Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 396.516
  • Views Posts: 1.331.549
  • Views Gallerie: 527.020
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione PC Professionale giugno 2010

In vista delle prossime vacanze estive, un argomento caldo in tutti i sensi è “Come faccio a consultare la posta mentre sono spaparanzato in spiaggia?” Ovviamente con le ormai diffusissime chiavette internet. Ecco allora che le 202 pagine di PC Professionale di giugno dedicano il focus principale del mese a come connettersi in mobilità. Devo però dire che pur essendo composto da 12 pagine, questo articolo mi ha un po’ deluso. Mi aspettavo un resoconto, duro ed imparziale, sulla qualità del servizio offerto da vari gestori italiani di telefonia: TIM, Vodafone, Wind e Tre. Io, ad esempio, da quasi un anno ho una chiavetta della TIM: offre 30 ore mensili di navigazione al costo di 10 euro al mese, accreditati direttamente nella bolletta Telecom. Dopo i primi mesi in cui ha funzionato alla grande (mai una disconnessione e velocità prossime ai 900 KB/s), ha iniziato a decrementare le proprie prestazioni di un fattore 10. Ora se riesco a navigare a velocità di 80-100 KB/s è già un successo, come anche riuscire a completare il primo blocco di 15min senza disconnessioni improvvise (con conseguente perdita del blocco dei 15min). Mi aspettavo quindi dall’articolo un resoconto delle prove effettuate, per capire le differenze di prestazioni e funzionamento fra i vari gestori. In realtà è quasi solo un riassunto delle offerte attualmente disponibili, che chiunque può consultare online sui vari siti (e senz’altro più aggiornate). Sono presenti solo delle piccole mappe dell’Italia con riportata la percentuali di copertura, e le velocità di download e upload misurate, ma senza nessun commento e giudizio. Davvero troppo poco.

Ricche di spunti le 16 pagine dell’articolo sui programmi free di pagina 42. Ne vengono menzionati ben 50, non tutti però con l’immagine rappresentativa, che coprono le aree di maggior utilizzo, ovvero Produttività, Internet, Grafica, Multimedia, Utility e Sicurezza, più o meno le stesse che compongono la sezione “Toolkit” del Dvd. Chi legge da sufficiente tempo PC Professionale, forse inizia a riconoscerne i gusti e le preferenze, ed alcuni dei programmi proposti non sono delle novità. Ad esempio, Firefox è spesso menzionato e raccomandato, come anche Paint.NET e Foobar2000. Altri invece sono delle new entry assolute, e li ho conosciuti qua per la prima volta. Tra questi ho trovato molto comodo ed utile Disk Space Fan, un piccolo software per tenere traccia di quanto occupano le directory nel proprio hard disk e capire da dove provengano eccessivi ingombri di prezioso spazio disco. Ad esempio, il mio Windows 7 Ultimate occupa 17,4 GB.
Formidabile il grafico a torta che mostra dinamicamente il contenuto delle sottodirectory, e che si espande man mano ci si muove sopra con il mouse. Davvero raccomandabile.

Molto interessante l’articolo sugli hard disk allo stato solido, quelli SSD, a pag. 60. Il motivo della discussione è “come mettere il turbo al pc”. In che modo? Affiancando al classico hard disk con piattelli magnetici un SSD dedicato solo al sistema operativo. In questo modo si incrementano di parecchio le prestazioni. Per ora non c’è una grande scelta di pc (fissi e portatili) con questa configurazione, ma nel tempo diventerà una consuetudine (si spera). L’articolo ne testa anche alcuni, e tra loro spicca l’Intel X25-V 40 GB (99 euro e 9,0 come voto). Ricca di spunti anche l’analisi fatta dall’autore di quanto ingombrano le varie versioni di Windows e di alcuni software (programmi e giochi). Le conclusioni vengono raccolte in una tabella a pag. 64.
Dato che questa tabellina può risultare molto utile, la riporto qua sotto.

