Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 401.289
  • Views Posts: 1.344.973
  • Views Gallerie: 539.679
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 293
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione PC Professionale maggio 2010

È quasi incredibile a vedersi, ed è una piacevole sorpresa: quello che mi auguravo di trovare più spesso su PC Professionale è comparso all’improvviso su questo numero di maggio. Ovvero, videotutorial di qualità ed anche su argomenti attinenti la programmazione, e qualche articolo sui vari “Tip & Tricks” sia per Windows (Windows 7 in questo caso), che sui vari programmi di maggior utilizzo.

Per i primi sono stato accontentato col Dvd (ne parlerò in seguito), mentre per gli articoli sui trucchetti basta dare un’occhiata alla copertina, direi molto esplicativa. Allora cosa c’è di meglio di mettersi comodi sulla poltrona e godersi sia rivista che Dvd? Tanto in queste prime giornate di maggio, in cui piove un giorno sì e l’altro pure, che si può fare di meglio?

 

Nelle primissime pagine (pag. 16) leggo del rilancio del marchio Olivetti, un vero vanto della (fu) grande industria informatica italiana. Si chiamano Olibook ,e per ora ne sono a listino solo 4 modelli. Sono proprio curioso di leggere una loro prova sul campo, se mai verrà pubblicata nei prossimi numeri. Il mio primo pc era stato proprio un prodotto di Ivrea (il mitico Olivetti Prodest PC1), e in qualche modo a questa marca ci sono affezionato.

 

Il focus del mese è quindi dedicato ai trucchi per Windows 7. Attenzione, non sono tantissimi, come accaduto altre volte nel passato per questo genere di articoli, ma solo 20 (che comunque è già un buon numero). Ogni trucco è accompagnato da un’immagine esplicativa (in qualche caso troppo minuscola per essere ben apprezzata), e spiegato per bene passo per passo. Utilissimo anche il box a parte che racchiude diverse scorciatoie da tastiera (quasi tutte con l’utilizzo del tasto Windows). Circa la metà dei “Tips” presentati fa affidamento sull’utilizzo di varie utility free reperibili in rete, e quindi, se si vogliono provare al volo, non basta essere davanti al pc, ma quest’ultimo deve anche essere connesso ad internet.

 

Subito dopo c’è la prova comparativa di ben 9 netbook di ultima generazione, ovvero quelli dotati di processore Intel Atom N450 invece del vecchio N270. L’articolo è l’occasione giusta per fare anche il punto della situazione di questi prodotti, ormai pienamente entrati nel mercato e nelle abitudini d’uso dei consumatori. Non solo, meglio leggerlo per bene prima di fare acquisti: si possono scoprire infatti parecchie cose. Ad esempio che il nuovo processore (insieme con il chipset) consuma meno di quello precedente. Tra i modelli testati conquista il titolo di prodotto Gold l’Asus Eee PC 1005PE, al prezzo davvero concorrenziale di 299 euro, ormai soglia minima per questo genere di acquisti. Il netbook migliore risulta comunque il Toshiba NB3005: costa 100 euro in più, ma la qualità è decisamente migliore. L’aspetto argenteo e bianco non è che mi entusiasmi più di tanto, ma è un fattore molto soggettivo. Noto che tutti hanno 1 GB di Ram e preinstallato Windows 7 Starter Edition. Nessun ha una qualsiasi versione di Linux. E pensare che alla nascita di questi mini portatili sembrava che i sistemi operativi open source avrebbero avuto una vera impennata di popolarità. A quanto pare non è stato così, ed ancora una volta si è persa un’occasione per svincolarsi dal dominio incontrastato della Microsoft.

Se può essere utile, riporto l’elenco, con voti e prezzo, dei netbook testati.

