Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 448.896
  • Views Posts: 1.466.190
  • Views Gallerie: 629.710
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Se li conosci, forse li puoi evitare

Ho messo intenzionalmente il condizionale al vero titolo di questo libro (“Se li conosci li eviti”) dato che spesso, pur conoscendoli, non si riesce del tutto ad evitarli.

 

Questa affermazione in quanti contesti la si potrebbe applicare?

Credo che ognuno di noi ne abbia a disposizione un discreto gruzzoletto (capi, colleghi, vicini di casa, ecc. ecc.).

In questo caso il lavoro di Marco Travaglio è riservato ai politici, razza umana che l’autore conosce molto bene e a cui dedica tanto tempo della sua esistenza.

 

Molto esplicativo il lunghissimo sottotitolo:

“Raccomandati, riciclati, condannati, imputati, ignoranti, voltagabbana, fannulloni del nuovo Parlamento”.

Lo scopo di questo libro è appunto quello di far conoscere pregi e difetti – soprattutto questi ultimi – dei personaggi politici che ci rappresentano, esponendo tutta una serie di precisi fatti che li riguardano, azioni da loro fatte e affermazioni da loro dette.

Questo aiuta a farsi un’idea un po’ più precisa di questi personaggi; aiuta ad aprire gli occhi per vederli sotto luci diverse, luci che spesso vengono invece abilmente oscurate dai media nazionali.

 

Nella realizzazione di questa vasta e ricca raccolta di fatti, Marco Travaglio ha avuto la collaborazione di Peter Gomez, anch’esso giornalista dell’Espresso (entrambi sono anche collaboratori in altre testate).

Travaglio, inoltre, è conosciuto in special modo per le sue “animate” discussioni con Vittorio Sgarbi e per la sua presenza fissa al programma “Annozero” di Michele Santoro su Rai 2.

 

Questo libro lo scorso anno ha avuto un gran successo; in soli 3 mesi, da marzo a giugno 2008, ha bruciato 5 edizioni. Quella che possiedo io è proprio la 5a edizione del giugno 2008.

Le quasi 600 pagine sono suddivise in tre parti, estremamente disomogenee come ampiezza.

Molto brevi la prima (“Le nostre liste”, ovvero la lista dei buoni), e la terza (le appendici); molto lunga invece la seconda (“Le loro liste”, ovvero la lista dei cattivi).

 

Si inizia a pag. 21 (il conteggio delle pagine in questo libro inizia dalla copertina) con la (breve) rassegna dei personaggi buoni, capaci cioè di proporre idee sane e giuste e di opporsi a inciuci e altre amenità politiche.

Vale la pena riportare l’elenco di questi virtuosi, con tra parentesi la loro appartenenza politica:

 

Rosy Bindi (PD)

Furio Colombo (PD)

Nando Dalla Chiesa (PD)

Tana De Zulueta (Verdi)

Giuseppe Giulietti (ex DS, ora IDV)

Vladimir Guadagno, aka Luxuria (PRC)

Orazio Licandro (PDCI)

Giorgia Meloni (AN)

Silvana Mura (IDV)

Angela Napoli (AN)

Federico Palomba (IDV)

Romano Prodi (PD)

Franca Rame (ex IDV, poi Gruppo Misto)

Cesare Salvi (ex DS, ora Sinistra Arcobaleno)

Tommaso Sodano (PRC)

Bruno Tabacci (Rosa Bianca)

Elias Vacca (PDCI)

Massimo Villone (ex DS, ora Sinistra Arcobaleno)

Carlo Vizzini (FI)

Roberto Zaccaria (PD)

 

Per i motivi per cui tale persone appartengono al girone dei “buoni”, rimando ovviamente alle pagine del libro.

A pag. 29 inizia invece la molto più lunga lista dei “cattivi”. In mezzo a questi spunta anche un lista “Somari”, che sono tutti quelli beccati dal programma televisivo “Le iene” allorquando non sapevano rispondere a domande di cultura generale (o comunque di argomenti importanti per un politico di professione).

La lettura nasconderà qualche sorriso (o qualche depressione), di fronte a certi strafalcioni degni da “Pierino” cinematografico.

A pag. 36 un’altra lista interessante, la lista “Tengo famiglia”: tutti quei personaggi che si portano appresso parenti o amici (impressionante la lista di Berlusconi…).

Seguono poi altre liste di ispirazione varia: “Lista Libera Stampa”, “Lista Monnezza” e “Lista Casa Nostra”.

Interessante vedere, in quest’ultima lista, come si possano acquistare lussuosi appartamenti a prezzo di saldo, alla faccia di chi fatica arrivare alla fine del mese a causa del mutuo da pagare.

