Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.348
  • Views Posts: 1.331.121
  • Views Gallerie: 526.646
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Sandisk UltraBackup 64 GB – Tanto spazio, poco backup

Ho voluto dotarmi di una chiavetta super capiente, ben 64 GB, e ho deciso di scegliere la Sandisk, una casa piuttosto conosciuta e specializzata in questo genere di prodotti.
Certo, non immaginavo di andare incontro ai problemi di cui accennerò a breve per quanto riguarda il software accluso.

Come dimensioni devo constatare che non è tra le più minuscole. I 64 GB si fanno sentire.
Qua sotto è come appare a lato del mio portatile una volta inserita nella porta Usb (di tipo 2.0).

In compenso ha l’interessante particolarità di avere l’attacco retrattile: tirando verso un estremo la slitta superiore, esso rientra nel corpo della chiavetta.
Questo è utile nel caso lo si voglia proteggere dalla polvere, ed aiuta anche a ridurre (leggermente) gli ingombri della chiavetta.
È anche leggera. Apparentemente potrebbe dare l’impressione che sia vuota all’interno, tanto il peso rimane contenuto. La plastica però mi pare piuttosto fragile.
Non ho fatto la prova di lasciarla cadere per terra (con quello che costa!), ma presumo che un incidente del genere possa avere effetti nefasti.
La plastica ruvida (non lucida) è almeno immune alle impronte digitali, e questo è un bene.

Ma veniamo agli aspetti problematici.
Questa chiavetta, in teoria, sarebbe dotata di un software di backup automatico che, da quanto ho letto riguardo le sue specifiche tecniche, alla pressione del pulsantino che ha su di un estremo, esegue il backup automatico della cartella Documents del proprio pc.
Purtroppo, non sono riuscito ad attivare questa funzionalità.
Quando viene inserita nel pc, la chiavetta espone due partizioni, di cui una è vista da Windows come unità ottica (e già questo è strano).
Su quest’ultima risiede il software da installare che, non appena lanciato, mostra questa schermata di errore.

Ho provato su di un altro portatile, pensavo che il problema fosse dovuto a qualche componente del mio Dell che provocava incompatibilità con il software della chiavetta, ma il problema si è ripresentato tale e quale.

Ho mandato allora una mail alla Sandisk, chiedendo lumi su questo malfunzionamento.
Dopo un paio di giorni mi hanno così risposto:

Gentile Luigi,
Grazie per aver contattato il Supporto Tecnico SanDisk.Il nostro obiettivo è di assicurarsi di avere tutte le risorse necessarie per ottenere il massimo dal tuo prodotto.
La tecnologia U3 Launchpad è stata sviluppata per le aziende per scrivere programmi portabili che potrebbero essere installati ed eseguiti da unità flash. L'uso di questa tecnologia viene interrotto. La maggior parte delle persone non usano U3 e SanDisk consiglia di disinstallare il U3 Launchpad .
Una chiavetta flash drive U3 verrà visualizzata come due partizioni sul suo computer. Una è il volume di lancio U3, la seconda partizione è il volume di dati.Rrimuovendo il U3 lascerà solo il volume di dati . Questo renderà l'unità flash più facile da usare.
Molti programmi U3 su U3 Central (conosciuto come U3.com) non sono più disponibili per essere scaricati.
Il sito web U3.com non è un sito web SanDisk e non è supportato da SanDisk
La preghiamo di fare clic sul seguente link per installare il software di Backup senza utilizzare il U3: ……

Non credevo ai miei occhi…
L’uso di questo software viene interrotto?!
Sandisk consiglia di disinstallare U3 Launchpad?!
Cioè, se ho capito bene, insieme alla chiavetta viene fornito un software che non funziona, non è più supportato e si consiglia di disinstallarlo?
Questo è perlomeno curioso!
Va beh, ormai la reputazione della Sandisk mi ha già perso decine di punti, e quindi procedo con la disinstallazione.
Macché, nemmeno non si disistalla, ma non si riesce nemmeno a cancellare questa benedetta partizione di lancio!
Male, male, e mo’ che faccio? Riformatto NTFS la chiavetta.
Ok, fatto, però ottengo la disponibilità di soli 59 GB sui 64 totali.
Il resto è mancia a questa tecnologia non funzionante, inesistente ma intrusiva al massimo.
Complimenti alla Sandisk, ottima performance, anche per aver reso completamente inutile il pulsantino posto sul bordo della chiavetta. 

Che dire, peccato davvero. Una chiavetta da ben 64 GB ha sempre un certo appeal. In fondo è come avere in tasca un mini hard disk esterno, ci si può caricare di tutto senza problemi di spazio.
Ma questo problema di software, con risposta dell’assistenza clienti inclusa, ha dell’incredibile.
Spero che la Sandisk provveda presto a questa disdicevole situazione.
Ne andrebbe della sua reputazione (che vale molto di più di un software non funzionante).


Per chi fosse interessato, malgrado questo grave problema di software, su Amazon Italia il prezzo è di circa 126 euro.

 


Aggiornamento del 21 marzo

Pochi giorni dopo la pubblicazione di questo post, sono stato contattato dall’ufficio stampa che segue la Sandisk in Italia per farmi notare che in realtà esiste una patch, specifica per Windows 7, che risolve questo problema.

Da questo link
http://kb.sandisk.com/app/answers/detail/a_id/3682/related/1


è possibile scaricarsi il software (circa 1 MB), che una volta lanciato, avendo già inserito la chiavetta, mostra questa schermata.

Quando si esegue questo programma è necessario essere però connessi ad internet, dato che si scarica in automatico degli aggiornamenti.
Stranamente mi ha segnalato due volte la mancanza di connessione, pur essendo io regolarmente connesso.
Riavviato il pc, e riprovato, finalmente è giunto alla fine dell’installazione.

Portata quindi a termine l’installazione (meglio prima fare un backup dei dati, perché necessita la riformattazione), ecco che compare il menu dell’applicazione.

Subito ho provato ad impostare la password, ed in effetti, se uso la chiavetta su di un altro pc, questa non è vista se non inserisco prima la password di sblocco.

Ci si può poi sbizzarrire nella perlustrazione delle varie voci del menu.
La maggior parte di esse però, per poterle visionare completamente, necessitano di una connessione di rete attiva.

Mi manca ancora una funzionalità, l’utilizzo del pulsantino di backup sulla chiavetta.
Nessun effetto visibile al suo click.
Ho provato anche a leggermi la sintetica guida in linea, ma non ho trovato nulla al riguardo.

Mi sono messo allora a cercare sul sito della Sandisk, dove ho trovato questa pagina in cui è spiegata la procedura per installare il software di backup e soprattutto il link da cui scaricarlo. 

In questo caso nessun incidente di percorso durante l’installazione (questo software pesa molto di più del primo, circa 22 MB), finchè si arriva alla schermata che chiede quali cartelle del proprio pc si intende mantenere sincronizzate (di default la cartella Documenti).
E finalmente abemus backup automatico al clic del pulsantino.

 

Ok problema risolto, ma ci è voluto di più del previsto.
Sarebbe auspicabile che Sandisk mettesse subito a disposizione tutto l’occorrente funzionante, senza obbligare l’utente a cercare in rete come risolvere i suoi problemi di software non funzionante.
E che magari abbia un call center che risponda in maniera più precisa, senza aspettare che sia l’ufficio stampa della succursale italiana ad occuparsi della cosa.

Categoria: Tecnologia
martedì, 15 mar 2011 Ore. 11.00
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003