 

.
  • Acer Aspire One 532h (Prezzo: 349 € - Voto: 8,0)
  • Asus Eee PC 1005 PE (Prezzo: 299 € - Voto: 8,5)
  • Dell Inspiron Mini 1012 (Prezzo: 438 € - Voto: 7,0)
  • HP Mini 210 (Prezzo: 349 € - Voto: 7,5)
  • MSI Wind U135 (Prezzo: 299 € - Voto: 7,0)
  • Packard Bell dot s2 (Prezzo: 349 € - Voto: 7,5)
  • Samsung N210 (Prezzo: 349 € - Voto: 8,0)
  • Sony Vaio VPC-M11 (Prezzo: 299 € - Voto: 7,0)
  • Toshiba NB305 (Prezzo: 399 € - Voto: 8,5)

 

Di tutt’altro tenore l’argomento affrontato nel lungo articolo (14 pagine) di pag. 66: come navigare in anonimato in internet, un campo mai affrontato prima in PC Professionale (o almeno io non mi ricordo di averlo mai visto). Queste pagine sono una vera e propria miniera di consigli e trucchi per evitare di lasciare tracce personali nelle proprie navigazioni in rete, sia quando effettuate da casa che dal proprio posto di lavoro (e in questo caso chi non è interessato a saperne qualcosa?).

Oltre a questi vengono mostrate 4 applicazioni open source utili allo scopo (I2P, Jondonym, Tor Project e XeroBank XB Browser), e alcuni siti da cui far partire la propria navigazione anonima. Per gli esempi da applicare “in proprio”, viene data preferenza a Firefox, considerato il più ricco e dotato di strumenti di questo tipo.

 

Chissà se gli agguerriti legali della Apple avranno gradito il lungo articolo di Davide Piumetti a pag. 98 che racconta come installare OS X, il sistema operativo di Steve Jobs, anche sui “mortali” PC. Ricordo infatti che è legalmente vietato, dato che la Apple vieta di installare i suoi o.s. su macchine non di sua proprietà. La prima parte dell’articolo si legge come un romanzo, dato che dipana la storia e le vicissitudini del mondo Apple negli ultimi anni. Nelle restanti pagine ci si mette alla prova: installare OS X (Leopard o Snow Leopard) su un desktop, un notebook e un netbook. Nel primo e nel terzo caso si ha qualche successo, mentre più problematico è risultato il compito sul notebook. Implicazioni legali a parte, alla fine si constata come tutto questo sforzo non valga poi il risultato. Anche se si riesce nell’impresa, l’esperienza d’uso di un OS X su di un Apple reale è tutt’altra cosa. Le perfette sinergie e ottimizzazioni tra hardware e software che solo la Apple sa raggiungere (volenti o nolenti) sono indiscutibili, e alla fine tutta questa fatica la si può considerare come un puro esercizio di bravura hacking. Per chi è interessato, comunque, queste pagine rappresenteranno puro oro colato.

 

Gli ultimi due articoli che segnalo, riguardano argomenti ben diversi tra loro.

Il primo – a pag. 80 – è una prova comparativa di camcorder HD. Ne vengono messi alla prova 9, miste tra orizzontali, verticali e pocket, e tra loro spicca la Canon  HF M36 (prezzo: 755 euro) per le orizzontali, la Sanyo Xacti HD2000 (prezzo: 500 euro) tra quelle verticali, e la Kodak Zi8 (prezzo: 180 euro) tra quelle pocket (di questa categoria ne vengono testate però solo due). Il valore dell’articolo è aumentato dalla presenza delle due pagine (86 e 87) in cui si forniscono i “consigli per gli acquisti”, ovvero su cosa bisogna stare attenti al momento dell’acquisto di una videocamera di questo tipo.  

 

A pag. 112 c’è una completa analisi della situazione “banda larga” in Italia. Prima di analizzare le offerte dei principali operatori (Fastweb, Infostrada, Telecom, Tiscali e Vodafone/TeleTu), con tanto di tabelle riepilogative dei costi e delle modalità operative, viene tracciata e commentata la situazione attuale in Italia, anche in confronto con gli altri paesi industrializzati (europei e non).

