Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 401.101
  • Views Posts: 1.344.264
  • Views Gallerie: 538.761
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 293
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

3 titoli Cinehollywood: Corso di inglese, Civiltà Scomparse e Mostri Volanti

Ritorno a parlare della Cinehollywood con 3 suoi nuovi titoli in Dvd e Blu-ray che trattano argomenti molto diversi ma ugualmente interessanti ed attraenti, almeno per i miei gusti.
Procedo in ordine storico, partendo dall’argomento più antico per arrivare al più moderno.
Difficile trovare qualcosa di più lontano nel tempo dei dinosauri, ed infatti il primo è “Mostri Volanti”, l’unico Blu-ray dei 3 titoli che prendo in considerazione.

Il tipo di supporto serve (credo) per offrire una simil esperienza 3D che su apparecchi che non la supportano nativamente. L’ho visto sia sul mio lettore blu-ray portatile Philips sia sulla mia Tv LG da 37 pollici “normale” Led, e va constatato che pur non provocando esclamazioni di giubilo 3D questo blu-ray offre immagini in così alta definizione che in alcuni passaggi si può quasi apprezzare un discreto effetto tridimensionale.
Il suo punto di forza, però, non è strettamente questo.
Come praticamente tutte le realizzazioni National Geographic, soprattutto se c’è di mezzo David Attenborough, l’aspetto tecnico-realizzativo raggiunge livelli di eccellenza, sia per le immagini, sia per le ricostruzioni di realtà virtuale, sia per le musiche che accompagnano il tutto, sia per i discorsi e il racconto.
Davvero non si riesce a trovare il minimo difetto.
Qua sotto la schermata del menu.

Peccato solo duri meno di un’ora (56 minuti), a cui va aggiunta una intervista all’autore e ad un suo collaboratore.
Viene raccontata l’evoluzione degli enormi dinosauri volanti che hanno dominato il pianeta per un lunghissimo lasso di tempo che parte da 220 milioni di anni fa e termina con la loro progressiva scomparsa, decine di milioni di anni dopo, causata da diversi fattori, in primis la concorrenza di terribili competitori, gli uccelli!.
Notevoli le ricostruzioni virtuali: scena memorabile quando nello studio di un ricercatore, mentre osservano al pc un modello di pterosauro, questo balza fuori dal video a saltella qua e là di fronte ai sorpresi (ma non spaventati) autori.
Unico extra presente è un’intervista di una 20ina di minuti a David Attenborough e al produttore di questo titoli rilasciata a Londra nel corso dell’evento di presentazione in un cinema iMax, forse l’unico modo per apprezzarne veramente l’effetto 3D.
Da notare il calzino corto che il produttore sfoggia su di un impeccabile smoking…;-)
Attenborough è dotato comunque di grande ironia, ed è un piacere sentirlo parlare.

Nella custodia è inserito un piccolo pamphlet di 16 pagine che racconta la storia della National Geographic.
Che dire, un blu-ray formidabile per bellezza e realizzazione, intrigante e avvincente.

Con il secondo titolo, un “semplice” Dvd questa volta, si salta quasi ai nostri giorni, fermandosi a soli 5000 anni fa, cercando di fare il punto sulle cosiddette Civiltà scomparse.

Mi ero avvicinato a questo Dvd, a dire il vero, per conoscere le storie di popoli scomparsi, ma sono rimasto piacevolmente sorpreso da un suo approccio divulgativo di natura diversa, ovvero come e cosa può avere sconvolto il nostro pianeta, una o anche più volte, nei millenni scomparsi.
Certo, si inizia parlando di antichissime (tra i 2000 e i 5000 anni prima di Cristo) civiltà che, dopo essere fiorite per secoli, sono improvvisamente e misteriosamente scomparse, ma poi si analizzano i motivi e i fatti che possono aver modificato sia il clima che la struttura del pianeta Terra, che possono effettivamente essere le cause della scomparsa delle prime.

