Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 458.067
  • Views Posts: 1.485.572
  • Views Gallerie: 641.497
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione PC Professionale settembre 2009

Devo dire che nelle 194  pagine del numero di settembre di PC Professionale ho riscontrato pochi argomenti utili per i miei interessi.

Quindi posso dire con la stessa certezza che questo numero sarà un “bibbia” per chi è appassionato di videogiochi (vedi il focus del mese sulle schede grafiche), interessato alle stampanti fotografiche, o appagato possessore di un iPhone.

Siccome non rientro in nessuna di queste categorie, mi sono dovuto “limitare” agli articolini di contorno, che comunque non sono niente male e per nulla trascurabili. Ed anzi, neanche a farlo apposta, proprio queste mese sono particolarmente interessanti, tant’è che vado a scrivere una recensione lunga come gli altri mesi.

 

Innanzitutto la prova delle schede grafiche. Sono ben 20, e con prezzi abbordabili: non oltre i 150 euro, una soglia di prezzo che solo un paio di anni fa permetteva di portarsi a casa la più scarsa sul mercato (miracoli dell’innovazione).

Come giustamente sottolinea anche il direttore, queste prove stressano particolarmente il laboratorio prove di PC Professionale, che per poterle offrire ai lettori con tempestività sono obbligati a lavorare parecchie ore al giorno per portare a termine le batterie di test. Ed in effetti è vero; sotto l’aspetto “test” PC Professionale è imbattibile. Non entro nel merito del lungo articolo comparativo, mi limito solo a segnalare le due schede che si meritano il titolo di prodotto VIP Gold, e sono:

 

Asus EAH4770 FML (Prezzo: 99,90€ - Voto: 8,5)

Sapphire Radeon HD4770 (Prezzo: 89€ - Voto: 9,0)

 

Bisogna ricordarsi che in questo caso il voto non è rappresentativo del solo valore prestazionale, ma comprende anche il fattore prezzo (si da’ quindi maggiore importanza al rapporto qualità/prezzo).

 

Con l’inizio delle scuole tornerà utile l’articolo successivo dedicato alla prova comparativa di alcune ultime uscite del mercato dei netbook, i portatili a basso costo, molto utili per gli studenti prima di affrontare portatili di maggiore spessore e prezzo.

I 7 netbook testati sono i seguenti:

 

  • Acer Aspire One 751H (Prezzo: 399€ - Voto: 7,5)
  • Asus Eee PC 1005HA (Prezzo: 299€ - Voto: 8,0)
  • Asus Eee PC 1101HA (Prezzo: 399€ - Voto: 7,5)
  • Dell Inspiron Mini 10 (Prezzo: 463,99€ - Voto: 7,5)
  • Hannspree HannsNote (Prezzo: 309,90€ - Voto: 8,0)
  • Packard Bell dot m/a (Prezzo: 499€ - Voto: 7,5)
  • Samsung N310 (Prezzo: 429€ - Voto: 7,0)

 

Leggendo le prove sorge spontaneo domandarsi perché quasi tutti presentano problemi con il touchpad o con i suoi tasti. Evidentemente i costruttori pensano che i netbook verranno sempre usati con il mouse? È vero anzi il contrario, essendo così leggeri, chi li acquista lo fa per usarli “in movimento”, e quindi senza mouse. Non riesco veramente a capire come mai chi li progetta non ci pensi o non ci presti la dovuta attenzione.

Come già tante altre volte accade, le prime (tre) pagine dell’articolo espongono lo stato dell’arte di questi prodotti, e penso farà un po’ preoccupare chi li acquistò nei mesi passati, leggendo quante innovazioni hardware sono state nel frattempo introdotte (ma d’altronde nel settore informatico è sempre così, bisogna rassegnarsi).

 

L’articolo dopo (pag. 60) è bello tosto, e sarà buon pane per i denti dei sistemisti. Si parla infatti di accesso alle reti Lan da internet. Tipicamente per chi, essendo fuori ufficio, desidera accedere alla rete del proprio ufficio o della propria abitazione. Lascio i dettagli tecnici, non banali, agli esperti in materia.