Per quanto riguarda le offerte invece, si nota come tutte le compagnie offrano prezzi tra loro molto simili, quasi come se ci fosse un accordo preventivo sul quanto far pagare al cliente finale per offerte sia voce che dati. Ad esempio, se uno necessitasse di un offerta veramente base, per un uso di una linea telefonica solo voce, per fare poche telefonate al mese, senza connessione internet ed evitando l’obbrobrioso canone Telecom, non c’ nulla. Ben (o mal) che vada comunque bisogna prendere una flat voce (con o senza scatto alla risposta), se non un minino anche di connessione a banda larga. L’argomento è caldo in tutti i sensi, e per chi vuole approfondire consiglio questo post di Pino Bruno

http://www.pinobruno.it/?p=6472

 

Nella rubrica Hardware c’è da segnalare, a pag. 132, un interessante portatile, l’Asus N61Jq, che rappresenta uno dei primi notebook con una porta USB 3.0, che permette velocità di trasferimento dati teoriche di 4,8 Gbit/s (10 volte quella di una normale USB 2.0). Anche gli altri componenti sono di tutto rispetto: processore Intel Core i7 720 QM (4 core fisici, non male per un portatile), 4 GB di Ram (e fin qua siamo quasi nella normalità), e ben 640 GB di hard disk. Scheda video da 1 GB e schermo da 16 pollici, per un prezzo su strada di circa 1140 euro. Il voto che riceve non è però molto alto, solo 7,5, ed è imputabile alla scarsa durata della batteria (ma direi che con questa potenza non potrebbe essere altrimenti), ed uno schermo non ottimale come risoluzione. Se proprio posso muovere un appunto anche io, non mi piace per niente quella striscia argentea in cima alla tastiera. Ma come si dice in questi casi, “de gustibus”…

Curiose le forme dei sistemi di raffreddamento per desktop nell’articolo di qualche pagina prima. Giusto per dare un’idea. Qualcuno ha visto il dissipatore Cooler Master V2 di pag. 128? Non mi riesce ancora di capire come possa essere montata su di un processore una struttura così gigantesca. Tra l’altro tutti quelli provati mi sembrano enormi, e meno male che nell’articolo vengono definiti di “dimensioni contenute”. Forse è da troppo tempo che non posseggo un desktop, e mi sono perso il senso delle dimensioni, non so.

Uno di questi apparecchi lo vedrei bene sul super processore (attualmente il più potente in ambito desktop) provato nelle pagine precedenti, ovvero l’Intel Core i7 980X (nome in codice “Gulftown”), una bestia con 6 core, 12 thread e 12 MB di cache L3. Costa “solo” 999 dollari, un’inezia. Una curiosità: il consumo è stimato sui 130 watt. Chi acquista tali processori pone un occhio di riguardo anche ai consumi? Mi piacerebbe saperlo.

Comunque bell’articolo: l’ho capito pure io che non sono esperto di microelettronica.

 

Le pagine successive della rubrica le ho praticamente saltate. Ben 3 articoli di stampanti è troppo anche per me, mentre qualche cosa di più interessante è presente verso la fine. Innanzitutto il Nintendo Dsi Xl provato a pag. 152 (prezzo 180 euro e voto 8,5), un aggeggino piuttosto intrigante. Principalmente è una console videogiochi, ma può essere usata anche come traduttore semitascabile ed utilizzabile con il comodo pennino in dotazione. L’autonomia mi pare più che buona, tra le 13 e le 17 ore.

C’è poi un bell’hard disk esterno USB, il LaCie Rugged eSata 500 (prezzo 149 euro, voto 8,0), caratterizzato da una buona resistenza agli urti e dalla porta eSata. A dire il vero anche io ho un hard disk di questo tipo, con tanto di copertura in gomma che dovrebbe proteggerlo dagli urti accidentali. Mi dovrei sentire in colpa però se non ho mai fatto una prova facendolo cadere dalla scrivania?

