Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.358
  • Views Posts: 1.331.169
  • Views Gallerie: 526.666
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Cuffie Kingston SteelSeries Siberia V2 HyperX Edition



Visto che novembre è iniziato, inizierò anche io a proporre qualche buona idea tecnologica per i prossimi acquisti natalizi (magari anche qualche libro non informatico).
Dato che siamo ancora in periodo di crisi – malgrado qualcuno affermi il contrario – un occhio di particolare riguardo verrà dato al rapporto qualità offerta / prezzo, in modo che sia il più elevato possibile.
Inizio allora con un queste cuffie, che al prezzo di circa 75 euro (su ePrice)
offrono una qualità sonora a dir poco eccellente.



Credo di non aver mai avuto, infatti, delle cuffie come queste: suono fantastico, usabilità ai massimi livelli e design che non passa inosservato.
Sono le SteelSeries Siberia V2, prodotto ben conosciuto nel mondo dei gamers professionistici, rivisitate dalla Kingston che le ha marchiate con la tua tecnologia HyperX mutuata direttamente dai suoi hard disk allo stato solido.
Hanno un driver (il padiglione) da ben 50mm studiato per riprodurre un effetto tridimensionale capace di fornire un esperienza sonora completamente immersiva, riuscendo anche ad isolare efficacemente dal rumore esterno.
Essendo cuffie nate per i gamers professionistici, grande attenzione è stata posta alla robustezza e alla leggerezza, dato che verrebbero indossate per periodi di tempo molto prolungati.
La gomma dei padiglioni è infatti molto morbida e comoda, e non fa sudare se non dopo ore e ore di utilizzo continuativo.
Il padiglione ruota in alto e in basso, ma non a destra e sinistra. Ciò nonostante si riesce sempre a trovare la conformazione più comoda per i propri gusti.
 
Ecco come la Kingston descrive queste cuffie.



Il doppio archetto è geniale: quello più interno, molto imbottito e comodo, è elastico, e si adatta alla perfezione alla dimensione della testa. Quello più esterno, a doppio tubo, la protegge maggiormente dagli urti ed è fatto anche per poterla appendere ad un gancio o ad un supporto esterno.
Si possono indossare, senza eccessivo fastidio, anche stando sdraiati (qualità che io apprezzo moltissimo), a differenza di tante altre cuffie chiuse che rendono impossibile usarle con la testa sul cuscino.
Le caratteristiche tecniche sono riassunte nella tabella qua sotto.



Balzano all’occhio l’incredibile range di frequenza, da 18 a 28.000 Hz, e l’ottimo valore di impedenza, 32 ohm, un valore ottimale per restituire un suono puro (seppur meno forte di altre cuffie con valori di impedenza minori).
Il suono, infatti, risulta grandioso, soprattutto sui bassi.
È presente, come si vede, anche un microfono a scomparsa, molto utile per usare la cuffia con Skype.



Questo microfono è molto discreto: una volta fatto rientrare nel suo alloggiamento scompare completamente alla vista e nemmeno ci si accorge della sua esistenza. È anche così flessibile (a mo’ di tubo della doccia) che garantisce la posizione ideale per qualsiasi circostanza.
Sul cavo delle cuffia (lo si intravede nelle foto di sopra) è presente un pulsantino per accettare chiamate entranti e regolare il volume.

Che dire, cuffie fantastiche, non c’è dubbio, sia come qualità sonore offerte che come design.

Ci sono solo 2 micro aspetti che andrebbero migliorati.
Innanzitutto ottima l’idea di inserire nella confezione una prolunga. Il cavo della cuffia è lungo infatti 1 metro, valore comodo se viene usata con dispositivi (stereo, pc, tablet) vicini a chi ascolta.
Se le si vuole però usare a letto mentre si guarda la TV, la prolunga di 2 metri non permette una sufficiente copertura spaziale. Sarebbe stato meglio creare la prolunga di almeno 3 metri (ricordo che le piccole cuffie per TV hanno lunghezze addirittura di 5 metri).
In secondo luogo, visto che la cuffia è dotata (giustamente) di 2 spinotti, per la cuffia stessa e per il microfono, sarebbe stato meglio distinguerli in maniera più evidente.
Come si vede dalla foto qua sotto, infatti, ci sono soltanto 2 piccolissime bande colorate che descrivono il loro uso (verde per la cuffia e rosso per il microfono), e non è molto facile distinguerle, soprattutto nella penombra.



Sono comunque 2 piccoli difetti (o chiamiamoli “margini di miglioramento”) molto veniali, che non inficiano la superba qualità di queste cuffie Kingston.

Per chi voglia vedere il video “istituzionale” di questa cuffia, ecco il link su YouTube.

Categoria: Tecnologia
lunedì, 04 nov 2013 Ore. 10.10
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003