 

Sistemi Operativi

GB

Windows XP Professional

0,75

Windows XP SP3

1,4

Windows XP SP3 agg + Office 2007

4

Windows Vista 64 bit

13,4

Windows Vista 64 bit SP2 agg

35,2

Windows Vista 64 bit SP2 agg + Office 2007

40,5

Windows 7 64 bit

17,5

Windows 7 64 bit agg

19

Windows 7 64 bit + Office 2007

24

Mac OS X 10.6

5,98

Mac OS X 10.6.3

6,43

Ubuntu 10.04 + agg + OpenOffice

2,4

 

 

Software

Office 2007

2 – 5

Office 2010

2 – 5

OpenOffice

0,95

Adobe Creative Suite 5

25

 

 

Giochi

Crysis

6,5

Colin McRae Dirt2

11,3

World of Warcraft ed espansioni

20

 

Il successivo articolo non poteva che riguardare un argomento molto caldo, che per noi lombardi ci ha recentemente interessati, ovvero il passaggio alla Tv digitale. Otto pagine che fanno un po’ il punto della situazione, e già che ci siamo, mettendo alla prova alcuni sintonizzatori digitali terrestri per pc. Vedere, infatti, la Tv al proprio pc, non è una cattiva idea, e potrebbe diventare una abitudine consolidata (basta pensare a tutti i vantaggi che un pc offre rispetto ad un televisore). E poi tra poco iniziano i mondiali di calcio: quale migliore evento per prepararsi a registrare le partite.

Da osservare con calma la cartina a pag. 73 raffigurante la mappa dell’adozione del digitale terrestre nel mondo. Da notare come la transizione si è già completata in paesi virtuosi, come quelli scandinavi, e persino in Spagna. È quasi completata negli Stati Uniti (e qua sorprende meno), mentre in parecchi paesi orientali, e persino in qualcuno dell’Europa dell’est, non si hanno nemmeno informazioni al riguardo.

 

Originale l’articolo a pag. 98 che effettua una prova comparativa di 9 cuffie per iPod e iPhone, caratterizzate dal prezzo inferiore ai 100 euro. Non c’è una vincitrice assoluta, ma alcune marche – in tali casi pressoché sconosciute – emergono nei propri settori, ovvero tra quelle aperte o chiuse, o meglio intraurali o sovraurali.

La case Sennheiser, di cui io ho scritto un post qualche giorno fa per il modello ben più costoso RS 170, si distingue per i risultati positivi. 

.

 

Prosegue poi il corso degli articoli dedicati a spiegare il funzionamento di alcuni tra i più diffusi software open source. Questo mese si parla di Gimp, versione 2.6.8, il famoso programma per il fotoritocco, ormai a tutti gli effetti un degno contender di PhotoShop (con la piccola differenza che è completamente gratuito). L’articolo è lunghissimo, ben 15 pagine, ed è solo la prima puntata! La prossima, dedicata ad elaborazioni un pochino più sofisticate, apparirà nel prossimo numero della rivista.

 

La rubrica Hardware si apre con una notizia interessante e per certi versi sorprendente. Lo scorso anno in Europa sono stati venduti ben 50 milioni di floppy disk, sì proprio i celebri dischetti da 1,4 MB che tanti di noi non maneggiano più ormai da anni. E solo in Italia addirittura più di 4 milioni. Sembra incredibile a dirsi, considerando anche che sono ormai anni che sia i portatili che i desktop vengono venduti senza nemmeno i lettore per questi dispositivi. E giusto per fare 4 calcoli: se si moltiplica 1,4 MB per 4 milioni si ottiene uno spazio di archiviazione di circa 6 TB, ottenibile tranquillamente con 3 moderni hard disk per pc desktop. Viene da chiedersi, ma a chi serviranno tutti questi floppy? nostalgici amanti del vintage informatico? Pubblica Amministrazione o scuole che non possono permettersi il rinnovo del parco macchine? Necessità impellente di fermaporte? Non si sa, ma bisogna ammettere che alcuni oggetti possono avere una vita utile ben oltre le più rosee previsioni.

Detto questo, nella rubrica segnalerei la prova dei due nuovi processori AMD Phenom II X6, che si meritano l’appellativo di “Difficile trovargli un difetto” (pag. 123), per poi proseguire con la prova del portatile Apple MacBook Pro 15’’ (ben 3 pagine di recensione, con voto finale 8,0 e prezzo di 1.750 euro). Qualcuno ha notato come ultimamente non manca mai una prova di sistema Apple? E sì che non credo raggiungano volumi di vendita paragonabili ai pc “normali”. Verrebbe da chiedersi il motivo, ma soprassediamo.

Più interessante il portatile provato subito dopo, l’Acer Aspire 7540G, che al modico prezzo di 700 euro offre un sistema con schermo da 17 pollici e ben 640 GB di hard disk (la memoria ormai è 4 GB per quasi tutte le offerte). Peccato solo per il touchpad, elemento debole della catena. E chi usa il portatile spesso lontano dalla scrivania (come me) sa bene quanto importante e decisivo sia questo elemento.