 

Nella rubrica Software spicca la prova di un programma di grafica che esiste, nelle sue varie versioni, da tempo immemorabile, CorelDRAW, ora giunto alla versione X5. Il costo non è propriamente popolare, circa 720 euro, ma il programma merita senz’altro il 9.0 che riceve come voto.

 

Sul Dvd è presente la trial, così chi vuole può iniziare ad impratichirsi. Fare attenzione che l’articolo non termina a pag. 162, come potrebbe sembrare, ma prosegue anche nella pagina dopo.

Di tutt’altro utilizzo i due programmi testati subito dopo: Norton Ghost e Perfect Image, entrambi con 7,5 come voto e prezzo di 70 e 50 euro rispettivamente. Ma per questi scopi, ovvero l’imaging e il backup di dischi e partizioni, non si bada molto al prezzo.

 

Da pag. 190 a pag. 201 c’è una notevole esposizione di articoli dedicati agli sviluppatori, che coprono un po’ tutti i possibili gusti. Si parte dalla consueta rubrica Sviluppo (questa volta breve, sole 2 pagine), dedicata alle “code”, non quelle autostradali ma il Message Queuing, ovvero la comunicazione tra sistemi attraverso messaggi. Vengono illustrate, senza entrare troppo nel dettagli, le caratteristiche implementative per applicazioni .NET (la MSMQ) e Java. Anche in questo articolo, purtroppo, si fa grande fatica a leggere il codice degli esempi. Rimango sempre dell’opinione che le rubriche contenenti codice di programmazione non dovrebbero avere un layout su 3 colonne, o perlomeno dedicare agli script molto più spazio in larghezza. Si prosegue poi con un altro articolo breve (una pagina), quello di David Papini dedicato a Flash e che costituisce l’accompagnamento del filmato presente sul Dvd.

Subito dopo ci sono le due pagine del curato articolo della Innovactive dedicato alla realizzazione di software embedded tramite i microcontrollori prodotti dalla Microchip. Questo è solo il primo di una serie che accompagnerà la rivista nei prossimi numeri.

Questi gli argomenti che verranno pubblicati nei prossimi mesi:

 

  • Una centralina metereologica Usb che raccoglie dati relativi a temperatura, umidità e pressione all’interno di una pen drive Usb, interfacciabile con Excel.
  • Un dispositivo wireless “indossabile” che segnala l’arrivo di una chiamata Skype quando non siamo di fronte al Pc.
  • Un dispositivo per il monitoraggio dei consumi elettrici domestici compatibile con Google PowerMeter.
  • Una piccola serra domestica automatica e controllabile via internet.
  • Un “twit-pod”: un dispositivo wireless che mostra sul display i messaggi pubblicati su Twitter da parte di chi seguiamo.

 

 

Si prosegue poi con il breve articolo sulla seconda puntata del corso di ASP.NET MVC 2.0 tenuto da Riccardo di Nuzzo, per finire poi in bellezza con l’interessante articolo della rubrica Linux che questo mese si spinge fino a parlare di Silverlight/Moonlight e HTML 5 (in un box a parte, una vera chicca).

Dal mio punto di vista, solo queste pagine, e i video annessi, valgono da soli il prezzo speso per la rivista.

Come si vede di materiale per gli sviluppatori ce n’è tanto ed abbondante. Spero che questa buona abitudine continui.

Chiude le 202 pagine di questo ricco numero la recensione del gioco “Napoleon: Total War”.

 

 

DVD

 

Come già detto, notevole è il contenuto del Dvd di questo mese. Sono quasi 8 GB di materiale da conservare.

Ecco i videocorsi, vera chicca del mese:

 

Asp.Net MVC 2 e Visual Studio 2010 – parte 2

Questa è la seconda puntata di questo valido corso di Riccardo di Nuzzo (di Overnet Education) dedicato all’ultima versione di ASP.NET MVC. Il suo valore è moltiplicato anche dall’utilizzo di Visual Studio 2010, e penso che resterà un corso valido ed utile ancora per parecchi mesi. In questa puntata si parla di validazione.

