Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 466.242
  • Views Posts: 1.510.129
  • Views Gallerie: 665.995
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro Programmare con .Net Framework 3.X (FAG)

Si può dire, senza paura di essere smentiti, che questo libro è attualmente l’unico disponibile in italiano, scritto da un autore italiano, su un argomento così avanzato e attuale quale può essere lo sviluppo di applicazioni utilizzando le recenti versioni del Microsoft .NET Framework, ovvero la 3.0 (disponibile in verità già da oltre un anno) e la 3.5.

Ed è anche ammirevole constatare come anche in Italia si possa fare della buona divulgazione informatica su argomenti che non siano banali e scontati.

 

Premetto subito che il testo non è indirizzato ai principianti, ma piuttosto a lettori che già conoscono abbastanza bene il .NET Framework, meglio se la versione 2.0, quella attualmente più utilizzata.

Grazie inoltre alla presenza di esempi di codice sia in VB.NET che in C# (anche nelle loro ultime versioni, VB 2008 e C# 3.0), il libro diventa usufruibile praticamente da tutti gli sviluppatori su questa piattaforma (questi due linguaggi, infatti, coprono quasi il 100% dei progetti sviluppati).

 

Il primo breve capitolo introduce gli argomenti che verranno approfonditi nei capitoli successivi del libro, e fornisce dei link utili per scaricarsi tutto il software e la documentazione che serviranno per esercitarsi con queste nuove tecnologie.

Il secondo, altrettanto breve capitolo, entra leggermente più nel dettaglio e spiega cosa c’è di nuovo e differente a livello di assembly nelle nuove versioni del Framework.

Anche il capitolo tre è composto da un numero limitato di pagine (10), tant’è che lo avrei visto meglio accorpato con il secondo, anche perché il discorso rimane lo stesso, e prosegue presentando il nuovo Visual Studio 2008 e le aggiunte che è necessario apportare alla sua versione precedente, ovvero la 2005, al fine di poter creare progetti specifici per i Framework 3.X. In questo capitolo si nota un problema che affligge il testo, ovvero le immagini molto piccole e poco definite. La compattezza del  libro, pur utile in altri contesti (lo si può portare comodamente in viaggio, infatti), gli impone però l’utilizzo di immagini di piccole dimensioni. Già che siamo in tema “segnalazioni”, ne riporto altre due, una negativa ed una positiva. La prima è relativa ai numerosi link presenti nel discorso; utilissimi per carità, aiutano il lettore a ritrovare subito ciò di cui necessita. Vengono riportati però gli indirizzi per esteso, quasi sempre lunghissimi ed alcuni addirittura su due righe. Poco pratici quindi. Sarebbe stato meglio “tradurli” tramite il Tinyurl, e riportare solo quello (decisamente più breve).

Oppure sarebbe stato sufficiente inserirli in un file di testo allegato al codice.

La nota positiva invece è la comparsa – finalmente – dell’intestazione con il titolo del capitolo nelle pagine dispari (quelle di destra). Avevo già segnalato la cosa nelle mie precedenti recensioni dei titoli di questa collana (DigitalLifeStyle), e grazie al cielo qualcuno ha provveduto.

Per quanto riguarda l’ambiente di sviluppo, l’autore sia utilizza la Beta 2 di Visual Studio 2008, l’unica disponibile durante la stesura del libro, che Visual Studio 2005 con le relative estensioni per il Framework 3.0.

I sorgenti sono inoltre ben organizzati, suddivisi prima in capitoli e poi in progetti, il cui nome è riportato all’inizio del paragrafo che li tratta. Il codice è ben scritto e ben indentato, sia nel testo che nei file stessi, e questo è segno di ottima cura realizzativa. Inoltre, i sorgenti, anche se realizzati con Visual Studio 2005, sono convertiti senza problemi nella versione 2008 (ed è una buona per chi utilizza solo l’ultima versione di Visual Studio).

