Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 401.165
  • Views Posts: 1.344.592
  • Views Gallerie: 539.196
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 293
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Auricolari Philips Fidelio S1



Per chi volesse acquistare o regalare, per il prossimo Natale, degli auricolari che non passino inosservati, potrei consigliare questi Fidelio S1 della Philips, assolutamente una spanna sopra alla maggior parte degli auricolari in commercio.
Preciso subito che il prezzo non è bassissimo.
Ora come ora, su Amazon Italia, si possono acquistare a 66 euro.

Di questo piuttosto prestigioso brand Fidelio esistono 2 modelli di auricolari: S1 e S2, le cui differenze sono qua sotto riassunte.



Come si vede entrambi hanno un driver da 13,5 mm (tra l’altro al neodimio, materiale di alta qualità), e il S2 è dotato di qualche padiglione di ricambio in più.
Questi S1 hanno una struttura asimmetrica, come si vede da questa immagine.



Ciò, in teoria, dovrebbe garantire un migliore isolamento acustico oltrechè un maggiore comfort durante l’uso. Sicuramente necessitano di un certo periodo di prova, dato che non viene naturale indossarli e posizionarli nel miglior modo possibile, essendo quasi tutti noi abituati ad auricolari di tipo simmetrico.
Da notare anche, come l’indicazione del lato sonoro (destra o sinistra) sia scritto all’interno dell’auricolare, e non nella parte esterna, come nella maggior parte degli altri auricolari in commercio.
Il cavo rosso e nero (milanista?) è una peculiarità: è piatto e decisamente lungo (poco oltre i 120 cm), e garantisce una protezione all’ingarbugliamento, che capita frequentemente per questi prodotti.
Gli estremi sono simmetrici e della stessa lunghezza: sul lato sinistro è posizionato un pulsantino con microfono che consente di ricevere chiamate telefoniche entranti mentre si ascolta la musica (non mette però in stand-by, come accade per altri prodotti).
Chiamare scatola il contenitore fornito dalla Philips è a dir poco riduttivo, basta guardare la foto qua sotto.



È un vero e proprio cofanetto, con doppia apertura in cartone nero rigido. Il tutto assume l’aspetto di un qualcosa di prestigioso. Al suo interno c’è persino una custodia protettiva rigida, molto bella, dove riporre l’auricolare dopo l’uso.
Questa S1, come detto, ha 3 gommini (in silicone) di ricambio, di cui uno in spugna, tutti di eccellente realizzazione.
Sono agganciati alla struttura dell’auricolare in modo molto preciso e rigido, e per cambiarli serve una certa pressione.
Personalmente mi sono trovato meglio con la misura più piccola di questi gommini, dato che quello medio, già predisposto sugli auricolari, tendeva ad uscirmi con grande facilità.
Anche quelli spugnosi (tecnicamente “schiuma Comply”) sono molto comodi e tenaci.
Da tenere presente, comunque, che l’aderenza al padiglione auditivo non è così elevata da resistere a movimenti bruschi o saltellanti: si ottiene però una notevole piacevolezza quando li si indossa per periodi prolungati.
Il jack è placcato oro e piegato ad L. Risulta molto comodo e pratico se inserito nel pc (dato che nasconde bene la sua sporgenza), un po’ meno se collegato ad uno smartphone. È comunque molto robusto e resistente ad urti e cadute.
Le specifiche tecniche sono di assoluto rilievo, come si vede dal prospetto qua sotto.



Da notare il valore molto elevato della sensibilità (ben 107 dB, un valore superiore a tantissimi altri prodotti simili), ed un valore congruo dell’impedenza, 32 ohm.
L’estensione in frequenza sovrasta lo spettro udibile dall’orecchio umano, spaziando da 15 ai 23.500 Hz.
È compatibile con smartphone Nokia, Sony e Motorola, e quindi si può usare come antenna se si ascolta la radio. L’ho provato anche con un modello NGM (il Forward Infinity) e funziona senza problemi anche con questa marca.
Per quanto riguarda il suono, queste S1 enfatizzano molto i suoni alti, riproducendo uno spettro molto preciso e ricco di dettagli. Ho notato solo una leggera carenza di bassi. Chi adora sentire dei bassi corposi e potenti, potrebbe trovarsi non molto soddisfatto da questi auricolari.
Utilizzati con un classico lettore Mp3 si nota subito che bisogna alzare un po’ il volume per ottenere la stessa intensità di suono di altri auricolari, magari più economici.
Questo però è un buon segno, ed è imputabile ad un valore piuttosto elevato di impedenza, che garantisce una maggiore gradualità e costanza del suono.
Durante l’uso col pc la notevole lunghezza del cavo potrebbe dare qualche fastidio, ma in altre circostanze questi 120 cm potrebbero tornare utili (utilizzo all’aperto o in movimento, ad esempio).

Segnalo che il settore audio, video e multimedia della Philips, proprio da questo mese ha assunto la denominazione di WOOX Innovations, e quindi è probabile che tanti prodotti audio/video, prima marchiati Philips, siano ricondotti ora sotto questo nuovo marchio.

Per concludere direi che sono degli ottimi auricolari, molto di classe, e permettono di non passare inosservati in nessun ambiente. Li sconsiglierei solo a chi è fanatico dei bassi estesi, dato che qua l’enfasi è maggiormente proiettata verso i suoni centrali ed alti.
Il prezzo è leggermente superiore alla media, ma viene giustificato dalla grande qualità della confezione, custodia ed auricolari di ricambio soprattutto.

Categoria: Tecnologia
mercoledì, 20 nov 2013 Ore. 12.20
Mappa
Calendario
dicembre 2017
lmmgvsd
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003