Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 489.350
  • Views Posts: 1.565.769
  • Views Gallerie: 738.786
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro SharePoint 2007 for Office 2007 Users (Wrox)

Qualche giorno fa, prima di scrivere questa recensione, ho voluto cercare un po’ su internet le recensioni di altri lettori su questo libro.

Questo per la curiosità di leggere le impressioni di chi avesse già acquistato questo manuale su SharePoint.

Ho iniziato da Amazon.com, porta principale per questo tipo di ricerche.

Niente, nessuna recensione su Amazon.com.

Considerando che è uscito ad aprile, è abbastanza singolare non trovare nessun commento su di un libro che tratta un argomento così “caldo” come SharePoint.

Provo allora sugli altri siti localizzati di Amazon. Canada, UK, Francia, Germania, Austria e pure Cina.

Niente nemmeno qua. Incredibile. Faccio l’ultimo tentativo: forza bruta. Una secca ricerca su Google.

Ebbene, fino ad oggi, almeno per quello che ho potuto trovare io, non c’è una recensione al mondo su questo libro. In qualche cosa risulto allora primo ;-)

A parte gli scherzi, è una scoperta abbastanza inspiegabile, considerando che SharePoint sta sempre più prendendo piede (tant’è che anche a me tocca prenderne almeno un po’ di confidenza a fini lavorativi).

 

Non bisogna però farsi trarre in inganno dallo sguardo spiritato dell’autore in copertina, né dai colori e dal layout differenti dai consueti stili della Wrox, né, tantomeno, dall’assenza di recensioni, ma questo libro può realmente essere utile per gli utilizzatori alle prime armi di SharePoint, sia nella versione “Server” (il cosiddetto MOSS) sia nella versione “Services” (i cosiddetti WSS), entrambi nella loro ultima versione, la 2007.

Per la cronaca, tale Martin Reid è analista presso la Queens University di Belfast (Irlanda del Nord), e scrive articoli per il blog Microsoft “Get the Point”

http://sharepoint.microsoft.com/blogs/getthepoint

ed è autore anche di un libro su Access 2007 pubblicato dalla Apress.

 

Leggendo man mano i vari capitoli, mi sono ritrovato a pensare che per imparare ad usare SharePoint, un libro come questo non è la strada migliore. Mi spiego meglio: il libro in sé, non è male. Scritto bene, chiaro, e senza lasciare nulla al caso (l’autore spiega proprio tutto, anche le basi più banali).

Ma oltre 400 pagine di scritte, poco codice Html, zero codice di programmazione, e alcune immagini, sono molto “time-consuming” per il lettore, che si ritrova a leggere decine di pagine per imparare un’azione che un video avrebbe mostrato in pochi minuti.

SharePoint in particolare si presta molto ad essere compreso per via visiva, e questo testo contiene al suo interno intere pagine di solo testo scritto. Il capitolo sull’integrazione con Word, ad esempio. Sono 30 pagine in tutto. Si leggono in non meno di 2 ore. Quello che raccontano l’ho imparato – forse anche meglio – attraverso un webcast di una ventina di minuti. Ne valeva la pena, quindi, leggere il capitolo?

Direi di no, anche perché vedendo (e aggiungerei anche provando) si hanno maggiori chance di comprensione.

 

Personalmente, se proprio lo si vuole leggere (il che non fa mai male, non vorrei essere frainteso su questo), proporrei tutta la prima parte. I primi 5 capitoli (le prima 150 pagine del libro) ben coprono le basi di SharePoint, e sono necessari sia per capire tutto il resto, sia per diventare realmente operativi su questo software.

Il primo capitolo, per chi è un neofita su SharePoint, è assolutamente indispensabile, perché introduce il prodotto partendo molto da lontano.

Dal capitolo 2 si entra nel vivo di SharePoint, illustrando siti e “workspaces”, per poi proseguire su argomenti leggermente più avanzati, come le liste e soprattutto le web parts.

