Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.527
  • Views Posts: 1.331.605
  • Views Gallerie: 527.042
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro C# Interview Questions (Vibrant)

Ero molto curioso di leggere questo libretto (poco più di 120 pagine effettive, di piccolo formato) che avrebbe potuto tornare parecchio utile in tanti contesti, sia per prepararsi ad un colloquio tecnico su C#, sia come semplice ripasso dei concetti base.
Sono 200 domande, con relativa risposta (piuttosto sintetica, e senza spiegazioni sul perché le altre risposte non vanno bene) che spaziano dal C# (è trattato fino alla versione 4.0) alla programmazione ad oggetti in generale.
In coda ci sono anche 51 domande, con relative risposte “consigliabili” sulle classiche domande generiche che possono capitare in un colloquio di assunzione per una figura tecnica (“Mi parli dei suoi precedenti progetti e sul perché ha avuto successo/insuccesso” – “Cosa trova di attraente in un gruppo tecnico?” – “Pensa di essere troppo qualificato per questa posizione?” – e così via).

Qua sotto l’immagine di riepilogo che ne descrive le caratteristiche principali.

Il prezzo inoltre è molto accessibile: attualmente è venduto su Amazon Italia a poco meno di 15 euro.
Il formato tascabile, la robustezza sia della carta che della rilegatura, sono altri plus da tenere in considerazione.
Il contenuto, ahimè, è sotto le (mie) aspettative.
Innanzitutto un dato di contorno, su cui la casa editrice (Vibrant) dovrebbe subito provvedere, è la mancanza della numerazione e descrizione dei capitoli di appartenenza delle varie pagine. Aprendo il libro a caso, infatti, non si ha idea in quale capitolo ci si trovi. Leggendo il sommario non c’è modo di andare direttamente al capitolo su cui si è interessati, dato che non riporta il numero di pagina a cui il capitolo inizia.
L’unico modo per trovare velocemente un argomento a cui si è interessati è sfogliare l’indice analitico dove sono riportate tutte le domande in successione, leggere il numero (sono ovviamente in progressione) e trovare la pagina in cui quel numero appare. Troppo noioso.
Ecco qua un’immagine di questo indice.

Un piccolo dettaglio, certo, ma segno di una certa trascuratezza nella realizzazione di questo libretto.
Gli esempi di codice, pur brevissimi, sono quasi sempre male indentati e difficili da leggere.
Soffrono anche dello strano problema di avere le stringhe di testo con le doppie virgolette (gli apici) iniziali di essere posti come pedici, ovvero in basso, e non in alto come dovrebbe essere.
Forse da questa immagine si riesce a capire cosa intendo.

Le domande esposte sono un po’ di tutti i tipi, facili e difficili. Come detto non vengono spiegate tutte le possibili alternative di risposta, ma solo quella corretta, e con una certa sinteticità.
Non sono inoltre state raccolte con la dovuta cura: ho notato infatti che alcune domane riguardanti la gestione delle eccezioni sono finite nel capitolo dedicato alle Collections (!).

È insomma un libretto che potrebbe tornare utile, come ripasso, solo a chi conosce già bene C# e la programmazione ad oggetti in generale, non certo come manuale di studio, accettando però tutti questi piccoli difetti che ho menzionato.

Volendo, dal sito della Vibrant è possibile scaricare gratuitamente (una volta creato un proprio account per ricevere la newsletter) il software Aptitude Test, di circa 16 MB.

la cui schermata principale è questa.

Devo ammettere che all’inizio pensavo fosse un software che mostrasse domande sempre sul C#, ma invece si tratta di un poco utile quiz sulle attitudini linguistiche.
È in sostanza una sorta di “trova il sinonimo” di parole inglesi e poco altro, come si vede da questa immagine.

D’accordo che il nome recita appunto “Aptitude”, e quindi sembrerebbe un test attitudinale, che nulla ha a che fare con la programmazione, ma visto l’argomento trattato (e il prezzo pagato per il libretto), mi sarei almeno aspettato un piccolo software di test informatico. Ma tant’è.

Insomma, pur lodevole nelle sue intenzioni, questo libretto necessita di alcuni imprescindibili miglioramenti.
La Vibrant ne tenga conto.

Sommario
1 – OOPS Theory
2 – OOPS Syntax
3 – Language – Theory
4 – Language – Syntax
5 – Data Types
6 – Nullable Types
7 – Regular Expressions & Exception Handling
8 – Collections
9 – Garbage Collector
10 – File Handling
11 – Delegates and Events
12 – Globalization/Localization
13 – Threading, Interfaces & Serialization
14 – New Features
15 – HR Question

Su Amazon Italia questo libretto viene attualmente venduto ad un prezzo, secondo me, troppo alto, oltre 20 euro.

 

Categoria: Books
venerdì, 20 apr 2012 Ore. 10.09

Messaggi collegati


Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003