Estering


Il blog di Ester Memoli


*****************************************************

La mia rubrica su Techeconomy.it Managed Services


*****************************************************

La mia videointervista su MSN Video


*****************************************************

Colored Glances. Io e i miei colori. Il blog di un hobby colorato.


*****************************************************


*****************************************************

***DotNetHell.it TEAM***

*****************************************************

*****************************************************


Sondaggio
Tenere la vita reale separata da quella online?

Si
No

Mappa

Morire davvero per colpa della fame

Quando l'ho letto mi si è stretto il cuore...e pensare che c'è gente che spende centinaia di euro per cene lussuose in ristoranti chic....o più semplicemente, noi "semplici mortali", quando abbiamo fame passiamo in pizzeria o al bar e compriamo cio' che ci va....
 
India, ragazzina s'impicca a 12 anni
Non aveva i soldi per mangiare
Sonia si è uccisa sulla strada che faceva tutti i giorni per andare a scuola

NEW DELHI - Sonia Khatun era una ragazzina indiana di 12 anni. Viveva a Malda, un villaggio a 200 chilometri da Calcutta. Si è uccisa perché sua madre non aveva da darle una rupia per comprarsi la merenda a scuola.

Sonia e la madre abitavano in una tenda di juta, una delle tante che il governo comunista del West Bengala, lo stato che ha per capitale la città di Madre Teresa, dà ai poveri per ripararsi. Le due donne non avevano mai avuto una casa e vivevano da sole.

L'ultimo giorno di Sonia è cominciato come tanti altri. Niente da mangiare e prepararsi per andare a scuola. La fame si fa sentire e la ragazzina, che non tocca cibo da giorni, chiede alla madre una moneta per comprarsi qualcosa. La donna, rimasta vedova e senza lavoro, non ha nulla e non può darle neppure una rupia. Cerca di consolare la sorda amarezza di Sonia, di convincerla ad andare a scuola dove, forse, le daranno qualcosa da mettere sotto i denti.

La bambina apparentemente accetta. Prende i suoi quaderni e si avvia verso la scuola. Per la strada, però, l'amarezza e l'angoscia hanno il sopravvento. Sonia abbandona il suo percorso, raggiunge un edificio in costruzione e s'impicca a una struttura di bambù, che serve da impalcatura nei lavori edili.

La scuola pubblica in India, in diversi stati dell'Unione, offre agli scolari un pasto al giorno, ma per Sonia e per gli altri disperati del suo villaggio evidentemente non è stato così.

Secondo uno studio del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite, nonostante l'impressioniante crescita economica dell'India, metà dei suoi bambini sono malnutriti.

 
Fonte: Repubblica.it
Categoria: Attualità
domenica, 25 set 2005 Ore. 01.08
Archivio Posts
Anno 2015

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005
Statistiche
  • Views Home Page: 885.613
  • Views Posts: 3.469.649
  • Views Gallerie: 1.854.586
  • n° Posts: 1.246
  • n° Commenti: 4.073
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003