 

La rubrica Software questo mese è tutta dedicata alla grafica, con software la cui valutazione aumenta man mano che passano le pagine. Si inizia infatti con la Nero Multimedia Suite 10, che prende 7,5 come voto, per terminare con il 9,0 di Adobe PhotoShop CS5 e del piccolo Artisteer 2.4 Standard.

Non mi sorprende molto leggere, nella successiva “Rubriche”, che per il gioco online in Italia non c’è crisi che tenga. Mostra un tasso di crescita ben superiore a quello dell’e-commerce, e tra poco raggiungerà lo stesso valore monetario di tutto il commercio via internet, che è iniziato ben prima dei giochi e delle scommesse.

Questo credo che dovrebbe far riflettere abbastanza. Perlomeno si legge che l’Italia ha iniziato e steso una regolamentazione che sta facendo scuola in Europa, dato che sta per essere copiata da altri paesi. Non eccelliamo nella scienza, né nella tecnologia, tantomeno nell’informatica, ma nei giochi e nel poker non ci batte nessuno. A ciascuno le sue conclusioni.

 

Le tre sotto rubriche della Posta (Hardware, Software e Ragioni&Torti), saranno lette da molti lettori?

Non lo so, ma le trovo spesso spassose, se non tragicomiche. E chissà perché due risposte delle case produttrici tirate in causa si affidano alla “massima soddisfazione del cliente”, o alla “piena soddisfazione …” dello stesso. Ma sarà sempre così? Far pagare una riparazione di una stampante il doppio del prezzo di acquisto è avere a cuore la soddisfazione del cliente?

 

Nelle 3 pagine della rubrica Sviluppo si cerca di trattare un argomento molto vasto: l’aggancio dei dati in applicazioni WPF e Silverlight (ebbene sì, stavolta si parla di tecnologie Microsoft, capita raramente). In realtà, dopo un avvio convincente, l’articolo passa in rassegna troppo rapidamente concetti che avrebbero meritato più spazio. Spero che l’autore ci ritorni sopra: alcuni punti necessitano di maggiori spiegazioni ed approfondimenti.

 

Questo mese ritorna il libro, per chi acquista la versione della rivista con l’allegato. Si parla di YouTube, e del modo di fare affari con questo sito. In questo periodo di crisi, in cui si fa fatica a trovare lavoro (e a mantenerlo), può essere una lettura estiva molto interessante. Le pagine sono circa 300, e il prezzo è contenuto, solo 10.90 euro.

Una nota personale per concludere.

Qualche giorno fa ho contattato l’ufficio abbonamenti di PC Professionale chiedendo se per il periodo estivo (numeri di luglio e agosto) potevo ricevere la rivista ad un altro indirizzo. Mi pareva una richiesta normale, tutto sommato accettabile, considerando che ad agosto uno non rimane a casa solo per aspettare l’arrivo del postino, e gli piacerebbe leggere la propria rivista preferita anche nel luogo di villeggiatura.

I miei genitori, ad esempio, sono abbonati a Famiglia Cristiana. Questa rivista addirittura chiede ai propri abbonati se hanno necessità di questo cambio momentaneo di indirizzo di spedizione, comprendendo che, dopo un anno di lavoro, magari uno vuole passare qualche settimana al mare o in montagna. E si può addirittura indicare la data di partenza e di ritorno, al resto pensano tutto loro.

Ebbene con PC Professionale questo non è possibile. Una volta che ci si è abbonati, l’indirizzo viene inciso nella pietra, e se si vuole fare le ferie estive le si fa a proprio rischio e pericolo di perdita della rivista, o nel migliore dei casi, di lettura posticipata di un numero imprecisato di giorni.

Ogni commento è superfluo.

 

 

DVD

 

Si può intuire che gran parte del valore del Dvd di questo mese è racchiuso nei videocorsi esclusivi e dalla raccolta dei 50 programmi free, già bell’e pronti da installare ed usare. Tra questi ultimi suggerirei per i prossimi mesi, nella neonata rubrica “Come si usa questo software open source” di dedicare qualche pagina a VirtualDub, il software per fare del semplice video editing.

Bisogna constare però che ci sono delle sovrapposizioni: alcuni dei programmi in questa raccolta, sono anche presenti – magari con versioni diverse – nella consueta raccolta Toolkit (Firefox, Opera, Thunderbird e parecchi altri). Altro piccolo e modesto consiglio: per le prossime occasioni un minimo di ottimizzazione per lo spazio del Dvd non sarebbe una cattiva idea. Se si fa un articolo sui programmi free, e poi lo si inserisce in due parti diverse del Dvd, quale è quello giusto? (sono giusti entrambi, ma la ripetizione non fa bella figura).

