Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 497.162
  • Views Posts: 1.587.394
  • Views Gallerie: 760.113
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro Manuale di C# 2005 (Hoepli)

È la prima volta che mi capita tra le mani un libro di programmazione così ricco di colori ed impaginato in maniera così accattivante, e questa recente pubblicazione della Hoepli  rappresenta una piacevole sorpresa. Anche l’impaginazione, la rilegatura e la qualità della carta sono ottime. Ma veniamo al contenuto, l’aspetto senz’altro più importante, dato l’argomento trattato. Questo libro, scritto da uno sviluppatore italiano, si rivolge a chi si approccia per la prima volta a C#, e necessita di partire dalle basi assolute. In ciò viene aiutato, come detto, dalla presenza del colore, da numerose immagini (grandi) e tantissime spiegazioni, anche nel codice. Il vero C# viene però introdotto da pag. 49; prima, infatti, viene dedicato grande spazio ai sistemi di numerazione e all’algebra degli elaboratori. Questa scelta può lasciare un po’ interdetti (non l’avevo mai trovata in libri su C#), dato che non è strettamente indispensabile per l’apprendimento del linguaggio. Pur essendo sempre utile come cultura generale, l’avrei vista meglio inserita in un libro dedicato all’informatica in generale, piuttosto che in questo (parere personale), e avrei dedicato lo spazio iniziale a fornire delle basi su cosa sia il .NET Framework, e come si posiziona nell’universo dello sviluppo web, e non solo. Il libro è suddiviso in 9 sezioni, ciascuna composta da una o più unità didattiche, per un totale di 21 unità didattiche. Finalmente, dall’unità didattica 4, si introduce C#, partendo dalle basi della sintassi e introducendo, con dovizia di spiegazioni, tutti i tipi di dati. Questa parte è davvero ben fatta, completa e spiegata nel dettaglio, molto utile anche per chi già conosce l’argomento. Come detto il colore, e l’impaginazione in generale, assumono un ruolo preponderante nell’esposizione complessiva della materia. Il codice è su sfondo azzurro e con evidenziate in grassetto le aggiunte rispetto alle versioni precedenti, i concetti più importanti sono racchiusi in box colorati e le immagini sono grandi e ben definite. Come la prima parte, anche l’unità didattica 8, dedicata agli algoritmi, l’avrei vista meglio inserita in un libro dedicato all’informatica, e appesantisce un po’ il flusso di apprendimento del linguaggio, che stava procedendo su binari felici. Nelle sezioni successive vengono trattati i flussi logici e la manipolazione delle stringhe, facendo sempre uso di Applicazioni Console. Il codice, oltre a disporre di numerosi commenti, è commentato riga per riga nel testo, e ciò è sicuramente di aiuto per i neofiti, target principale di questo manuale.

La sezione 5 (con 2 unità didattiche) è riservata alla programmazione ad oggetti. Le spiegazioni, come anche nel resto del libro, sono molto chiare e scritte con un linguaggio semplice, ma l’approfondimento dei concetti si ferma ad un livello un po’ troppo superficiale, e tanti concetti (come le interfacce) non vengono proprio menzionati. Considerando l’importanza di questi argomenti, ne avrei riservato uno spazio maggiore. Si procede poi con l’esposizione dell’ambiente di sviluppo, Visual C# Express Edition in questo caso, dando per scontato che il lettore non l’abbia mai visto prima (si spiega passo passo anche come aprire o creare un progetto). In questa sezione si abbandonano momentaneamente le applicazioni console per dedicarsi a semplici form Windows. Chiudono il manuale 2 brevi sezioni dedicati alla grafica e alla gestione dei file (tra cui anche la serializzazione, argomento ritenuto piuttosto avanzato).

All’inizio di ogni capitolo è presente una pagina, di dubbia utilità, con riportato cosa il lettore imparerà e cosa dovrà studiare per impararlo.

Al termine, invece, sono presenti numerosi esercizi ed attività di laboratorio, purtroppo senza soluzione (e questo aspetto mi è sempre piaciuto poco). Ma la loro estrema facilità, almeno per la maggior parte di essi, li rende affrontabili anche senza sapere la soluzione corretta, giusto per prendere un po’ di pratica e manualità col codice.