Cambiamenti climatici repentini, immense inondazioni dovute a cataclismi (vulcani, meteoriti, terremoti), tutto viene preso in considerazione in questi 85 minuti di video, che si basano molto su brevi interviste a fisici, scienziati e studiosi, come anche su ricostruzioni alla computer graphics di questi terribili eventi.
Mi resteranno nella mente le simulazioni dei meteoriti, lo tsunami di Sumatra nel 2004, i meteoriti che, quasi impercettibilmente, passano così vicino alla Terra da rappresentare un mortale pericolo se si schiantassero su città e centri abitati.
Ho potuto imparare anche diverse cose nuove: dalla pericolosità del vulcano di Yellowstone, ad un Sahara pieno di acqua e laghi nelle ere precedenti. Davvero istruttivo.
Il video termina con una domanda a cui non si può dare una risposta: visto che la Terra esiste da 4,5 miliardi di anni e che la civiltà umana appartiene (indicativamente) agli ultimi 200.000 anni, non può essere esistita un’altra civiltà simile nei milioni di anni passati, anche ben prima dei dinosauri?

Qua sotto i dettagli del cofanetto mono Dvd (con un breve booklet descrittivo inserito al suo interno).

Non ci sono contenuti extra, ma è possibile solo cambiare la lingua, da italiano a inglese, ma con sottotitoli sono in italiano.
Qua sotto, invece, il menu iniziale del Dvd (che gode di una musica di sottofondo molto bella ed adeguata al tema).

Un bel Dvd, non c’è che dire, per passare un’ora e mezzo completamente assorbiti dal suo ritmo incalzante e avvincente.

Word on the Street

Il terzo argomento è un cofanetto di 3 Dvd riguardanti “Word on the Street”, 260 minuti di corso di inglese, che parte da un livello abbastanza base per portarsi fino ad un livello intermedio/avanzato.
Sono in tutto 10 macro-lezioni (ognuna composta da 3 episodi distinti) che spaziano su argomenti molto diversi ma utili nella vita di tutti i giorni: dallo shopping alla guida, dalla scuola alla politica, dalla cucina ai viaggi.
Qua sotto il menu del terzo Dvd.

I video sono condotti da 2 giovani ragazzi, Stephen e Ashlie Walker (che tra l’altro sono fratello e sorella), con l’aiuto di un insegnante di inglese della BBC, un tale Rob, molto bravo e competente.
È un corso creato dal British Council e realizzato dalla BBC nel 2011. È molto recente, quindi, e lo si capisce anche dal fatto che i protagonisti fanno uso di smartphone e tablet, prodotti tecnologici degli ultimi anni.
Esiste anche un sito apposito: http://learnenglish.britishcouncil.org/en/word-street
dove è pure possibile rivedere, gratuitamente, tutte le lezioni dei Dvd ed eseguire alcuni esercizi di approfondimento.
Dico subito che, a causa del parlato chiaro ma piuttosto incalzante, è un corso che risulterebbe piuttosto difficile per un principiante assoluto. Viceversa risulta troppo base per chi l’inglese lo mastica senza problemi.
È quindi maggiormente adatto agli intermedi, soprattutto dove l’aspetto di ascolto è rimasto un po’ più indietro dell’aspetto grammaticale.
Qua sotto le schermate con i due interpreti e con l’insegnante.

Ogni Dvd è composto da 3 gruppi di 3 brevi lezioni (circa 10 minuti l’una), seguite da un approfondimento dei concetti grammaticali con il docente. In ogni Dvd c’è poi anche una breve intervista con un personaggio esterno su temi di attualità: nel primo si parla della crisi economica, nel secondo delle nuove frontiere dell’educazione

Ogni Dvd dura circa un’ora e mezzo, tranne il terzo che è un po’ più lungo in quanto contiene non 3 (come i primi due Dvd) ma 4 macro-lezioni.

Tra l’altro tutti i video sono visualizzabili anche nella sezione apposita del sito della British Council, completamente gratis, dove ci si può anche rivolgere per ricevere aiuto e supporto.
Qua sotto come appare una puntata tra le innumerevoli presenti sul sito.

Ecco quindi, 3 interessanti titoli della Cinehollywood su argomenti così diversi da rispondere ai gusti più disparati.
Nel futuro, magari, ritornerò a parlare di altre uscite di questa casa italiana.

Categoria: Varie
lunedì, 11 mar 2013 Ore. 14.30
Mappa
Calendario
dicembre 2017
lmmgvsd
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003