 

Ma veniamo ai tutorial.

Il video su Flash CS4 tratta di animazioni ed è sempre a cura di David Papini. Dura 43 minuti (e pesa 265 MB), e persino io sono riuscito a capire come realizzare una interpolazione classica (quella disponibile in Flash fino alla versione CS4), quella “di forma” e quella “di movimento”. Le animazioni, ovviamente, sono il pane di Flash, e questo video rappresenta una pietra basilare per i grafici web che vogliano utilizzare questo software.

Come riportato nell’articolo di accompagnamento alla pagina 194, col prossimo mese si concluderanno questi video appuntamenti con Flash, e si spiegherà come applicare effetti 3D agli oggetti.

 

La Innovactive, in questa seconda puntata dei suoi video sull’informatica/elettronica applicata alla vita di tutti i giorni (“Sviluppare per la realtà”), si cimenta addirittura nella realizzazione di una stazione metereologica Usb. Il video dura meno di mezz’ora (28min per essere precisi), e il file ha le dimensioni di 210 MB.

Se qualcuno ha interesse ha tenere sotto osservazione le probabili prossime temperature sahariane, ecco un bel modo per esercitarsi. I dati vengono raccolti in file .csv, e letti con Excel 2010. Il linguaggio di programmazione è sempre il C.

L’articolo collegato (1 sola pagina, come nel caso precedente su Flash) è a pagina 195. Da notare come le realizzazioni sono in persino in vendita su eBay (http://myworld.ebayit/innovactiveshop). 

 

Per i miei interessi, molto meglio la terza puntata del corso su ASP.NET MVC 2.0 e Visual Studio 2010 di Riccardo Di Nuzzo. Il video, pur non grandissimo come file (circa 47 MB), dura quasi 20 minuti, e tratta dei “Templates”. Si prosegue con il progetto “Negozio”, iniziato nelle due puntate scorse (la classe “ProdottoMetatada” è rimasta sempre con questa scrittura non corretta, comunque ininfluente ai fine della compilazione della solution), arricchendo di funzionalità le pagine di editing per i prodotti.

In questi 20 minuti di carne al fuoco ce n’è parecchia, e chi è assolutamente digiuno di ASP.NET MVC farà una certa fatica a seguire il discorso, anche perché l’autore procede con una certa celerità, si limita spiegare solo la teoria indispensabile. Mi sarebbe piaciuto sentire qualche raffronto con le WebForms, anche perché, in genere, chi inizia a sviluppare con il pattern MVC proviene appunto dalle classiche pagine .aspx. Fortunatamente, qualche cenno l’autore lo riporta nell’articolo di accompagnamento a pag. 196.

 

Infine il quarto video è su Silverlight 3, ed è anch’esso il proseguimento delle puntate precedenti. Il video (32 MB) dura 26 minuti, ed è sempre tenuto da Andrea Boschin, indiscussa autorità in materia. L’argomento è il DataBinding. La registrazione di questo video non è recentissima, dato che risale al 14 settembre scorso (così appare sul pc dell’autore), ma rimane certamente più che valido, anche se nel frattempo Silverlight è giunto alla versione 4. Non sono espertissimo di Silverlight (anzi, quasi nulla), ma percepisco che l’autore è veramente esperto della materia, e sarebbe auspicabile che si cimentasse nella scrittura di un libro in italiano su questo argomento, dato che per ora non ne esistono.

 

Anche questo mese i programmi completi non sono pochi, e l’immagine qua sotto li riporta tutti.

 

Mi ha sorpreso notare come esista un’alternativa, oltre ad OpenOffice.org, allo stradominante Office di Microsoft, ovvero l’Ashampoo Office 2008 (la prima icona nell’immagine). L’interfaccia non è a ribbon, ma utilizza i menu in stile Office 2003.

Purtroppo non ho potuto provarlo, ma è da tenere sicuramente in considerazione (è persino gratuito ed anche in italiano). Tra l’altro, proprio mentre scrivevo queste righe, mi è arrivata una delle numerosissime mail pubblicitarie della Ashampoo, dato che una volta devo aver provato uno dei loro prodotti che, come consuetudine, richiede la registrazione via mail per ricevere il codice di sblocco del programma. Mi pare che le loro comunicazioni siano al limite dello spamming, dato che ne ricevo più di una ogni giorno.