 

Non ho praticamente letto l’articolo sui password manager di pagina 84, ma riflettendoci un attimo, anche io rientro nella categoria degli utenti a rischio. Utilizzo la stessa password per quasi tutti i siti dove viene richiesta una mia autenticazione. Facendo quattro conti avrò almeno una quindicina di siti di questo tipo. Che fare quindi? Inventarsi 15 password diverse? Infattibile. Mi sa che farò la fine del fattore che chiuse la stalla dopo che i buoi erano usciti. Per chi non vuole fare la stessa fine, legga questo articolo.

 

Sono ben 14 le pagine della seconda (ed ultima) puntata del minicorso su Windows PowerShell a pag. 96. Dopo aver gettato le basi di questo nuovo strumento di scripting per l’automazione dei più vari task in Windows nello scorso numero di agosto, questo mese si mette in pratica le conoscenze acquisite, proponendo diversi script, anche piuttosto complessi, per le attività di:

1) Configurazione del Sistema – 2) Manutenzione – 3) Networking

Gli script sono anche presenti in una cartellina nel Dvd, così si evita di doverseli ricopiare a mano (tra l’altro alcuni sono veramente molto lunghi). C’è anche un box che approfondisce l’uso delle famigerate espressioni regolari, strumento su cui tanti programmatori hanno iniziato una bella collezione di mal di testa. Ovviamente questo approfondimento vale non solo per PowerShell, ma per tutti i linguaggi di programmazione che fanno uso di queste criptiche stringhe di testo.

 

All’inizio della rubrica Hardware noto che anche la Asus scende in campo nel remunerativo campo dei Tv LCD, proponendo due modelli da 22 e 24 pollici. Visto che entro la fine dell’anno dovrò cambiare la Tv, per il passaggio al digitale terrestre, ne terrò sicuramente conto (anche se 24 pollici mi sembra un po’ piccolino). Si legge anche che la maggior azienda italiana produttrice di notebook, la Olidata, è nelle mire di Acer, che intende appunto acquisirla. Ultimamente la taiwanese Acer sta facendo la parte dell’asso pigliatutto; spero solo che si preoccupi di rilanciare questo brand italiano, piuttosto che lasciare a casa decine di lavoratori, come sta succedendo, purtroppo, in questi ultimi mesi nel mercato informatico (e non solo).

Tra i prodotti hardware testati, invece, sono da segnalare due interessanti portatili.

Il primo, a pag. 122, è il HP Pavilion dv2. Il prezzo è di 699 euro, e riceve un 7,5 come voto. Punti di forza sono le valide prestazioni (anche grafiche) e il design curato. Aspetto negativo è la forte produzione di calore, con la conseguente entrata in funzione della (rumorosa) ventola di raffreddamento. Deve essere proprio un problema che attanaglia questa categoria di notebook. Ricordo anche io quando avevo l’HP Pavilion Ze alcuni anni fa, che riscaldava parecchio, e sull’alimentatore era tranquillamente possibile far cuocere delle uova.

L’altro notebook è molto più orientato ad un uso aziendale, ed è il Gateway (acquisita nel 2007 dalla Acer) No20. Prezzo 750 euro e voto anch’esso 7,5. Le prestazioni sono molto elevate, grazie al processore T9550 (uno dei più potenti in commercio) e al disco fisso da 7200 giri/min. Display piccolo, solo 12 pollici, e un touchpad che presenta dei tasti il cui clic si sente a metri di distanza (!).

 

Nella rubrica Periferiche segnalo un prodotto davvero futuristico. A pag. 139 viene mostrato un sistema di controllo mentale del pc, una sorta di cuffietta che dovrebbe captare le onde mentali e tradurle in clic sulla tastiera. Non costa nemmeno uno sproposito, solo 100 euro, ma è ancora un po’ lontano dalla perfezione. Necessita inoltre di un lungo periodo di “tuning” (per ottenere, in fondo, un clic che si può fare in un microsecondo con la mano). La strada però è interessante e significativa, e non mi sorprenderei se tra qualche anno l’uso di questi dispositivi non diventerà un’abitudine come lo è oggi l’uso del mouse.

