Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 401.784
  • Views Posts: 1.345.790
  • Views Gallerie: 540.331
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 293
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

MyNav 600

.
.
.

 

Ero rimasto talmente colpito da questo prodotto, recensito alla pagina 138 di PC Professionale di novembre, che sono riuscito a farmene procurare uno in modo da poterlo provare per un po’ di giorni.

All’atto dell’acquisto si può precaricarlo con la mappa dei sentieri montani a cui si è interessati. Io ho optato per le Alpi Centrali.

 

La scatola contiene parecchio materiale. Oltre ai consueti cavi di collegamento al pc, al Cd con il software di navigazione, e a 3 batterie ricaricabili, c’è anche il supporto per la bicicletta (oltre a quello classico per l’auto).

Due manuali: uno – che è in sostanza un unico foglio cartonato – per le spiegazioni rapide, in modo da diventare operativi nel più breve tempo possibile, ed un lungo e ricco manuale di 70 pagine, tutte in italiano, per conoscerne con precisione ogni singola caratteristica. Entrambi i manuali sono in carta lucida di qualità e completamente a colori.

 

La prima impressione che si ha maneggiandolo è di grande robustezza. Non per nulla è certificato IP57, che sta a significare che è immune alla polvere, agli spruzzi d’acqua e all’immersione fino ad 1 metro.

Ogni connessione (cuffia, Usb, ecc.) è protetta da un fin troppo ermetico sportello di gomma, in modo da proteggerli con la maggior efficacia possibile da polveri ed acqua.

Dico “fin troppo” perché si noterà subito che non è così facile richiudere tali coperture in gomma, essendo aderentissime alla scocca dell’apparecchio.

Pure il grosso sportello che contiene le batterie non verrà via con tanta facilità (ammetto che ci ho messo un po’ per aprirlo).

 

Alla prima accessione viene caricato il software. Si può impostare la lingua (quella italiana è ovviamente presente) e alcuni parametri di normale utilizzo (luminosità e volume dell’audio).

A differenza di quanto riportato nella recensione di PC Professionale, non ho trovato nessuna funzionalità come lettore Mp3 (probabilmente è un modello diverso? Non è dato modo di sapere).

Oltre alle mappe di tutte le montagne italiane, sono disponibili anche mappe per l’estero, ed utili mappe per la rete dei distributori del gas per auto.

 

Il Dvd accluso ha “peso” di 1,16 GB, e contiene sia i manuali in formato Pdf (nelle varie lingue), sia il software di navigazione.

Al primo utilizzo del programma viene chiesto all’utente una procedura di registrazione un po’ lunga.

Bisogna chiamare la casa produttrice (via telefono, via mail, o attraverso il sito) fornendogli il codice prodotto presente sulla bustina del Dvd, più il codice di registrazione che appare nella prima schermata del software.

A questo punto si riceverà l’effettivo codice di attivazione da inserire nelle apposite textbox della schermata iniziale.

Tutta questa trafila sarebbe forse stata più snella e comoda con un solo codice di attivazione presente all’interno della confezione, in modo da essere subito operativi.

Altrettanto scomodo è anche la continua richiesta di accettazione delle condizioni contrattuali all’accensione del navigatore. In genere, in questi casi, tale richiesta dovrebbe comparire solo la prima volta, e non in tutte le volte che lo si utilizza.

Già che siamo in vena di consigli, qualcosa avrei da dire anche per i vari pulsanti presenti sui bordi del navigatore. Alla loro pressione non si percepisce un clic, o un qualsiasi segno che il tasto sia stato premuto. Si corre il rischio di premere troppo, e inutilmente, un pulsante (ad esempio quello di accensione), per poi scoprire che non serviva tutta sta forza.

 

Queste due immagini mostrano come sono fatti i manualetti.

 

 

 

 

In questa immagine si vede in alto il valore riportato dall’altimetro (543 metri) e la bussola in funzione.

 

 

In questa immagine si vede invece il funzionamento “dislivello”. Per come l’ho impostato io, devo scendere a valle.

 

 

Davvero molto utile è il software di navigazione fornito col Dvd.

È come avere una mappa (dell’Italia, non di tutto il mondo, meglio ricordarlo) sempre disponibile sul proprio pc, e con tutte le funzioni di ricerca e calcolo dei percorsi disponibili sul navigatore.

Ecco uno screenshot tratto dal mio pc.

 

 

 

Tutto sommato, dopo averlo provato per un po’ di tempo, posso ritenermi soddisfatto. Funziona bene, è preciso, ricchissimo di informazioni robusto come pochi altri.

Molto utili i cosiddetti “geoappunti”, che consentono di collegare insieme appunti vocali, immagini e percorsi a determinate mappe.

 

Il prezzo, purtroppo, secondo me è decisamente fuori media: servirebbe una riduzione almeno del 20% per farlo diventare competitivo ed appetibile per la maggior parte dei possibili utilizzatori.

Cercherei poi di risolvere quei problemini sul software a cui ho accennato prima, come anche sul funzionamento dei vari pulsanti posti sui lati e sulla vite per accedere alle batterie.

 

Per chi fa grande attività outdoor – mountain bike, trekking, escursionismo in genere – e non si fa problemi a spendere qualche soldo in più, questo apparecchio costituisce uno dei regali di Natale più sfiziosi ed utili nello stesso tempo.

 

Un po’ di link utili per chi è interessato.

 

Questo è il sito della società.

www.mynav.it

 

mentre il produttore è Giove, un’azienda trevigiana.

www.giove.biz

 

Categoria: Tecnologia
lunedì, 14 dic 2009 Ore. 08.50
Mappa
Calendario
dicembre 2017
lmmgvsd
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003