 

Questi sono i giochi recensiti, con prezzo e voto:

 

Battlefield Bad Company 2 (Prezzo: 49,99€ - Voto: 8,5)

Metro 2033 (Prezzo: 49,99€ - Voto: 8,5)

Re Artù (Prezzo: 19,95€ - Voto: 8,5)

Silent Hunter 5 (Prezzo: 29,90€ - Voto: 7,5)

 

Come si vede per questo mese non ci sono “pietre miliari”, dato che nessun gioco raggiunge il 9.0 come voto. Il primo della lista è quello che appare anche nell’ultima pagina della rivista.

Come trailer mi è piaciuto molto quello di Metro 2033, parecchio inquietante, oscuro e claustrofobico (ed è anche in italiano).

 

 

 

SOMMARIO

 

 

In profondità

 

Prove

 

Internet keys 3G
Internet è sempre più mobile
Crescono le connessioni al Web che sfruttano le reti cellulari di ultima generazione. Il punto della situazione su tecnologia e prestazioni reali dei servizi.

Digitale terrestre
La TV dove non c’è la TV
Che sia digitale terrestre o satellitare, ecco come attrezzare il vostro Pc per guardare e registrare la programmazione delle emittenti che trasmettono in digitale.

Fotocamere superzoom
Alternative tascabili a una reflex
Un ottimo compromesso tra versatilità, compattezza e qualità; ovviamente con i dovuti distingui tra un modello e un altro. In prova le tredici migliori fotocamere superzoom compatte.

Dischi allo stato solido
Mettere il turbo al Pc con 100 euro
Capienti quanto basta per installare il sistema operativo, garantiscono un incremento netto delle prestazioni dell’intero sistema.

Cuffie per iPod e iPhone
Qualità portatile
Avete un iPhone, un iPod o un altro lettore Mp3 e desiderate un suono di qualità migliore? Acquistate una nuova cuffia. Ne abbiamo provate nove a meno di 100 euro.

Come fare

Freeware
50 applicazioni a spesa zero

Siete stufi di mettere mano al portafoglio, soprattutto per acquistare software? Ecco a voi 50 programmi gratuiti che possono rimpiazzare altrettanti prodotti commerciali.

Gimp 2.6.8
Guida all’uso
Per fare fotoritocco non è necessario comprare un programma commerciale. Si può usare GIMP, un software gratuito ma con un corredo di strumenti davvero ampio.

First Looks

 

Hardware

Componenti e sistemi

- Amd: il multi core alla portata di tutti
- CoolIt e Corsair raffreddamento a liquido semplice ed economico
- Due piattaforme per desktop estremi

 

Mobility

- Da Apple più potenza per i MacBook Pro
- Acer Aspire 7540G, 17 pollici economico e veloce

 

Networking

- Al Nas Synology DS210J non manca nulla
- Atlantis Land: il Nas sulla punta delle dita

 

Periferiche

- Squeezebox Touch, audio streaming di alta qualità
- iTek, una docking station per mille e più funzioni
- HP LaserJet Pro P1606dn, piccola ma professionale
- Con il Music Streamer II è tutta un’altra musica
- Plustek PL1530, il primo scanner con doppia Usb
- Packard Bell Viseo 240DX, il Full HD economico
- Sanyo Xacti, camcorder Full Hd e pieni di stile

 

Software

- Nero Multimedia Suite 10, masterizzazione e non solo…
- Corel VideoStudio Pro X3  più veloce con la Gpu
- Adobe rinnova Photoshop e Illustrator
- Web designer in pochi clic con Artisteer di Extensoft

 

Rubriche

 

Inchiesta

Le cifre del boom  dei giochi on line

 

Internet

Una società per la fibra, una rete per l’Italia

 

Posta

Hardware, Software, Legge e bit, Ragioni & torti

 

Libri

Le novità editoriali del mese

 

Sviluppo

- Aggancio ai dati in WPF e Silverlight

- Animare oggetti con Flash CS4

- Pro-Meteo, una piccola stazione USB

- ASP.Net MVC 2: templates

 

Linux

Silverlight e Moonlight, Web multimediale e Open Source

 

Giochi

Battlefield Bad Company 2, guerra e realismo alla massima potenza

 

Numero 231 di giugno 2010
Prezzo 6,90 €
Sito web: http://www.pcprofessionale.it

 

Categoria: PC Professionale
mercoledì, 09 giu 2010 Ore. 11.00
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003