Originale, ma ancora bisognoso di migliorie, pure il prodotto presentato a pag. 145, un piccolo hard disk portatile biometrico (ha una protezione che si basa sulle impronte digitali). Si chiama Leyio Psd, costa 149 euro, ha 16 Gb di capienza, e ha una connessione UWB (Ultra Wide Band – trasmissione wireless a corto raggio e ad alta capacità). Bisogna però valutarne bene pregi e difetti, soprattutto in confronto alle normali chiavette Usb. L’articolo ne spiega i dettagli.

Particolare anche il monitor della Philips, il Brilliance 225B1 (Prezzo: 238 euro – Voto: 8,0) testato subito dopo. Ha la particolarità di avere un sensore che rileva la presenza dell’utente (di fronte ad esso), e di abbassare la luminosità nel caso non ci sia nessuno. In questo modo si ha un buon risparmio energetico, argomento quanto mai di attualità in questo periodo di “computer green”.

 

Per chi ha qualche soldo che gli avanza, lo può investire nell’acquisto di 3ds Max 2010 della Autodesk, primo programma messo sul banco di prova nella rubrica Software. Il costo? Solo 4.680 euro, una bazzecola.

Mi domando come faccia un ragazzo a prendere pratica con questi software di modellazione grafica considerando i prezzi che propongono. Crack? Alternative open source? Non si sa.

Spero (per loro) che non appena inizino a lavorare in questo settore, gli alti guadagni li ripaghino adeguatamente (ma sarà vero?).

Decisamente più economico – solo 70 euro – il conosciuto WebSite X5 Evolution 8 di Incomedia (Voto: 8,5), che permette, con grande facilità, di costruire siti web dinamici anche piuttosto complessi (anche per il commercio elettronico).

Data la differenza di prezzo con il prodotto Autodesk, ciò significa che i webmaster sono molto meno considerati dal mercato (e meno retribuiti)? Ai posteri l’ardua sentenza.

 

Molto interessante – e capita spesso – la rubrica Internet. Questo mese si parla dei 3 maggiori social business network. Quali sono? LinkedIn, il più conosciuto e famoso, ma anche Xing e Viadeo. In 4 pagine di articolo, Valeria Camagni spiega nei dettagli il loro funzionamento, e soprattutto cosa si può ottenere con il solo abbonamento base gratuito, e cosa invece offrono dietro il pagamento di una lieve quota annuale. Considerando il periodo di crisi, in cui tanti hanno perso, o stanno perdendo, il lavoro, queste pagine potrebbero risultare decisive per dare una positiva svolta alla propria vita professionale.

Subito dopo, a pag. 162, torna un’intervista (ah quanto mi mancano quelle che comparivano alcuni mesi fa). Wolfram Alpha è il nuovo rivoluzionario motore di ricerca, e di esso ci parla il suo creatore, Stephen Wolfram, di passaggio in Italia per una conferenza al CNR di Pisa.

Altro articolo da non perdere (una chicca dopo l’altra questa rubrica in questo mese) è quello dedicato al “Green IT” di pag. 166. Ovvero, come fare per risparmiare energia sfruttando meglio le reti informatiche. Mai come in questo periodo, infatti, si sta attenti agli sprechi energetici e all’utilizzo consapevole di strumenti e tecnologie eco-sostenibili. Può essere anche una fonte di lavoro per tante persone, perché non interessarsene?

 

Chi non è curioso di sapere quanti anni può durare un supporto di memorizzazione di dati? Un Dvd è eterno? O lo è un hard disk? A tutti questi dubbi, ed anche altri, viene in soccorso la risposta alla prima lettera della rubrica Posta a pag. 168. Davvero interessante, me la sono letta più volte.

