Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 487.705
  • Views Posts: 1.561.271
  • Views Gallerie: 731.751
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione libro C# 2005 Programmer's Reference (Wrox)

 

Purtroppo anche una casa editrice come la Wrox, rinomata per l’alta qualità delle sue pubblicazioni, può incappare in un incidente di percorso, dando alle stampe un libro di scadente qualità, come questo della coppia Kingsley-Hughes (marito e moglie).

Lo scopo del libro, a quanto si legge dal retro di copertina, dovrebbe essere di costituire “un eccellente risorsa su C# sia per programmatori esperti, sia per chi si è approssimato da poco a questo linguaggio”. A mio modo di vedere, però, un libro può (e deve) rivolgersi solo ad una ben precisa categoria di lettori, o esperti, o principianti, ed è impossibile che sia adatto a tutti, in tal caso sarebbe troppo complesso per i novizi e troppo banale per chi ha anni di esperienza.

In realtà, come ci si rende conto leggendo i primi capitoli, manca completamente questo obiettivo. Non è adatto né a chi inizia, né a chi cerca approfondimenti.

Sconcertante, infatti, leggere frasi del tipo: “….si suppone che il lettore conosca già questo argomento, e se non lo conosce, significa che non è interessato a venirne a conoscenza….(?!). Ma allora un libro a cosa dovrebbe servire? Peggio ancora è la spocchia degli autori che nella prefazione affermano: “Questo è un libro piuttosto grosso, e potrebbe incutere timore”. Forse non si rendono conto che 380 pagine, di cui un’enormità con consistenti sprechi di spazio, non sono niente in confronto a certe “bibbie” da oltre 1200 pagine, tra l’altro scritte fitte fitte (il “Professional C# 2005”, sempre della Wrox, ne è un esempio). Un primato lo raggiunge, in 274 pagine sono stipati ben 22 capitoli, alcuni della lunghezza addirittura di sole 3 pagine. Ma la cosa ancora più sorprendente è, come detto, l’enorme quantità di spazio bianco e pagine contenenti solo una colonna di caratteri (basta guardare le pagine 50 e 51 per farsi un’idea).

Basta solo sfogliare il libro per rendersi conto che, volendo, lo si poteva contenere anche solo in un centinaio di pagine e forse meno. Alla fine del testo, dopo le appendici, sono presenti persino 16 pagine completamente bianche. A proposito delle appendici, la prima, di ben 61 pagine, non ha alcuna utilità, contenente solo una lunghissima serie di incomprensibili espressioni sintattiche per i costrutti di C#, tra l’altro già abbondantemente somministrate nei capitoli precedenti (completamente da eliminare, la sua utilità rasenta lo zero assoluto). L’appendice B sarebbe, a prima vista, molto interessante, dato che il titolo recita “Naming Conventions”.

In realtà anche qua si “allunga il brodo” a dismisura, riepilogando, con spazi doppi e tripli, tutte le parole chiave del linguaggio (tra l’altro già riportate in altri capitoli). Inoltre si parla di non usare in alcuni casi la notazione “Ungherese”; peccato che non si fa per niente cenno su cosa consista. Risparmio le altre 3 appendici (che trattano di “Standard library”, “Portatability” e commenti XML), data la loro incomprensibilità ed inutilità.

Non va meglio nemmeno per quanto riguarda il codice, dato che è praticamente inesistente.

Non ci sono esempi che vadano oltre le 5-6 linee di codice, e quindi il libro non è utile nemmeno come spunto per la pratica. Ma soprattutto ho detestato molto gli innumerevoli, inutili, incomprensibili e schematici elenchi puntati disseminati in tutti i capitoli, come anche le criptiche espressioni sintattiche che dovrebbero spiegare come si scrive lessicamente un’espressione o un comando.

A questo punto è quasi inutile entrare nel merito del contenuto “tecnico” dei capitoli. Le sole 3 pagine del capitolo dedicato alle Eccezioni è un insulto alla professionalità dei veri sviluppatori (e anche dei lettori interessati a tale argomento). Forse, estremizzando, potrebbe tornare utile solo l’inizio di ogni capitolo, in cui viene riepilogato brevemente il concetto trattato, prima di perdersi inesorabilmente nelle astruse definizioni ed elenchi puntati.

Per chi è interessato, alla pagina è possibile trovare la scheda dettagliata del libro, con tanto di forum dedicato (finora desolatamente vuoto). È poi possibile scaricarsi (in formato Pdf) l’indice dettagliato, l’indice analitico, e il primo capitolo (anche se di sole 6 pagine).

Per chi, invece, volesse nonostante tutto comprarlo, legga la prima frase nel paragrafo “Who this book is for”, che dice “This book isn’t designed to teach C#”. Ogni commento è superfluo.

Come dice il titolo potrebbe – al più – costituire una “reference” del linguaggio, ma ne risulta solo la brutta copia della documentazione fornita dalla Microsoft.

 

 

Pro

Pur cercando qualche stilla di bontà in fondo al mio animo, mi riesce difficile trovare un lato positivo in questo libro che vada oltre la consueta ottima impaginazione e rilegatura di tutti i libri Wrox.

 

 

Contro

Per quanto riguarda i lati negativi credo di averne già illustrati a sufficienza nella recensione vera e propria.

Non vedo perché spendere soldi per questo libro quando riporta (male) il contenuto dell’MSDN, che è disponibile gratuitamente e con in più chiari esempi e spiegazioni (qua mancanti).

Rimango solo sorpreso da come una casa editrice seria e professionale come la Wrox abbia potuto dare alle stampe un libro del genere.

 

 

Voto complessivo: 3/10

Livello: Tutti

 

 

Summary

Introduction.

1 - Chapter 1: What C3?

7 - Chapter 2: Getting Started with C#.

17 - Chapter 3: Overview of C#.

35 - Chapter 4: C# Languarge Structure.

57 - Chapter 5: C# Concepts.

69 - Chapter 6: Types.

83 - Chapter 7: Variables.

99 - Chapter 8: Conversions.

111 - Chapter 9: Expressions.

139 - Chapter 10: Statements.

161 - Chapter 11: Namespaces.

169 - Chapter 12: Classes.

193 - Chapter 13: Structs.

201 - Chapter 14: Arrays.

209 - Chapter 15: Interfaces.

215 - Chapter 16: Enums.

221 - Chapter 17: Delegates.

227 - Chapter 18: Exceptions.

231 - Chapter 19: Attributes.

241 - Chapter 20: Generics.

257 - Chapter 21: Iterators.

265 - Chapter 22: Unsafe Code.

275 - Appendix A: C# Grammar.

337 - Appendix B: Naming Conventions.

345 - Appendix C: Standard Library.

359 - Appendix D: Portability.

363 - Appendix E: XML Documentation Comments.

367 - Index.

 Titolo:  C# 2005 Programmer's Reference
Autori: Adrian Kingsley-Hughes, Kathie Kingsley-Hughes
Editore:  Wrox
ISBN: 978-0-470-04641-8
Pagine: 386
Prezzo: 26,39 € (su Amazon)
Data di uscita: 17/11/2006

Categoria: Books
mercoledì, 04 apr 2007 Ore. 09.46

Messaggi collegati


Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003