Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.306
  • Views Posts: 1.330.968
  • Views Gallerie: 526.584
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Pure MOVE 2500, la radio digitale di classe

Da alcune settimane mi sono dotato di questa interessante radio digitale portatile della Pure dopo aver ricevuto una mail pubblicitaria che la reclamizzava.
La mia versione è nera, ma ne esiste anche una bianca immacolata, ed è particolarmente indicata per l’ascolto “in movimento” (mezzi pubblici, sport, ecc. ).
È dotata di un cursore a rotella in stile iPod, con pulsante centrale di conferma. 
Il design è piacevole e compatto.

Non necessita di frequenti cambi di batterie, dato che è dotata di una batteria interna (come se fosse un cellulare) da ben 1000 mAh, ricaricabile  sia tramite adattatore AC fornito, sia collegata ad un pc per mezzo di un cavetto USB-MicroUSB (non fornito).
Questa gli fornisce una lunga durata, amplificabile ulteriormente se si mantiene il display illuminato il meno possibile.

Di default ha 20 stazioni radio preselezionate (10 digitali e 10 FM), ed è possibile regolare i toni bassi e acuti separatamente.
È possibile anche impostarne la della luminosità del display (color arancione), ma la durata, nel caso di spegnimento dopo tot secondi, dispone di un solo valore possibile, 7 secondi.
Volendo, specie se la si utilizza al buio, lo si può mantenere sempre illuminato.

Qua sotto le sue caratteristiche tecniche, come estrapolate dal sito della Pure.

Come si vede dalla figura qua sotto, la rotellina centrale ha 4 posizioni:

Source (in basso): fa da accensione e spegnimento, e, una volta accesa la radio, fa da switch tra il digitale e il FM.
Antenna (a sinistra): Mostra la lista delle stazioni memorizzate.
Menu (in alto): Si accede al menu delle impostazioni: display, audio, timer spegnimento, ecc.
Preferiti (a destra): Permette di accedere alle stazioni radio memorizzate tra i preferiti (chiamati “Favourites” nel menu).

Nel visore, come ogni apparecchio che si rispetti, compare anche l’indicazione del livello di carica della batteria, l’intensità e il tipo, del segnale ricevuto, il collegamento della cuffia, l’impostazione del timer e soprattutto l’orologio (elemento indispensabile visto che la radio verrà spesso utilizzata all’aperto).
Anche considerando questo aspetto, consiglio assolutamente di abbinarla alla sua custodia in gomma, che la protegge dagli urti e dalla cadute accidentali.

La ricezione (utilizzata però in Milano città, quindi ben coperta dal segnale) è decisamente ottima. Suono chiaro e definito.
Davvero notevoli gli auricolari, del tipo intra-auricolari e dotati di isolamento acustico. Una tale qualità la si può trovare solo negli smartphone di alta fascia. Per l’utilizzo in casa sono forse un po’ troppo lunghi (circa 130 cm), e quando li si ripone subiscono l’effetto gomitolo di lana.

Molto comodo il pulsante (in alto) per il blocco del dispositivo. Spesso, se la si mette nello zainetto, complice il fatto che basta premere leggermente la rotellina per farla partire, ci si può ritrovare con la radio completamente scarica, dato che si era accesa per errore. In tal modo la si blocca, e non si corre nessun rischio ulteriore.

Le 10 pagine in italiano del manualetto multilingua riportano (purtroppo) le immagini con le voci in inglese, che quindi non si ritrovano se l’utente lo imposta sulla lingua italiana.
Volendo poi cercare il pelo nell’uovo, segnalerei la forse eccessiva sensibilità della rotellina. Bisogna prenderci un po’ la mano prima di usarla con sicurezza.
Ed anche la sensibilità della cover argentea posteriore ai graffi e alle impronte digitali.

Tutto sommato rimane comunque un ottima radio digitale, molto ben congegnata.
Ottima per fare un regalo di Natale che si sappia distinguere.
C’è però, come detto, da mettere in conto il prezzo un po’ elevato.

Su Amazon Italia costa attualmente 147 euro.

Foto realizzate con Sony Xperia Ion.

Aggiornamento del 27 dicembre 2012

Ci terrei a segnalare che si può trovare ancora in commercio (magari come fondo di magazzino) il precedente modello di questa radio digitale, che è proprio quello che ho recensito io in questo post.
La Pure, molto gentilmente, si è fatta carico di farmi avere il modello nuovo.
Eccoli insieme: quello nuovo è a destra.

Si nota che è scomparsa la corona circolare incassata (ora è tutto liscio) e le icone del cuore e dell’antenna sono state sostituite con le più comprensibili voci “Fav” e “Stations”.
Il logo Pure è ora in rilievo, non solo stampato sulla cover come nel vecchio modello.
Le dimensioni complessive rimangono comunque inalterate.
Il modello nuovo lo si riconosce anche dalla scatola bianca con disegni colorati (prima era completamente nera).
Eccole qua affiancate.

Categoria: Tecnologia
venerdì, 14 dic 2012 Ore. 11.00
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003