Ma ci sono anche altre missive altrettanto interessanti: blocchi ad orologeria in Windows Vista e chiavette internet, giusto per nominarne due.

 

Un box che con l’informatica non c’entra nulla è quello che appare a pag. 178. Un comunicato sindacale dei giornalisti Mondadori. A quanto pare l’azienda sta pensando a tagli del personale.

Spero che questo non abbia ripercussioni su PC Professionale. Un’altra rivista così dove la si trova?

 

L’articolo che accompagna il videocorso di Nino Crudele di Overnet Education sull’integrazione dei processi di business è pagina 186 e consiste di due pagine. Da quanto si legge in fondo, nel prossimo numero della rivista si proseguirà su questo argomento entrando nei dettagli del funzionamento di BizTalk Server. A chi interessa l’argomento (e so che non sono pochi), si fissi questo appuntamento.

 

Chiudono la rivista la seconda puntata dell’articolone sullo streaming in ambienti Linux, questo volta dedicato al video, e la recensione del gioco ArmA II, uno dei consueti 4 presenti (e recensiti) nel Dvd.

Anche questo mese manca l’uscita di PC Professionale abbinata al libro.

Chissà allora che sorprese ci aspettano i prossimi mesi. Come sempre, staremo a vedere.

 

 

DVD

 

Per quanto riguarda i programmi completi, è stata approntata una pagina del sito della rivista espressamente dedicata ad essi.

dove si può leggere la loro descrizione molto per esteso.

Tra di essi devo segnalare però Ashampoo Burning Studio 9 Advanced, un software davvero completo per la masterizzazione, dischi Blu-ray compresi. Ha parecchie altre funzionalità, che non sto qua a riportare per esteso (ci pensa già il Dvd). Come accade anche per altri programmi, bisogna registrarsi con la propria mail per ricevere gratuitamente il codice di attivazione.  

E per chi non vuole star lì a portarsi in giro le cartelle di Windows Mail per il backup delle proprie mail, e gradirebbe un tool che faccia tutto lui, Mail Home è l’altro software completo offerto questo mese.

Può persino accedere ai server pop3 online, e creare Cd masterizzati con i backup delle mail.

Qua non serve nemmeno registrazione, è completamente free.

 

Si prosegue, come anticipato lo scorso mese, con il video corso di Roberto Brunetti su ASP.NET 3.5 per “absolute beginners”. Siamo alla sesta puntata, dedicata a “Page Layout e Stili” (ricordo che le puntate sono in tutto 10).

Il videocorso Overnet invece ha un titolo che è tutto un programma: “EAI , Enterprise Application Integration, Soluzioni e Strategie”.

E’ tenuto da Nino Crudele (MVP su BizTalk). L’argomento è “integrazione di processi di business”, che vuol dire tutto e niente. In sostanza si parla su come impostare l’integrazione, la cooperazione e l’interscambio tra sistemi e processi diversi. Ovviamente entra in gioco come attore principale BizTalk, argomento su cui l’autore può vantare conoscenze ed esperienze notevoli. 

Il video dura 48 minuti, ed è “appoggiato” dall’articolo di due pagine presente a pag. 186 (fare attenzione a come lo speaker pronuncia “PC Professionale” proprio all’inizio del video).

Mi piacerebbe che nei prossimi mesi ci fosse un video Overnet dedicato a SharePoint Server. Magari mi sbaglio, ma non mi sembra sia mai apparso prima tale argomento nei video allegati al Dvd.

 

Sempre tra i vari programmi offerti, per chi vuole fare il webmaster, c’è la versione (trial però) di Incomedia WebSite X5 Evolution 8, testato, come detto, anche nella rivista.

