Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.473
  • Views Posts: 1.331.449
  • Views Gallerie: 526.929
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Kingston DataTraveler Locker+ 8 GB , Wi-Drive e SSD HyperX 3K

Da qualche settimana mi sono dotato di 3 dispositivi della Kingston, tutti legati allo storage ma specifici per usi diversi.
La prima è una chiavetta USB, la Data Traveler Locker+ da 8 GB, che ha la particolarità di poter essere criptata, e quindi resa inutilizzabile nel caso la si perdesse, con grande semplicità, oltre ad avere anche un solida struttura metallica.

Così appare nel pc quando la si inserisce e non si è ancora provveduto a decriptarla.

Aprendo la sezione con l’icona della Kingston (la faccia rossa) si vede il file system della chiavetta.

Infine con un doppio clic sul file DTLplus_Launcher.exe si apre la schermata per l’inserimento della password.

Notare la traduzione, forse un po’ forzata, del pulsante “Spegni” (invece di un più intuitivo “Sblocca”).

Qua sotto le caratteristiche tecniche.

Da notare che ci sono tagli fino a 32 GB: manca quindi il taglio da 64 GB, un valore che sta diventando sempre più diffuso, perlomeno per pen drive di una certa qualità.

Ma veniamo alla performance. Testandola con HD Tune Pro si ottengono i valori sotto raffigurati.

Come si vede si ottiene un valore medio di Transfer Rate di 21,6 MB, che è un valore indubbiamente buono ma non eccezionale (pen drive di più alte prestazioni raggiungono tranquillamente valori di 26-27 MB/s).
L’Access Time è invece un po’ elevato – 0,649 ms – quando i valori migliori dovrebbero avvicinarsi allo zero.

Esteticamente è ben fatta: robusta struttura metallica con copertura a rotazione (manca il cappuccio), leggera e senza spigoli vivi. Consiglio comunque di evitare di riporla in un tasca insieme al cellulare o a qualche altro apparecchio che potrebbe rimanere rigato anche da suo semplice appoggio.

Questa pen drive è venduta attualmente su Amazon Italia al prezzo di circa 21 euro.

Il secondo prodotto è davvero particolare.
Si chiama Wi-Drive ed è un hard disk wireless di dimensioni molto compatte, praticamente tascabile.
Mette a disposizione 32 GB (nel mio modello) di spazio utilizzabili per essere fruiti senza cavi, sfruttando appunto le sue funzionalità come router wireless.
Tipicamente (è nato appunto con questo DNA) verrebbe utilizzato da apparecchi Apple, come l’iPhone, l’iPad e l’iPod Touch.

Volendo lo si può comunque utilizzare anche per apparecchi Android (smartphone e tablet) e con il Kindle Amazon.

La scatola è minimale e molto compatta.

Qua sotto il retro dell’hard disk, con i vari dettagli di produzione.

Dei 32 GB se ne hanno 29 di spazio libero effettivo, come si vede da questa immagine che mostra il dispositivo collegato al pc.

Purtroppo il funzionamento del programma di setup, usufruibile via browser, lascia molto desiderare.
Questa è la schermata che si presenta (che tra l’altro richiede che si capisca che bisogna eseguire il file index.html presente nella cartella “config”, dato che non c’è nulla che parta in automatico).

Come si vede si può impostare il nome del dispositivo, scegliere se renderlo invisibile (ovviamente, in tal caso, perde tutta la sua utilità), e le opzioni di sicurezza, compreso il settaggio della eventuale password nel caso si scelgano le protezioni WEP e WPA.
Peccato che dopo aver inserito i valori, e cliccato sul pulsante “Done” (in alto a destra), il browser rediriga ad una pagina inesistente, ovvero “\cgi-bin\k_wi_drive_settings”, come si vede dallo screenshot qua sotto.

Ho provato più volte questa procedura, ma non c’è stato nulla da fare. Lo scarno manualetto di istruzioni non riporta nulla in proposito, e quindi non è di aiuto.

Con il mondo Apple, invece, è tutta un’altra storia, dato che funziona alla meraviglia.
Per scaricarsi l’app Wi-Drive dall’App Store di Apple bisogna recarsi a questo link:

Qua sotto i dettagli che descrivono questa app.

Come si vede le dimensioni non sono irrisorie, dato che si tratta pur sempre di 3,8 MB ma, soprattutto, è completamente gratuita.
Installandola sia un iPad che un iPhone (fatta la prova con due prodotti che mi hanno prestato) viene subito alla luce la vera utilità di questo Wi-Drive, che è quella di poter vedere lo stesso contenuto (in streaming) su più device in contemporanea senza l’obbligo di tenere i file multimediali sul proprio apparecchio.

Durante il suo funzionamento si scoprirà che tende a scaldarsi parecchio (soprattutto vicino alla presa MiniUsb), e già dopo poche ore di utilizzo sarà necessario procedere ad una ricarica completa (tramite il cavetto Usb).

Attualmente su Amazon viene venduto al prezzo di circa 78 euro.

Il terzo ed ultimo prodotto è il migliore della rassegna, è un hard disk “puro” SSD, l’HyperX  3K da 90 GB, un hard disk caratterizzato da un prezzo molto concorrenziale, dato che lo si può trovare (su Amazon ad esempio) a circa 150 euro.

Questo hard disk, denominato HyperX 3K, è la versione economica (se così si può chiamare) dell’analogo modello Kingston HyperX e viene offerto ad un prezzo ridotto rispetto a quest’ultimo.

L’aspetto è tipicamente da gamer evoluti, in nero e alluminio, con forme dure e spigolose, indubbiamente molto robusto.

La scatola è dotata di un ottimo e professionale packaging, molto robusta ma nello stesso tempo compatta e facile da aprire e maneggiare (e con un eccellente imbottitura).
È presente un Dvd di installazione (non necessario ma utile per il software di clonazione), il cavo Sata 3.0, un comodo cacciavite a forma di penna a sfera (con relative viti di fissaggio) per poterlo agganciare alla staffa da 3,5 pollici ed un case per poterlo utilizzare anche come hard disk esterno (con relativo cavo Usb).

Il test con HD Tune Pro mostra risultati eccellenti, tipici di un hard disk allo stato solido.

Da notare l’Average Transfer Rate che ha valori di oltre 150 MB/s e un Access Time bassissimo, poco sopra i 0,1 ms.

Volendo è possibile utilizzarlo anche come hard disk esterno, grazie al case (tra l'altro di ottima fattura) presente nella scatola.

Di questo hard disk Kingston ne aveva parlato PC Professionale in un articolo dello scorso aprile, la cui lettura è ancora disponibile online.

Qua sotto i dettagli tecnici e le capacità attualmente disponibili.

Come si vede si arriva fino a 480 GB, pur avendo quest’ultimo costi ancora proibitivi (oltre 600 euro).
Delle specifiche tecniche più dettagliate le si possono vedere su questa altra immagine, recuperata dal Pdf che accompagna l’hard disk.

Su Amazon Italia costa attualmente circa 135 euro, un prezzo davvero concorrenziale ed attraente, considerando che siamo di fronte ad un SSD “puro”, pur con una capacità sufficiente solo per il sistema operativo, i programmi più utilizzati e poco altro.

Che dire, 3 prodotti, tutti in qualche modo legati allo storage, indubbiamente molto interessanti e da prezzi piuttosto accessibili.
Da farci sicuramente un pensierino.

Categoria: Tecnologia
martedì, 19 giu 2012 Ore. 12.00
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003