto simile. Purtroppo anche qua per inserire in numeri bisogna ricorrere al tasto funzione, dato che non godono di una loro linea preferenziale (come, ad esempio, accade nel Motorola FlipOut), e non c’è nemmeno un tasto che mi “blocchi” il tasto funzione per poter inserire solo numeri con una certa velocità.
Volendo si potrebbe tenere premuto il tasto a lungo, così capisce che vogliamo inserire un numero, e non il carattere, ma il compito poi si allunga molto come tempi, rendendo il tutto poco pratico.
Questo è un punto su cui Nokia dovrebbe provvedere, o perlomeno prestare maggiore attenzione ai test di usabilità (mai sentito parlare di Steve Krug?).

 

Dopo qualche settimana di utilizzo l’uso della tastiera diventa molto confortevole. I tasti rispondono bene, sono sufficientemente distanziati tra loro e, volendo, si può sempre ricorrere allo schermo touch per posizionare il cursore dove si vuole (nel caso si volesse modificare del testo già inserito).
Sia per scrivere sms (tipico uso come cellulare), sia per scrivere mail e documenti (uso da ufficio on the fly), si scoprirà quanto questa tastiera si è rivelata davvero azzeccata e pratica da utilizzare, anche per la digitazione veloce.

Molto comodo l’utilizzo delle mappe, anche in modalità offline nel caso sia sufficiente visualizzare una mappa a mo’ di cartina geografica (quindi senza autolocalizzazione e gestioni dei percorsi), sia in versione 2D che 3D.
Finalmente è completa la fruibilità dei documenti Office, senza dover acquistare licenze separate. Si possono leggere, modificare e salvare documenti sia di Office 2007 che Office 2010.
D’altronde, considerando la natura “business” di questo smartphone, mi sarei sorpreso del contrario.

L’auricolare, con padiglioni “in-ear”, isola effettivamente molto bene dai rumori esterni, ma credo che a qualcuno potrà dare un leggero fastidio. Comodo il telecomando integrato
La qualità è comunque superiore alla media, ed in linea con il prezzo complessivo dell’apparecchio.

Anche qua c’è la possibilità di utilizzare una chiavetta in modalità “usb-on-the-go” ma, pur cambiando chiavette di prova, ho notato che non tutte quelle in commercio vengono riconosciute (lo stesso problema che avevo riscontrato con l’N8).

La versione di Symbian è ovviamente l’ultima, la 3, e chi è abituato ad usare i Nokia non avrà difficoltà a capire come navigare tra le varie opzioni dei menu.
Certo, chi è abituato con Android si sentirà un po’ menomato. Certe funzioni che Android permette, qua non si possono fare, ma direi che per il 95% del normale uso (anche piuttosto avanzato) che si può fare di uno smartphone è comunque sufficiente.

Installando la Ovi Suite lo smartphone verrà visualizzato nel pc con la sua icona caratteristica.

Mentre nel file system di Windows 7 viene “visto” con questa struttura.

Per concludere posso dire di essere rimasto ben impressionato da questo smartphone.
Certo, sia il peso che l’ingombro non sono trascurabili, ma bisogna tenere presente che con il Nokia E7 è come avere appresso il proprio ufficio personale, e la tastiera a scomparsa si rivelerà molto comoda, pratica e non stancante anche nella scrittura di lunghi documenti.
In due mesi di utilizzo non si è mai bloccato, né si sono presentati impuntamenti o rallentamenti strani.
Volendo trovare qualche difetto, oltre forse al prezzo un po’ fuori target, direi che è imputabile alla mancanza dell’autofocus per la fotocamera, soprattutto per chi, come me, utilizza molto il cellulare come fotocamera.
Il mezzo pollice in più di grandezza rende ancora più piacevole ed efficace la visualizzazione dei video.

Ricordo che da poco tempo Nokia ha reso disponibile un update di Symbian, chiamato “Anna” (sembra che anche i successivi update avranno nomi femminili).

Del Nokia E7 ne avevano parlato anche PC Professionale a questo link.
e IlSole24Ore in quest’altra pagina.

Questo sotto invece è il video promo della Nokia Italia, molto carino e di rapida visione.

 

Categoria: Tecnologia
mercoledì, 01 giu 2011 Ore. 10.59
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003