 

Dopo questi primi tre capitoli introduttivi e necessari per spianare la strada, il quarto ben più lungo capitolo (67 pagine) è dedicato interamente a Windows Presentation Foundation, una delle componenti del .NET Framework 3.0. Innanzitutto sono molto utili le note iniziali che ricordano se tale tecnologia è utilizzabile anche nelle versioni Express di Visual Studio (quelle gratuite e liberamente scaricabili).

Durante il capitolo vengono presentati, con brevi progetti di esempio, i maggiori scenari applicativi, sia per le applicazioni Windows Forms, che Web (WPF Browser Application).

 

Nell’altrettanto lungo capitolo 5 (61 pagine) si prosegue con gli approfondimenti di WPF, entrando nel merito delle grandi possibilità grafiche e multimediali che questa tecnologia permette di realizzare. 

Ovviamente non è possibile esaurire l’argomento WPF in un centinaio di pagine. L’autore si fissa come obiettivo di fornire, tramite esempi mirati, una sufficiente conoscenza dell’argomento che consenta, per chi vuole approfondire, di continuare l’apprendimento su MSDN (o su altri testi più approfonditi).

Raccomando di seguire gli esempi di codice (costruiti man mano che si procede nella lettura) davanti al pc con Visual Studio aperto sul progetto stesso, in modo da vedere cosa succede. Le immagini nel testo infatti non sono tante, e leggendo solo il libro bisognerebbe fare un faticoso sforzo mentale di astrazione.

Se proprio si vuole cercare qualcosa di migliorabile, si può notare che il codice XAML nel libro non è sempre ben indentato (nel codice scaricabile invece è indentato perfettamente). 

Il sesto capitolo (55 pagine) approfondisce un particolare e sorprendente aspetto di WPF, il cosiddetto “Text-to-Speech”, che consente di far “parlare” il pc (non è una battuta, provare l’esempio “SpeechDemo” per rendersene conto), meglio se in lingua inglese, dato che l’italiano viene “letto” in maniera fin troppo americanizzata.

 

Nel capitolo 7 (55 pagine) si abbandona l’aspetto ludico-multimediale di WPF per dedicarsi a qualcosa di molto più business-oriented, ovvero Workflow Foundation (WF). Il discorso, sempre ricco di esempio, prosegue anche nel capitolo 8, mentre gli ultimi 2 capitoli (9 e 10) sono dedicati a WCF, Windows Communication Foundation, uno degli argomenti più avanzati, ma nello stesso tempo di maggior interesse nel caso si voglia far comunicare applicazioni e sistemi in rete tra loro. Tra l’altro un mio collega ha iniziato a leggerlo proprio da questi ultimi due capitoli, e questo la dice lunga sull’importanza di WCF.

 

Concludendo questo è un libro da raccomandare per chiunque, meglio se con una discreta base di programmazione nel .NET Framework, voglia iniziare ad approfondire le novità introdotte con la versione 3.0. Il linguaggio, molto colloquiale e fluente, aiuta parecchio nell’apprendimento.

 

Consiglio di tenere d’occhio anche il blog dell’autore, dato che viene aggiornato con una frequenza sorprendente ed unica (addirittura anche più di un post al giorno), e riporta tanti articoli interessanti sul mondo .NET, e non solo di Visual Basic, come potrebbe sembrare.

Ultimamente l’autore si è anche lanciato nella produzione di video tutorial (screecast), in particolare dedicati a LINQ e VB (scaricabili gratuitamente).  

 

A questa pagina  è presente la scheda del libro, da cui poi è possibile andare sul booksite apposito  dove si può scaricare il codice sorgente (circa 3 MB). Qui è presente poi il link al blog dell’autore, dove è possibile scaricarsi il capitolo 10 - WCF: Sicurezza, gestione e integrazione con Windows WF - a questo link.

