Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 481.465
  • Views Posts: 1.546.898
  • Views Gallerie: 710.875
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro How to Code .NET (Apress)

È quasi incredibile constatare come un libro con un titolo del genere, e nemmeno nuovissimo, non disponga di nessuna recensione su Amazon (ho controllato sulle versioni statunitense, inglese, francese, tedesca e canadese –> risultato, zero recensioni).

Evidentemente è passato davvero in sordina. E ancora più strano essendo scritto da un autore piuttosto conosciuto (ha scritto diversi libri su C# e sul .NET Framework in generale).

 

Come recita il sottotitolo (“Tips and Tricks for Coding .NET 1.1 and .NET 2.0 Applications Effectively”), e tenendo presente che la data di pubblicazione di questo libro è il 2006, l’autore si basa sulla versione 2.0 del Framework (quindi non si parla di LINQ e argomenti correlati).

Non bisogna farsi trarre in inganno dal target di lettori riportato nel retro di copertina: viene consigliato infatti anche per i “Beginner”: niente di più falso. Basta leggere delle pagine a caso per rendersi conto del livello di approfondimento della trattazione e degli argomenti trattati.

Questo è un libro per sviluppatori C# (versione 2.0) avanzati, e qualche paragrafo qua e là può essere affrontato anche dai cosiddetti “intermediate”.

 

Il tutto il libro le immagini sono pochissime, e non c’è nessuna schermata di Visual Studio. Per gli esempi di codice viene utilizzato C# e spesso capita di vedere il codice disassemblato in IL, per poter capire alla fonte come si comporta il CLR del .NET Framework.

Le 200 pagine sono suddivise in soli 4 “densi” capitoli (soprattutto il quarto, lunghissimo): densi nel senso che sembra si sia di proposito cercato di eliminare ogni spazio bianco possibile. Si scoprirà ben presto che, a parte l’intrinseca difficoltà della trattazione, ci vuole tempo per leggere anche solo una pagina, e spesso ci si ritroverà a rileggere interi paragrafi, per cercare di capire meglio i concetti spiegati.

Per un libro come questo, infatti, una seconda lettura (e magari anche una terza ed una quarta) è decisamente d’obbligo.

 

Il primo capitolo (30 pagine) spiega l’importanza dei test e di un approccio TDD (Test Driven Development) nello sviluppo delle applicazioni, e questo facendo uso delle librerie di NUnit.

Gli esempi riguardano diversi ambiti, ma lo scopo finale dell’autore è di cercare di evitare bug nascosti o imprevedibili appunto basandosi sugli esiti dei test.

Da queste prime pagine si nota un aspetto abbastanza singolare (perlomeno non l’ho mai riscontrato in nessun altro testo). Invece di utilizzare i “soliti” Console.WriteLine per mostrare il risultato delle elaborazioni degli esempi, si fa uso degli “assert” dei test, ovvero dei Assert.AreEqual.

Tutto sommato devo dire che questa scelta è felice, dato che si abitua subito a queste espressioni, e sono anche molto intuitive da leggere.

 

Nel secondo capitolo (54 pagine) si entra nei meandri di C#, soprattutto in quelli meno trattati nei “normali” libri sul linguaggio. Si parla infatti di delegati, assembly (e loro versionamento), HashCode e generici.

Inutile dire che per poter comprendere questo non facile capitolo bisogna avere delle basi di cemento armato su C# e .NET Framework.

 

Il capitolo 3 (32 pagine, anch’esse fitte fitte, con una sola immagine in tutto) tratta i vari problemi che si possono riscontare nell’internazionalizzazione del codice. Ovvero, problemi coi caratteri Unicode, con i formati delle date e delle valute. Un capitolo non difficilissimo, e dove un qualunque programmatore con un po’ di esperienza si ritroverà nei discorsi citati (chi non ha mai avuto problemi con i formati delle date?).

Anche la gestione delle stringe (“StringBuilder” ad esempio), hanno il loro momento di attenzione nelle ultime pagine di questo capitolo.

 

Il quarto ed ultimo capitolo (92 pagine), che da solo copre quasi la metà del libro, ci si sofferma ancora su argomenti vari in ordine sparso: la keyword “yield”, le interfacce, namespace, nullable types, e persino qualche discorso sui pattern di sviluppo (“Factory” ad esempio).

