Estering


Il blog di Ester Memoli


*****************************************************

La mia rubrica su Techeconomy.it Managed Services


*****************************************************

La mia videointervista su MSN Video


*****************************************************

Colored Glances. Io e i miei colori. Il blog di un hobby colorato.


*****************************************************


*****************************************************

***DotNetHell.it TEAM***

*****************************************************

*****************************************************


Sondaggio
Tenere la vita reale separata da quella online?

Si
No

Mappa

Non si va da nessuna parte

Il new jersey traditore.  
L'impennata, il volo, lo schianto, l'urlo, le capovolte, i vetri in frantumi, le gomme esplose, gli effetti personali schizzano via dai finestrini deformi, gli airbag penzolano come tende.  

Lo stridore dei freni, la nuvola di polvere beige, quinta, quarta, terza, seconda, prima, il ra-ta-ta-ta dell'ABS. 
Il silenzio.  
Nessuno esce dall'auto. Il cuore a mille.

"A che kilometro siamo?"
"495" 

...

"Pronto? C'è stato un incidente..." 

Guardavo la portiera immobile, non si apriva. 

I vetri ovunque, la scatola azzurra, l'ombrello divelto e la 24 ore nera per terra.  

"...km 494,9 sulla A1, direzione Roma..." 

Molte auto si allontanano incuranti, una accosta e da essa scende una signora, un camionista esce dalla cabina. 
La portiera si apre.  

"...una persona è cosciente..."

La 24 ore è davanti alle nostre ruote. La guardo, guardo il camionista che l'ha notata e gli accenno l'oggetto, onde evitare di passarci su mentre avanziamo verso la Insigna distrutta. La recupera.  

"...occupa la seconda e terza corsia..." 

Accostiamo.

Francesco e la signora sono a telefono con la Stradale. 
Osservo l'uomo che, confuso, torna a cercare qualcosa o qualcuno in auto. 
Tremo.  

Lui parla con l'uomo. E' solo in auto. E salvo.

Intanto le tre corsie si stringono in una che, frenetica, guadagna strada tra gli oggetti rotti, fazzoletti, penne, pezzi di carrozzeria. Suonano, si accalcano. 

Un camionista si affaccia dal finestrino rivolto all'uomo: "Guardi che quello nel camion più avanti s'è portato via qualcosa".

Cazzo, la 24 ore.

Quel Giuda di camionista. Piccolo verme pezzente e schifoso. 

L'uomo era salvo, le auto e le vite degli altri anche. 
Anche la nostra coscienza era a posto, ma tutto ciò non è bastato per non vergognarci di parte del genere umano. 
Categoria: Attualità
venerdì, 16 set 2011 Ore. 22.59
Archivio Posts
Anno 2015

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005
Statistiche
  • Views Home Page: 886.744
  • Views Posts: 3.472.571
  • Views Gallerie: 1.858.493
  • n° Posts: 1.246
  • n° Commenti: 4.073
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003