Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 390.268
  • Views Posts: 1.313.684
  • Views Gallerie: 508.756
  • n° Posts: 518
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Zanichelli 2011, un atlante extraterrestre

Già lo scorso anno avevo intenzione di rinnovare il mio vecchio atlante con uno nuovo di zecca.
Mi ero limitato però alla sostituzione del vocabolario della lingua italiana (Hoepli).
Quest’inverno, ora che il mio italiano è migliorato sensibilmente (?!), mi sono potuto finalmente autoregalare questo bell’atlante geografico della Zanichelli.

In questi giorni ho potuto sfogliarlo per bene e con calma, e mi hanno colpito in particolare la sua eccellente cura realizzativa, l’altissima qualità della carta, l’incredibile precisione delle mappe, la sua facilità di consultazione e, dulcis in fundo, il prezzo nemmeno poi eccessivo.
La foto di copertina poi (i grattacieli di Shangai di notte) è bellissima, e contribuisce non poco a catturare l’attenzione.

Rispetto al mio precedente atlante della De Agostini, questo della Zanichelli è spesso quasi la metà, ma il contenuto, se vogliamo, è anche maggiore. Si può suddividere in tre parti: la prima parte riguarda tutte le mappe del mondo, con un occhio di riguardo (ovviamente) all’Italia.
Qua sotto una delle mappe degli Stati Uniti, dove si possono notare l’accuratezza e la bellezza di queste realizzazioni, grazie all’ottima scelta dei colori.

La seconda parte è pressochè un’enciclopedia annegata in un atlante. Si parla, con ricchezza di splendide immagini, di cose è fatta la terra, come si è costituita, del clima, del ciclo dell’acqua, di spazio e astrofisica, e chi più ne ha più ne metta.
Ecco qua sotto un’immagine di uno di questi approfondimenti.

In particolare mi sono piaciute molto le pagine 148-149, dove c’è la lista dei musei più importanti d’Italia e d’Europa, con un breve loro sommario a la cartina per rintracciarli.
E che dire delle bandiere di tutti gli stati sovrani del mondo? Ognuna affiancata dalle caratteristiche della nazione: prefisso telefonico, ora UTC, estensione indirizzo web (molto utile!), capitale, ordinamento politico, capo di stato (per il Brasile, giusto per restare in tema coi fatti odierni, c’è ancora Lula), capo del Governo, città principali, lingue, religioni, moneta (con il cambio con l’euro), superficie, popolazione, densità abitativa, crescita annua, popolazione urbana, PIL pro capite e inflazione.
Direi una bella mole di informazioni.
Per un po’ di sere mi sono letto una sezione (due pagine) di approfondimenti tematici, soprattutto di argomenti che mi hanno sempre intrigato, come i fondali oceanici e le zone  di estreme temperature terrestri.

Grazie a tutti questi approfondimenti, l’atlante può essere considerato quasi un’opera enciclopedica, e servire anche come riferimento per studenti della scuola dell’obbligo, e non solo.
Ovviamente, anche le mappe più particolareggiate, come quella dell’Italia, non possono essere considerate alla stregua di cartine stradali, ed aspettarsi di trovarci ogni piccolo paesino. La massima definizione di scala è di 1 : 1.000.000.
La terza parte, infine, è costituita dal dettagliatissimo indice analitico.
Le pagine in totale sono 288, anche se l’ultima, penso per errore, è numerata 225.

Se sulla versione cartacea le qualità si sprecano, non si può dire altrettanto per il software in dotazione (sul Cd allegato all’atlante).

Pur non discutendo sul contenuto, l’interfaccia lascia molto a desiderare. È in stile Windows 95 (ormai un’altra epoca), molto spartana

Purtroppo, come accade quasi sempre nei dizionari, il software ha la scomodità delle poche possibili installazioni. In questo caso addirittura solo 2, come si legge con rammarico dall’immagine qua sotto.

Come ho sottolineato alte volte, non capisco come mai le case editrici si incaponiscono con queste assurde limitazioni. Già altre volte mi è capitato di non poter più utilizzare la versione elettronica di un dizionario (regolarmente pagata, dettaglio non secondario), solo per aver dovuto riformattare il pc. 

Su Amazon questo atlante viene venduto a ben il 30% di sconto, e pure le spese di spedizione sono gratis.

Concludendo posso dire di essere stato molto piacevolmente sorpreso dall’alta qualità di questo atlante, software a parte.

Oltre alle magnifiche mappe, un grande valore aggiunto sono tutti i vari approfondimenti tematici della seconda parte, che consentono di farsi un cultura non da poco sul nostro pianeta.

Un modo tranquillo e serene per viaggiare con la mente stando comodamente seduti in poltrona.

Categoria: Varie
venerdì, 07 gen 2011 Ore. 09.59
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003