 

A pag. 184, negli esercizi, si fa riferimento a pezzi di codice in Visual Basic, mentre in realtà si tratta di C#.

Consiglio, prima di iniziare la lettura, di scaricarsi il pdf della Errata Corrige, disponibile sul sito della Hoepli Informatica. Per il codice, sempre disponibile sul sito, non è strettamente indispensabile, data la brevità e semplicità degli esempi proposti (meglio scriverseli a mano). Purtroppo anche il file dell’Errata corrige presenta dei problemi; precisamente mancano i codici che dovrebbero sostituire gli esempi non corretti nel libro, alle pagine 59 e 60 (nel file è appunto scritto “Inserire il codice corretto” e “Inserire la figura corretta”, peccato appunto che manchino).

Tutto sommato, pur con qualche difetto, questo libro rappresenta un buon punto di partenza per il programmatore principiante, e lo consiglierei solo a questa categoria di lettori. Gli altri, non di primo pelo, non troveranno concetti nuovi o argomentazioni interessanti, se non la gradevole estetica sotto cui vengono esposti argomenti che già conoscono. 

 

Pro

Finalmente un manuale dedicato all’insegnamento di un linguaggio di programmazione presentato in maniera graficamente accattivante e piacevole. Linguaggio chiarissimo, ripetitivo quando necessita e sintetico quando bisogna accelerare. Rappresenta attualmente il libro in italiano più indicato per il neofita assoluto di C# e della programmazione in generale. Ottima la qualità della carta ed eccellente l’impaginazione. Prezzo aggressivo.

 

Contro

Trattazione estremamente basilare; tanti concetti importanti vengono tralasciati del tutto (accesso ai database, ad esempio). Lascia un po’ perplessi la scelta di dedicare 70 pagine ai sistemi di numerazione, all’algebra degli enunciati e alla pseudocodifica degli algoritmi, concetti – pur validi - non indispensabili per l’apprendimento di C#. Qualche imprecisione nel codice (non corretto nemmeno nel file di Errata) potrebbe lasciare disorientato il lettore, a maggior ragione se principiante, come ci si aspetta che lo sia.

 

 

Voto complessivo: 7/10

Livello: Principiante

 

 

Sommario

Presentazione

Sezione 1 – Premesse matematiche

U.D. 1 - Sistemi di numerazione

U.D. 2 - Codifica delle informazioni

U.D. 3 - Algebra degli enunciati

Sezione 2 – Primi elementi di programmazione

U.D. 4 - Introduzione a C#

U.D. 5 - Tipi di dato in C#

U.D. 6 - Sistemi di visualizzazione e acquisizione

U.D. 7 - Operatori

Sezione 3 – Strutture di controllo

U.D. 8 - Algoritmi e pseudocodifica

U.D. 9 - Istruzioni di controllo

U.D. 10 - Istruzioni operative

Sezione 4 – Metodi, array e strutture

U.D. 11 - Metodi

U.D. 12 - Vettori, matrici e strutture

U.D. 13 - Manipolazione delle stringhe

Sezione 5 – Classi e oggetti

U.D. 14 - Concetti generali

U.D. 15 - Poliformismo ed ereditarietà

Sezione 6 – Visual C#

U.D. 16 - Visual Studio e C#

U.D. 17 - Progetto di applicazioni user friendly

Sezione 7 – Le eccezioni

U.D. 18 - Controllo delle eccezioni

Sezione 8 – Grafica  

U.D. 19 - La grafica in .NET Framework

Sezione 9 – I file

U.D. 20 - Tipi di file

U.D. 21 - Serializzazione

 

Titolo:  Manuale di C# 2005
Autore: Michele De Benedittis
Editore:  Hoepli
ISBN: 88-203-3851-0
Pagine: 472
Prezzo: 24,90 €
Data di uscita: Mar. 2007

Categoria: Books
martedì, 22 mag 2007 Ore. 21.07

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003