Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 451.362
  • Views Posts: 1.470.601
  • Views Gallerie: 632.294
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro Piccolo manuale di autodifesa intellettuale (Apogeo)

Della serie “Libretti da leggere in metropolitana” (o in treno, aereo, nave, ecc.) in questi 2 ultimi mesi (la mia durata del libro dipende dal numero di fermate che faccio, ovviamente) mi sono dedicato a questo interessantissimo ed originale libretto della Apogeo, pubblicato a marzo, che insegna a non farsi abbindolare da personaggi dalla parlantina sciolta, o che vogliono farci credere quello che vogliono, e in particolare a difenderci da truffe,  false credenze, e tutto ciò che può minare la nostra salute mentale, insegnandoci nel frattempo a sviluppare un sano pensiero critico.

L’autore è un docente universitario di Fondamenti dell’educazione (non sapevo nemmeno che esistesse una simile facoltà) all’università del Québec a Montréal (ed infatti molti dei suoi riferimenti sono a fonti in lingua francese).

Dopo una lunga introduzione, il libro è strutturato in 2 parti; la prima dedicata alle insidie del linguaggio e della matematica/statistica, mentre la seconda è più rivolta alle esperienze personali, alla scienza e ai media. Come si vede vengono coperte tutte le possibili fonti da cui possono derivare subdole insidie che vogliono farci accettare per veri fatti inequivocabilmente falsi e tendenziosi.

La bellezza di questo libro risiede, oltre alla sua indubbia utilità (soprattutto ai nostri giorni), nell’esposizione di numerossimi casi pratici da cui si può prendere spunto per sapere come comportarsi in casi simili. Sono presenti anche tante immagini chiarificatrici e alcune spassose vignette di Charb.

Interessante, ad esempio, è come utilizzare i grafici per far risaltare i dati, o gli andamenti, che vogliamo.

Il capitolo sulla statistica, date le numerose formule riportate, richiede una certa attenzione (e dedizione) per essere letto con profitto.

Un plauso lo merita senz’altro la traduttrice, Paola Tomaselli, per aver svolto in maniera egregia un lavoro comprensibilmente non facile, e per avere, quando possibile, riportato qualche riferimento alla realtà italiana.

Ottima anche la cura realizzativa; immagini chiare e refusi praticamente assenti (non ne ho trovato nemmeno uno). Rimane solo, come di consueto nelle edizioni italiane, una eccessiva durezza nella rilegatura.

Conclude il testo una ricchissima bibliografia di ben 12 pagine con raccolti libri, articoli, riviste e quant’altro può essere utile per approfondire ed allargare l’argomento (la maggior parte sono fonti in inglese e francese, ma vi è la presenza anche di qualche riferimento in italiano).

Alla pagina è presente la scheda del libro, compresa la possibilità di acquistarlo con il 15% di sconto (non è presente però del materiale scaricabile).

 

Sommario

Prefazione

Ringraziamenti

Introduzione

11 – Parte 1: Alcuni indispensabili strumenti del pensiero critico

13 – Cap. 1: Il linguaggio

72 – Cap. 2: Matematica; contare per non farsi incantare dai numeri

145 – Parte 2: Giustificazione di credenze e convinzioni

152 – Cap. 3: L’esperienza personale

197 – Cap. 4: La scienza empirica e sperimentale

235 – Cap. 5: I media

291 – Bibliografia

 

Titolo:  Piccolo manuale di autodifesa intellettuale
Autore: Normand Baillargeon
Editore:  Apogeo
ISBN: 88-503-2522-3
Pagine: 320
Prezzo: 11,25 €
Data di uscita: Mar. 2007

Categoria: Books
venerdì, 18 mag 2007 Ore. 21.19

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003