Il video occupa poco spazio, circa 20 MB, ed è molto breve, circa 10 minuti. Tenendo presente che la prima lezione, apparsa sul numero di aprile della rivista, durava quasi 30 minuti, siamo di fronte ad una vera e propria pillola. Vedremo come saranno organizzate le prossime puntate.

Ovviamente, per ben sfruttare questa videolezione, bisognerebbe avere già visto (ed assimilato) la precedente, apparsa sul Dvd di PC Professionale di aprile. Non fare caso se l’autore scrive “Metatada” invece di “Metadata”, compila lo stesso: come anche il fatto che il video termini in maniera abbastanza brutale. Probabilmente si tratta di un video molto più lungo che è stato tagliato in diverse puntate per esigenze editoriali. Rimangono lo stesso dei video da conservare. MVC 2.0 è un bel passo avanti rispetto alla prima versione, soprattutto per quanto riguarda la validazione e la scrittura dell’Html.

 

Sviluppare software "per la realtà"

Ritorna poi la Innovactive Engineering. Non so se qualcuno se la ricorda, ma era la società di Perugia che negli anni passati aveva realizzato degli ottimi tutorial su ASP.NET 2.0 e Visual Studio 2005 che erano allegati al Dvd di PC Professionale. Ora invece propone argomenti un po’ diversi: software embedded, ovvero soluzioni che fanno uso di microcontrollori per l’utilizzo di apparecchiature elettriche ed elettroniche, e che vengono sviluppate con il linguaggio C.

il video dura 30 minuti, ed è sempre a cura di Lorenzo Maiorfi, il curatore anche dei corsi degli anni passati.

Il peso è consistente, quasi 350 MB. Questa è la prima puntata, e prevedo che nei prossimi numeri della rivista saranno presenti le successive puntate. Il video è fatto molto bene, e si nota che è stato soggetto di una certa cura realizzativa (c’è persino una lieve musica di sottofondo). L’unico appunto è che si fa una certa fatica a leggere il codice scritto nell’ambiente di sviluppo, anche mettendo a tutto schermo il programma di visualizzazione (nel mio caso WMP).

Come si capisce l’argomento è un po’ particolare, e non a tutti potrà interessare, ma penso che farà sicuramente felici gli studenti di elettronica e microelettronica.

Chissà se prepareranno  dei corsi su .NET 4.0, sarebbe una gran bella cosa.

 

Adobe Flash CS4: sviluppo di un mini-sito

Ritorna anche David Papini – che negli scorsi mesi ci aveva parlato di Expression Blend – con un videocorso su Flash CS4 (da pochissimo è uscita la versione CS5).

Anche questo video dura 30 minuti, e pesa circa 300 MB. A differenza degli altri videocorsi però, questo è accompagnato da un file zippato contenente il materiale (principalmente immagini) per prendere pratica con l’esercitazione.

 

Silverlight 3

Dopo aver visto il video su Flash, per par condicio nell’altro video si parla di Silverlight, il diretto concorrente del prodotto Adobe.

Il file di questo video è molto più piccolo – circa 15 MB – e più breve, soli 14 minuti. È un webcast Microsoft di Andrea Boschin, della durata di 30 minuti anch’esso, che mostra come utilizzare le local connections di Silverlight

 

I Programmi Completi, dato che non sono pochi, li riporto qua sotto tutti racchiusi in un’immagine.

 

Come si vede si spazia un po’ su tutti i fronti (addirittura un simulatore di corse automobilistiche, Torcs).

 

Questi sono i 4 giochi recensiti. Da notare come tutti abbiano lo stesso identico prezzo.