Questo capitolo termina brutalmente a pag. 208 con un elenco puntato a cui sembrerebbe manchi una parte successiva del discorso. Non è ben chiaro se il libro sia stato di proposito interrotto così, o proprio manca tutto un seguito a cui – per vari motivi – si è poi deciso di fare a meno in fase di stampa. Molto strano ed inspiegabile.

Non ci sono appendici né altro materiale di supporto.

Purtroppo il gli esempi di codice riportati nel testo non sono indentati efficacemente: o si va a capo troppo presto, o ci sono troppi spazi tra le parentesi e i parametri dei metodi, o i nomi sono poco significativi.

 

Stranamente sul libro non viene riportato nessun prezzo, che dovrebbe essere (come scritto sul sito della Apress) di ben 39.99 dollari (comunque molto scontato se viene acquistato su Amazon), piuttosto elevato, considerate le dimensioni del libro stesso.

La copertina – fatto inusuale – è cartonata spessa, e la rilegatura è simile a quella delle enciclopedie. La robustezza raggiunge quindi valori fuori dalla norma. Peccato solo che si faccia fatica a tenerlo aperto sulla scrivania, malgrado le pagine siano solo 200.

 

La pagina del sito della Apress dedicata a questo libro è questa.

 

Il file del codice sorgente è di soli 180 kb, ma purtroppo non è ben strutturato. Gli esempi si trovano nella sottocartella “Volume01\LibVolume01” (chissà perché chiamata così), e le due solution nel livello root della cartella sembra che non c’entrino niente con gli argomenti trattati.

Considerando che chi leggerà questo libro sia sufficientemente pratico di C#, forse è meglio riscriverseli di volta in volta e lasciare perdere questo codice sorgente.

 

 

PRO

Chi conosce già bene C#, troverà in questo piccolo libro dettagli, curiosità ed approfondimenti che raramente si riscontrano in altri manuali sul linguaggio. Ottima la scelta di utilizzare le espressioni di validità dei test per scrivere quasi tutti gli esempi di codice. Notevole la rilegatura cartonata.

 

 

CONTRO

Indentazione del codice non ottimale, e file del codice sorgente scaricabile raccolto in maniera caotica.

Prezzo elevato. Rimane l’impressione che questa opera sia stata interrotta prima del suo completamento.

 

 

Voto complessivo: 7.5/10

 

Lettore: Intermedio/Avanzato

 

 

Table of Contents

About the Author                                                                 

About the Technical Reviewer                                                      

Acknowledgments                                                                

Introduction                                                                     

1 - Cap: 1 Testing Your Code                                            

31 - Cap. 2:  NET Runtime- and Framework-Related Solutions       

85 – Cap. 3: Text-Related Solutions                                     

117 – Cap. 4: C# Coding Solutions                                       

209 – Index                                                                      

 

 

Titolo: How to Code .NET
Autore:  Christian Gross
Editore: Apress
ISBN: 1-59059-744-3
Pagine: 216
Prezzo: 39.99 $ (prezzo di copertina)
Data di uscita: Oct. 2006

English Summary Review

Is almost unbelievable to see how a book with a title of this kind, and even brand new, not have any review on Amazon (I checked on American, English, French, German and Canadian - versions -> result, zero reviews).

Obviously is passed really in silence. And even more strange being written by a rather known author (he has written several books on C# and .NET framework in general).

 

Must not be fooled by the target of readers in the back cover: is recommended indeed also for the Beginner: no more false. Just read the pages at random to realise the level of deepening of the discussions and topics.

This is a book for advanced, C# (version 2.0) developers and a few paragraphs here and there may also be addressed by the so-called intermediate.

 

The images are very few, and there is no screenshots of Visual Studio. The code examples uses C# and often happen to see the de-compiled code in, to be able to understand the source as does the.NET Framework CLR.

The 200 pages are divided into 4 chapters "dense only (especially the fourth, long): dense in the sense that seems to be tried to delete any white space in the pages. You will soon discover that apart from the inherent difficulty of dealing with, we need time to also read a page, and often we find to read entire paragraphs, to better understand the concepts explained.

For a book like this, a second reading (and perhaps even a third and a fourth) is near compulsory and recommended.

 

Who already know well C#, will in this small book details, curiosity and more rarely found in other books about the language. Excellent use expressions of validity of tests to write almost all code examples. Considerable bookbinding.

 

Categoria: Books
martedì, 07 apr 2009 Ore. 12.00

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003