Dopo aver stuzzicato l’appetito del lettore, da pag. 51 inizia la parte più vasta del libro (fino a pag. 500), in cui si riportano le liste dei politici su cui gli autori hanno qualcosa di dire (spesso tanto da dire), suddivisi per gruppo politico. Il primo è Forza Italia, e risulta anche essere quello più consistente (arriva infatti fino a pag. 286, il che non è poco).

Tutti i parlamentari, quasi in ordine alfabetico (a parte il capogruppo, messo in testa alla lista), sono riportati nelle prime pagine del libro, così se qualcuno vuole leggere direttamente le questioni del politico che gli interessa, può balzare subito al punto.

Seguono poi gli altri gruppi politici:

 

UDC, Rosa Bianca

La Destra

Partito Democratico

Sinistra Arcobaleno

Socialisti Democratici Italiani

 

I personaggi riportati sono tanti, circa 150, e di ognuno di essi è riportato: luogo e data di nascita, curriculum, soprannome (se esistente), segni particolari, fedina penale (la parte più lunga), assenze in Parlamento e frasi celebri. Compaiono spesso anche vere e proprie trascrizioni di telefonate intercorse (certe volte da accapponare la pelle, come quelle di Fassino).

 

Ovviamente, dato che il libro risale al giugno 2008, in questo anno di tempo che è passato alcune cose possono essere cambiate, e può esserci stato un travaso di “fedelissimi” da un partito all’altro. Non ho però le conoscenze politiche sufficienti per individuare chi possa essere, e dove il libro necessiterebbe di un aggiornamento (che in questo caso potrebbe diventare quasi giornaliero).

 

Non meno deprimenti (per il contenuto) le appendici, che aprono con le “Leggi vergogna” della Destra e della Sinistra. 29 pagine per la prima, e 38 pagine per la seconda. Bisogna ammettere che si sono proprio dati da fare (dovranno pur giustificare in qualche modo il loro lauto stipendio).

Le ultimissime 6 pagine mettono a confronto (anche come costi sostenuti) i programmi della Sinistra e della Destra per le politiche del 2008.

Bisogna ammettere che il lavoro di ricerca e recupero informazioni svolto dagli autori è stato notevolissimo.

Le fonti sono stata anche verificate, e quindi tutto ciò che si legge corrisponde al vero. Un lavoro davvero certosino, quasi animato da uno spirito missionario.

In teoria gli autori dovrebbero essere super partes, ma è indubbio il loro particolare accanimento con la Destra, cui riservano la maggior parte delle pagine.

 

Il libro, malgrado sia composto da quasi 600 pagine, è incredibilmente leggero (pesano molto di più i fatti che riporta), e si maneggia con piacevolezza.

La rilegatura è flessibile come raramente mi è capitato di trovare.

La delicata copertina, dopo pochi giorni di utilizzo, assumerà però il tipico aspetto ad “orecchia”. Provare per credere.

Da segnalare il prezzo, 14,60€, molto accessibile.

Questa è la pagina del sito dell’editore Chiare Lettere dove è presente la scheda del libro.

  

Insomma, una lettura illuminante che vale la pena di fare, non per farsi del male, ma per conoscere e sapere, e la conoscenza aiuta sempre, soprattutto nel momento delle scelte (non solo in cabina elettorale).

La vera alternativa alla disinformazione delle TV e dei giornali.

Lo stile ironico, quasi tagliente, degli autori (si potrebbe dire che in certe occasioni non ci resta che ridere…) rende la lettura piacevole e spedita.

Se durante la lettura qualcuno viene colto da sentimenti di rabbia o di furore distruttivo, non si preoccupi, è la normale reazione ;-)

Di sicuro si rimane un po’ frastornati e perplessi nel vedere come il male governo sia così difficile da estirpare, quasi che fosse una condanna eterna per l’essere italiani.

Rimane la consolazione che per questo nostro vecchio Paese, essere messi peggio di così, è praticamente impossibile.

 

Per concludere riporto le parole introduttive al libro, chiaro segno del sogno (o utopia?) degli autori:

 

A chi sogna un politica pulita.

Cioè una Politica.

 

 

Sommario

7 – Elenco personaggi

15 – Introduzione

LE NOSTRE LISTE

21 – I buoni

29 – I cattivi

LE LORO LISTE

51 – Popolo della Libertà

287 – Udc, Rosa bianca

326 – La Destra

337 – Aborto? No grazie

341 – Partito democratico

466 – Sinistra arcobaleno

481 – Socialisti democratici italiani

APPENDICE

501 – Destra: le leggi vergogna

530 – Sinistra: le leggi vergogna

568 – Elezioni politiche 2008: Programmi a confronto

 

Titolo:  Se li conosci li eviti  
Autori: Marco Travaglio, Peter Gomez
Editore: Chiare Lettere
ISBN: 9788861900547
Pagine: 576
Prezzo: 14,60 €
Data di uscita: Giu. 2008

Categoria: Books
mercoledì, 08 lug 2009 Ore. 16.15

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003