Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 387.648
  • Views Posts: 1.306.709
  • Views Gallerie: 503.034
  • n° Posts: 517
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro Programmare con C# 5 – Guida Completa (LSWR)



Torno a parlare di libri informatici dopo un po’ di tempo in cui mi sono dedicato ad altro. 
Il libro in questione è dedicato all’ultima versione (direi quasi ultima, ormai) di C#, la 5.0, ed è scritto da un autore italiano, Antonio Pelleriti,
uno sviluppatore (“architect” per esere precisi) siciliano. 
La casa editrice è la LSWR, che ha recentemente inglobato la FAG. 
È un tomo non da poco, dato che parliamo di quasi 800 pagine, tra l’altro scritte molto fitte e con un numero di immagini lo stretto indispensabile. 

I capitoli sono solo 16 (molto corposi quindi), seguiti da 2 interessanti appendici dedicate alle espressioni regolari (tra l’altro questa molto ben fatta e completa)
e all’interoperabilità (molto più sintetica, solo 7 pagine). 
I lettore ideale, come afferma l’autore, potrebbe essere rappresentato dal neofita, ma direi che un certa base di programmazione ad oggetti (anche in un altro linguaggio) e di sviluppo in generale, non guasterebbe. La seconda metà del libro, come si leggerà, è piuttosto avanzata, arrivando a trattare argomenti leggermente ostici come la programmazione asincrona, la reflection e la programmazione dinamica. 
Non mancano pagine dedicate all’Entity Framework, al “vecchio” ADO.NET e LINQ.
L’ultimo lunghissimo capitolo mette un po’ in pratica tutto quanto spiegato nelle pagine prima, mostrando (senza però portare a termine un progetto completo)
i mondi web – ASP.NET e MVC – Windows (con le Windows Forms e WPF) e persino per Windows 8 e Windows Phone. 
L’ambiente di sviluppo utilizzato è Visual Studio 2013 Ultimate (con il plug-in per la DevExpress, curiosità). 
Lo stile dell’autore è chiaro e diretto; diciamo che si fa capire. 
E grazia l’intelligenza del lettore non iniziando (come fanno altri) il libro spiegando cosa è un computer e come si accende. 

La parte pratica, esercizi, domande a quiz, ecc., è completamente assente. 
Gli esempi di codice non mancano di sicuro, ma la prova pratica sul campo è demandata ai gusti e alle scelte del lettore. 

Fin qui tutto ok, anzi, ottima cosa vedere un libro su C# di una certa levatura completamente “Made in Italy”. 
Bisogna però sottolineare alcuni piccoli difetti. 
Innanzitutto uno personale. 
L’impaginazione, che ricopia fedelmente quella che aveva la FAG, è poco user-friendly. 
Carattere senza grazie (peggiora la leggibilità), codice scritto con un carattere piccolissimo e indentazione che spesso si perde per strada. 


Ma soprattutto ci sono tantissimi refusi. 
L’autore ci ha messo una buona volontà nello scovarli e nel rendere disponibile sul suo sito un pdf (di una manciata di pagine)
che li mette a posto, ma questo vuol dire obbligare il lettore ad almeno un’ora di esercizio di correzione con errata e matita prima di iniziare la lettura. 
Tra l’altro, durante la lettura, ne ho scovati un paio che non sono nemmeno riportati. 
Qua sotto, ad esempio, si vede che tutte le espressioni stringa hanno perso i doppi apici finali. 


Anche le immagini non sono ottimali; troppo “nebbiose” e poco definite. 

Se si riesce a sopravvivere a tutte queste imperfezioni e si riescono ad assimilare i concetti esposti, si diventa sicuramente un programmatore C# con capacità superiori alla media. 
Tanti sono infatti i concetti esposti – e pure con un certo approfondimento – che non è facile ritrovare in altri libri italiani sul C#.

Come detto questo libro è un manualone di un certo peso; supera infatti tranquillamente il chilo, come si vede dalla prova bilancia. 


È poco adatto per essere portato in giro, a meno di non acquistare la versione digitale. 

Quindi, primo passo (dopo aver acquistato il libro) è andare sul booksite dell’autore a questo link 
e sistemarsi le errata finora trovate.
E prima di iniziare la lettura di ogni capitolo, assicurarsi di avere a disposizione almeno un paio di ore per poterlo terminare. 

Per concludere posso dire che l’opera, malgrado i difetti sopra esposti, merita di sicuro un pensiero, soprattutto per chi voglia
avvicinarsi alla programmazione in C# leggendo su di un libro in italiano la cui trattazione sia un po’ più approfondita della concorrenza. 
Consiglierei comunque all’autore di non perdere la sua vena creativa, e di dare alle stampe altri libri dedicati alla programmazione. 
Magari, prima di mandarli in stampa, una coscienziosa e minuziosa opera di revisione non guasterebbe di certo ?


Qua sotto i dettagli del libro e il sommario. 


Sommario
9 - Prefazione  
11 - Introduzione 
17 - Cap.1: C# e la piattaforma .NET
35 - Cap.2: Concetti di base di C#
113 - Cap.3: Tipi e oggetti
153 - Cap.4: Espressioni e operatori 
179 - Cap.5: Controllo di flusso
205 - Cap.6: Programmazione a oggetti in C#
273 - Cap.7. Ereditarietà e polimorfismo 
309 - Cap.8: Gestione delle eccezioni 
337 - Cap.9: Tipi generici e collezioni
401 - Cap.10 Delegate ed eventi
441 - Cap.11: LINQ
479 - Cap.12: Multithreading, programmazione asincrona e parallela
519 - Cap.13: Xml in C# 
547 - Cap.14: Reflection, attributi e programmazione dinamica 
593 - Cap.15: Accesso ai dati 
665 - Cap.16: Applicazioni pratiche di C#
725 - Appendice A - Stringhe ed espressioni regolari
747 - Appendice B - Interoperabilità
755 - Indice analitico 

Categoria: Books
martedì, 02 dic 2014 Ore. 10.12

Messaggi collegati


Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003