 

PRO

Il fatto di essere (attualmente) l’unico libro in italiano su questi argomenti non necessariamente costituirebbe un “Pro”, ma bisogna considerare che a questo aspetto, comunque non trascurabile, va aggiunta la qualità del contenuto, il linguaggio colloquiale e diretto e l’ampio uso di esempi e consigli.

Il fatto poi di procedere per gradi, dagli aspetti più semplici a quelli più complessi, costituisce un altro punto a favore.  

 

CONTRO

Nulla di rilevante da segnalare, se non la solita rigidezza della rilegatura che contraddistingue tutti i testi di questa collana.

 

Voto complessivo: 8/10

 

Lettore: Intermedio

 

 

Sommario

9 – Prefazione

13 – Introduzione

15 – Cap. 1: Cos’è e perché .NET Framework 3.0

Cos’è e perché .NET Framework 3.0

Windows Presentation Foundation

Windows Workflow Foundation

Windows Communication Foundation

Windows CardSpace

.NET Framework 3.0 parte integrante di Windows Vista

Cenni su .NET Framework 3.5

Requisiti software per programmare con .NET 3.0

Componenti per Windows XP

Windows SDK per Windows Vista e XP

Requisiti software per programmare con .NET 3.5

Riferimenti alla documentazione

 

29 – Cap. 2: Struttura di .NET Framework 3.x

Architettura di .NET Framework 3.0

Architettura di .NET Framework 3.5

Novità nel Common Language Runtime

Linguaggi e compilatori

LINQ

Reti e ASP.NET

Assembly di .NET Framework 3.0 e 3.5

Riferimenti alla libreria di classi base

Cambia qualcosa nel modo di programmare?

 

39 – Cap. 3: .NET Framework 3.x e Visual Studio

Utilizzo di Visual Studio 2005

Estensioni per WPF e WCF

Estensioni per WF

Cenni sullo sviluppo con Windows Vista

Precisazioni sulle edizioni Express

Utilizzo di Visual Studio 2008

Precisazioni sulle edizioni Express

 

49 – Cap. 4: Windows Presentation Foundation

Cos’è e perché WPF

Architettura di WPF

Tipi di applicazione e modelli di progetto

Visual Studio 2005/2008 e WPF

File appartenenti alle applicazioni WPF

La gestione del design: il linguaggio XAML

I concetti di Element Tree, Logical Tree e Visual Tree

Modalità dichiarativa e modalità imperativa

Lo strumento XAML Pad

I file di code-behind

Programmazione .NET per WPF

Mentalità .NET applicata a WPF

Distribuzione di applicazioni WPF

L’oggetto Application

Gestione degli eventi

Gestione di eccezioni

Utilizzo dei manifesti per i temi di sistema

Programmare con WPF

Controlli e contenitori di controlli

Importanza e utilizzo dei contenitori

Implementazione dei controlli con XAML

Associazione tra controlli ed eventi

Gli eventi Routed

Modalità Direct, Bubble e Tunnel

Manipolare XAML da codice gestito

Applicazioni Web in WPF

Esempio di Xaml Browser Application

Distribuzione di applicazioni XBAP

XBAP e Code Access Security di .NET

Navigation Applications

Esempio di Navigation Application

Windows Forms e WPF

Utilizzare controlli Windows Forms in WPF

Utilizzare controlli WPF in Windows Forms

Novità di .NET Framework 3.5

Componenti aggiuntivi per applicazioni

Evoluzione specifica di ClickOnce

Novità per le XAML Broswer Applications

Compatibilità con .NET Framework 3.0

Grafica, localizzazione e data-binding

 

117 – Cap. 5: Grafica in Windows Presentation Foundation

Grafica in WPF

Oggetti Brush

Oggetti Transformations

Utilizzo dei font

Riproduzione di contenuti multimediali

Effetti per le immagini

Implementazione di menu

Barre degli strumenti e barre di stato

Stili e triggers

Modelli per i controlli (Control template)