 

  • Aliens Vs Predator (Prezzo: 49,99 € - Voto: 7,5)
  • Assassin’s Creed II (Prezzo: 49,99 € - Voto: 9,0)
  • Napoleon Total War (Prezzo: 49,99 € - Voto: 8,5)
  • Supreme Commander 2 (Prezzo: 49,99 € - Voto: 8,5)

 

 

 

SOMMARIO

 

 

In profondità

Prove

Netbook
La nuova generazione
L’estate si avvicina e per molti arriva il momento di comprare un netbook  da usare in vacanza.  Ecco dove indirizzare le proprie scelte.

Camcorder Hd
L’età della maturità
In un periodo di relativa tranquillità dal punto di vista tecnologico, i produttori affinano e migliorano i propri modelli, per renderli non solo più facili da usare e più versatili ma anche economici.
.

Adsl
Banda larga, presente e futuro
L’accesso veloce a Internet è un diritto di cui tutti dovrebbero disporre, ma qual è lo stato delle connessioni  in Italia? Scopriamo insieme cosa offre oggi il mercato e le prospettive  per i prossimi anni.

Nvidia Fermi
Nvidia riparte con Fermi
Scopriamo i segreti del nuovo gioiello tecnologico di Nvidia, che debutta dopo sei lunghi mesi di attesa e tanti intoppi.

Tecnologia

Apple Mac OS X
Non solo su Macintosh

Installare il sistema operativo della mela morsicata su un normale Pc è possibile e, oggi, alla portata anche degli utenti meno “smanettoni”. Quali sono i pro e i contro da valutare prima dell’installazione.

Come fare

Sistemi operativi
I trucchi per domare Windows 7

Windows 7 è migliore di Vista, ma nell’uso rivela ancora tanti aspetti perfezionabili e qualcuno proprio fastidioso. Ecco i consigli per lavorare meglio e più piacevolmente.

Internet
In Rete, in incognito

È facile sentirsi al sicuro su Internet, ma la sensazione di anonimato spesso è solo apparente. Ecco come fare per usare Internet e il Web senza compromettere la propria privacy.

First Looks

Componenti e sistemi
- Intel Gulftown, il re delle Cpu di classe desktop
- Cinque ottime soluzioni per raffreddare la Cpu

Mobility
- Asus N61Jq, il primo notebook con Usb 3.0
- Qualità tedesca rinnovata, Becker Traffic Assist Z205

Networking
- I nuovi Qnap TS-x59 Pro, Nas al massimo con Atom dual-core
- Wi-Fi generazione N: la gamma TP-Link

Periferiche
- Samsung CLX-6250FX, produttività è la parola d’ordine
- Una laser monocromatica per le ore di punta in ufficio
- Officejet 4500 Wireless, Mfp inkjet economica per l’ufficio
- Tavolette grafiche: professionali ed efficienti
- Sanho Hyperdrive, un’infinità di foto, senza problemi di memoria
- Nexto Storage Pro NVS2500 archivio portatile per professionisti video
- LaCie Rugged eSata 500 veloce e a prova di urti
- Western Digital My Book 3.0 storage esterno senza limiti prestazionali

Software
- Corel CorelDRAW X5, una suite completa  per la grafica al Pc
- I vostri dati al sicuro con Ghost e Perfect Image
- Calibre 0.6.43: quando la biblioteca è digitale
- Montaggio video facile e veloce con MAGIX Video Easy

Rubriche

Inchiesta
- Equo compenso: reazione dei produttori

Internet
- Google: la tecnologia a servizio della privacy

Sviluppo
- Il piacere di stare in coda
- Creiamo un mini-sito con ActionScript 3
- Sviluppare software per la realtà
- ASP.Net MVC 2:la validazione dei dati

Linux
- Silverlight e Moonlight, Web multimediale e Open Source

Giochi
- La strategia in battaglia secondo Napoleone

 

Numero 230 di maggio 2010
Prezzo 6,90 €
Sito web: http://www.pcprofessionale.it

 

Categoria: PC Professionale
lunedì, 10 mag 2010 Ore. 11.00
Mappa
Calendario
dicembre 2017
lmmgvsd
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003