Già con questi concetti ben chiari, ci si può considerare utenti evoluti di SharePoint, che è poi lo scopo finale di questo libro.

 

La seconda parte invece va a “sentimento”, in base alle necessità e ai gusti del lettore. Un consiglio, anche se un po’ forte, sarebbe quello di saltare completamente i capitoli su Word, Excel, Access e Outlook. Riguardo a Groove, data la sua particolarità, una lettura potrebbe tornare utile e quasi necessaria se lo si vuole effettivamente utilizzare. Per gli altri invece la pratica vale molto di più della lettura delle pagine ad essi dedicate, e che non sono poche.

I capitoli sugli add-in e su record management (11esimo e 13esimo) possono aumentare la cultura di base, ma senza rappresentare delle pietre miliari dell’apprendimento. Il capitolo 12 su SharePoint Designer (il tool che ha rimpiazzato FrontPage) diventa indispensabile se lo si vuole utilizzare. Se invece si opta per Visual Studio, via anch’esso.

Delle due appendici terrei buona solo la seconda, dato che contiene degli interessanti link dove poter leggere e scaricare materiale su SharePoint. Tra l’altro l’autore non si limita a riportarli, ma li commenta anche, e questo serve parecchio.

La prima appendice invece (ben 21 pagine) è un mero elenco comparativo dei comandi di menu tra le versioni 2003 e 2007 dei vari programmi Office, utile solo per chi non ha voglia di cercarseli a mano.

 

Come voto assegno un 7, fosse solo per la buona volontà e lo sforzo profuso dell’autore.

La rilegatura e l’impaginazione rispecchiano i consueti eccellenti standard Wrox.

Questa è la pagina del sito della Wrox dedicata al libro. 

Da qui sono disponibili i Pdf del sommario dettagliato, dell’indice analitico, e di tutto il primo capitolo (21 pagine).

Attualmente non sono presenti errate, ed infatti non ne ho riscontrate (quantomeno nella metà che ho letto).

Il forum (ogni libro Wrox dispone di un forum specifico) riporta solo l’intervento dell’autore in cui si rende disponibile ad eventuali osservazioni, domande o commenti. E non ha ricevuto nessuna risposta, a conferma di come questo libro sia passato quasi inosservato.

 

 

PRO

Manuale ideale per i principianti che vogliono iniziare ad impratichirsi con il mondo SharePoint (WSS e MOSS). L’autore non tralascia nessun particolare, ed è prodigo di spiegazioni.

Rilegatura flessibile e layout a prova di bomba rendono la lettura del libro una piacevole esperienza sensoriale.

 

CONTRO

I contro sono quasi tutti riconducibili a quanto detto prima, ovvero sull’effettiva utilità di un libro su di un prodotto come SharePoint. A ciò aggiungerei l’eccessiva prolissità dell’autore.

 

Voto complessivo: 7/10

 

Lettore: Principiante/Intermedio

 

Sommario

Introduction

I. Microsoft SharePoint Server 2007

1. Introducing MOSS 2007

2. Sites and Workspaces

3. Lists and Libraries

4. Web Parts

5. SharePoint and You

II. Desktop to Internet

6. Microsoft Office Word 2007

7. Microsoft Office Access 2007

8. Microsoft Office Outlook 2007

9. Microsoft Office Excel 2007

10. Microsoft Office Groove 2007

11. SharePoint Add-ins

12. SharePoint Designer

13. Records Management

Appendix A. Microsoft Office Word, Access, and Excel 2003-2007 Command Reference

Appendix B. Useful Links

Index

Titolo: Microsoft SharePoint 2007 for Office 2007 Users
Autore: Martin Reid
Editore: Wrox
ISBN: 978-0-470-44875-5
Pagine: 456
Prezzo: 39,99 $
Data di uscita: 29/04/2009

Categoria: Books
lunedì, 26 ott 2009 Ore. 22.00

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003