Animazioni

Spunti di studio

La grafica a 3D

Gli Adorner

Il data-binding

Le regole di validazione

 

179 – Cap. 6: Documenti e Text-To-Speech in Windows Presentation Foundation

I documenti di tipo Flow

Annotazioni

Creazione del progetto di esempio

I documenti XPS

Struttura dei documenti XPS

Leggere e visualizzare documenti XPS

Scrivere e stampare documenti XPS

Aggiunta di firme digitali ai documenti

Aggiunta di anteprime

Supporto per le annotazioni

I documenti Open XML

Microsoft Open XML SDK

Creazione del progetto di esempio

La tecnologia Text-To-Speech

Creazione del progetto di esempio

Risorse di MSDN

 

235 – Cap. 7: Windows Workflow Foundation

Cos’è Windows Workflow Foundation

Il concetto di Workflow

Architettura di WF

Attività, flussi e servizi

Attività

Tipologie di flussi

Servizi di supporto al runtime

Servizi di persistenza

Servizi di tracciamento

Servizi per le transazioni

Servizi di schedulazione

WF e Visual Studio 2005/2008

I modelli di progetto

La documentazione a corredo

I flussi sequenziali

La casella degli strumenti

La casella degli strumenti in Visual Studio 2008

Il designer di Visual Studio

Menu e barre degli strumenti

Il progetto IfElseDemo

XAML e Windows Workflow Foundation

Cenni sulle attività personalizzate

I flussi “macchina a stati”

Un flusso di lavoro più realistico

Realizzazione di un esempio pratico

 

291 – Cap. 8: Tracing e Persistence in Windows WF

Intercettare gli eventi di un flusso

Intercettare gli eventi da codice

Utilizzare il servizio di tracciamento dei flussi

Concetti base

Creazione del database

Un esempio pratico

Servizi di tracciamento personalizzati

Il concetto di persistenza dello stato dei flussi

Namespace, classi e metodi

Considerazioni sul multi-threading

Preparazione del database SQL

Un’applicazione di esempio

Debug di applicazioni WF

Approfondimenti

 

325 – Cap. 9: Windows Communication Foundation

Cos’è e perché WCF

Informazioni di base

Servizi ed Endpoint

L’ABC di WCF

Il concetto di applicazione host

Struttura di base di un servizio WCF

Utilizzo di Visual Studio 2005

Utilizzo di Visual Studio 2008

Utilizzo di Visual Web Developer Express

Creazione di un servizio WCF

Hosting dei servizi

Pubblicazione del servizio su IIS

Pubblicazione in Windows Vista

Pubblicazione in Windows XP

Verifica della pubblicazione con IE

Creazione di un’applicazione client

Gestione di eccezioni in WCF

Eccezioni generiche

Eccezioni fortemente tipizzate

Utilizzo di messaggi

Creazione di un servizio basato su messaggi

Creazione di un’applicazione client

La tecnica del Callback

Creazione del servizio

Creazione dell’applicazione client

 

383 – Cap. 10: WCF: Sicurezza, gestione e integrazione con Windows WF

Considerazioni sulla sicurezza

Modalità di trasferimento dei dati

Accesso al servizio basato sui ruoli

Servizi di auditing

Gestione dei servizi

Service Configuration Editor

Implementare funzionalità di diagnostica

Service Trace Viewer

Integrare WCF e WF

Logica di implementazione

Creazione del servizio WCF

Creazione del Workflow

Novità in Visual Studio 2008

Novità in .NET Framework 3.5

Spunti di studio

Transazioni

Sessioni attendibili

Estendere WCF

Informazioni sulla privacy

 

Titolo: Programmare con .Net Framework 3.X
Autori: Alessandro Del Sole
Editore: FAG
ISBN: 9788882336868
Pagine: 416
Prezzo: 32 €
Data di uscita: Gennaio 2008

Categoria: Books
martedì, 20 mag 2008 Ore. 09.40

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003