 

I 4 giochi recensiti, con prezzo e voto, sono:

 

  • ArmA II (Prezzo: 39,99 Voto: 7,5 )
  • Crazy Machines 2 (Prezzo: 9,95 Voto: 8,0 )
  • Drakensang The Dark Eye (Prezzo: 19,90 Voto: 8,0 )
  • Superstar V8 Racing (Prezzo: 29,99 Voto: 7,0 )

 

 

È singolare notare come i giochi che costano meno (il secondo e il terzo) sono quelli che ricevono i voti più alti.

 

Non mi soffermo mai su di un aspetto del Dvd secondo me molto importante. La rubrica della posta. Tutti i Pdf delle corrispondenti pagine dal gennaio 2000 ad oggi. È una cosa non da poco, infinita fonte di informazioni, forse qualche sottovalutata.

 

 

 

SOMMARIO

 

 

In Profondità

 

Prove

 

Schede grafiche

Grafica esplosiva

Giocare bene, anche con meno di 100 euro: le 20 migliori occasioni di fine estate per un aggiornamento oculato.

 

Netbook

Le occasioni d’autunno

Il ritorno dalle vacanze coincide spesso con l’acquisto di un Pc da dedicare agli studi; cosa c’è di nuovo sul mercato e quali sono le tecnologie in arrivo.

Stampanti fotografiche

Inkjet sotto i cento euro

Abbiamo raccolto sei unità a getto di inchiostro economiche per esaminarne la qualità fotografica, ma senza trascurare la stampa generica.

 

Password Manager

I dati sottochiave

Non bisognerebbe mai usare la stessa parola chiave per più servizi, ma la necessità di sicurezza mal si accorda con i limiti della memoria umana: ci aiutano i password manager.

 

iPhone 3GS

Più veloce e più completo

Apple lancia la versione potenziata del suo smartphone, con hardware più performante, fotocamera rinnovata e tagli da 16 o 32 GB, il firmware 3.0 cancella limiti delle release precedenti.

 

Come fare

 

Networking

Accesso remoto alla rete locale

Sono tante le occasioni in cui siamo lontani dalla rete di casa o dell’ufficio e vorremmo poter accedere ai computer o ai servizi della Lan: ecco come fare.

 

Scripting

PowerShell: imparare dagli esempi

Approfondiamo la conoscenza dell’ambiente di scripting Microsoft esaminando numerosi script reali, da usare così come sono o adattati secondo necessità.

 

First Looks

 

Mobility

Tutto lo stile HP nel piccolo Pavilion dv2

Ultraportatile Gateway N020 pensato per le aziende

 

Componenti

Asus M4A785TD-V EVO e AMD Phenom II X4 965, le novità di fine estate

 

Networking

Il nuovo Xtreme N Storage Router DIR-685

Pbxnsip: il centralino software VoIP è multipiattaforma

 

Periferiche

Pixma Pro9500 Mark II inkjet A3 per i professionisti

OCZ NIA, controllare il Pc con la mente

Wyplayer: box multimediale per eccellenza

Scanjet 7000, come archiviare i documenti

Leyio Psd, i dati al sicuro

Philips Brilliance 225B1, il display tuttofare

 

Software

Autodesk 3ds Max 2010, la modellazione 3D più intuitiva e veloce

Reaper 3, studio di registrazione economico

Website X5, siti sofisticati in cinque passi

Ocr e conversione con Pdf Transformer 3.0

Posta al sicuro grazie a MailStore Home

 

Rubriche

 

Inchiesta

Business social networking sono utili per lavorare?

 

Internet

Wolfram Alpha: rendere calcolabile la conoscenza umana

Cloud computing: rete tra le nuvole

Green IT: anche il networking

 

Sviluppo

Il quinto Html: come cambierà la rete

Soluzioni per l’integrazione dei sistemi

 

Linux

Video Streaming, a casa o via Internet

 

Giochi

Bohemia Interactive torna sui campi di battaglia

    

Numero 222 di settembre 2009

Prezzo 5,90 €

Sito web: http://www.pcprofessionale.it

Categoria: PC Professionale
mercoledì, 16 set 2009 Ore. 10.30
Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003