Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 489.354
  • Views Posts: 1.565.962
  • Views Gallerie: 738.792
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Recensione PC Professionale dicembre 2007

Come anche negli anni passati, il numero natalizio di PC Professionale riporta una serie di articoli dedicati ad oggetti, hardware in genere, ma anche software, che possono diventare oggetti di regalo (o di autoregalo). Quest’anno è stata data preferenza all’aspetto videoludico, presentando schede grafiche e giochi di ultima generazione. Per puntare sull’originalità invece, vengono presentati dei diffusori per l’iPod, un regalo senz’altro fuori dal comune e credo decisamente apprezzato.  

Le 306 pagine di questo numero di dicembre sono pesantemente dedicate all’hardware; solo il focus principale sulla sicurezza e pochi altri articoli si differenziano da questo trend.

Noto che sta diventando una piacevole conferma l’intervista ad uno dei personaggi di maggiore spicco nel mondo IT internazionale. Questo mese, a pag. 47, è presente l’intervista Tristan Nitot, presidente e fondatore di Mozilla Europe, che ci parla del suo prodotto di spicco, ovvero Firefox. Nella seconda pagina dell’articolo è riportato anche un grafico che mostra la penetrazione nel mercato dei maggiori browser. Al primo posto figura Internet Explorer con il 77,86%, segue Firefox con il 14,88%, e le briciole se le spartiscono Safari (5%), Opera e Netscape (sotto l’1%). Certo, siamo ben distanti dai primi anni 2000 in cui IE aveva oltre il 90% di share, ma anche oggi, pur con il successo (meritato) di Firefox, la sua percentuale rimane quasi plebiscitaria.

Dopo l’intervista parte il focus del mese dedicato alla sicurezza. 11 pagine in cui si fa il punto della situazione, presentando 16 tool gratuiti che non possono mancare nell’arsenale del provetto informatico a prova di bomba. Si passano in rassegna non solo i “normali” antivirus, ma anche programmi per la cifratura di file, per il backup, firewall e anti spyware/malware. Leggendo l’articolo sono venuto a conoscenza che esiste un file “simil-virus” (del tutto innocuo) che può essere prelevato dal sito www.eicar.org ed utilizzato per mettere alla prova il proprio antivirus; non male come prova. Questo è un articolo che va di pari passo col Dvd allegato. Leggendolo, infatti, fa venire voglia di provare i programmi presentati (nel mio caso quelli di cifratura, illustrati nelle ultime pagine), il fatto di poterli subito avere disponibili è una comodità non da poco.

 

“Il tempo del Leopardo” è l’azzeccato titolo che introduce la prova del nuovo sistema operativo di casa Apple, il Mac OS X 10.5, rilasciato sul mercato a fine ottobre al conveniente prezzo di 129 euro (ben meno di Vista quindi). Non posso entrare nel merito della prova, dato che in tutta la mia vita non ho mai avuto la fortuna di poter provare un pc Mac, ma leggendo si nota subito quanto avanti sono i pc della Mela per quanto riguarda l’’interfaccia grafica e le funzionalità.

 

Quando si parla di microprocessori PC Professionale si esalta. Basta leggere l’articolo a pag. 76 riguardo a Penryn, il nuovo processore Intel realizzato con transistor a 45 nanometri, i più piccoli mai realizzati. È stato infatti da poco rilasciato il QX 9650, il primo quad-core per pc desktop realizzato con questa tecnologia. A quanto pare però le prestazioni, rispetto al precedente top della gamma, ovvero il QX 6850, non sono poi aumentate così tanto (si viaggia nell’ordine del 5-10% in più). Si è ottenuto però un importante traguardo, quello di far consumare meno energia (circa il 30% in meno). Così facendo si può ipotizzare un ritorno alla crescita della frequenza che si era interrotta un paio di anni fa a causa di insostenibili e irrisolvibili problemi di eccessivo riscaldamento del processore. Essendo questo processore al top dell’offerta Intel, il prezzo è decisamente elevato, 999 dollari per lotti di mille pezzi. A pag. 82 si può osservare la cosiddetta Fab 32 (in Arizona), una delle fabbriche Intel.

Nell’articolo si fa anche un bel ripasso di elettronica, e gli studenti di questa materia troveranno pane per i loro denti. Mi aspetto, nei prossimi mesi, un analogo articolo sui recenti progressi AMD, per una equa “par condicio”.

Giusto per restare in tema hardware, il successivo articolo è una bella rassegna di schede video per tutte le tasche, dalle super potenti che costano oltre 600 euro (più di un pc) fino a quelle più economiche (anche di soli 50 euro). Pur non essendo direttamente interessato a questo genere di articoli (non essendo un videogiocatore evoluto, anzi nemmeno videogiocatore non-evoluto), mi incuriosiscono sempre le forme di tali componenti hardware, spesso ai limiti del fantascientifico e dai colori più strani e accesi (questo è un modo sottile per dire che se non ci fossero le foto salterei completamente queste pagine).

Riporto comunque, per dovere di cronaca, la scheda VIP delle VIP (anzi, per essere precisi è una “menzione”), ovvero quella dalle prestazioni maggiori: la XFX GeForce Ultra XXX, a “soli” 644 euro (tra l’altro nemmeno la più cara). Le schede provate sono ben 33, e per chi ha deciso di farsi un regalo di Natale di questo tipo, in questo dettagliato articolo troverà sicuramente quella più adatta alle proprie esigenze (nell’imballo di parecchie di loro è presente un gioco completo, e quindi ci si può subito svagare, proprio nel periodo dell’anno forse più indicato).  Oltretutto bisogna entrare nell’ottica che ormai il futuro prossimo è delle DirectX 10, le librerie grafiche integrate in Windows Vista.

Magicamente il successivo articolo di cosa tratta? Esatto, proprio delle DirectX 10 (i redattori della rivista sono bravissimi a posizionare vicini articoli in qualche modo affini). Vengono presentati i primi giochi espressamente sviluppati per sfruttare a pieno le nuove librerie grafiche di Microsoft. Questo può essere un buono spunto se si vuole fare un regalo ad un appassionato gamer.

I giochi presentati (e adeguatamente commentati da Massimo Nicora, lo stesso competentissimo autore delle recensioni mensili dei giochi), sono i seguenti (con voto e prezzo tra parentesi):

 

-          Bioshock (Voto: 9,5. Prezzo: 49,99 euro)

-          Call of Juarez (Voto: 8. Prezzo: 14,99 euro)

-          Company of Heroes (Voto: 9. Prezzo: 49,99 euro)

-          Flight Simulator X (Voto: 8,5. Prezzo: 59,99 euro)

-          Lost Planet: Extreme Condition (Voto: 8. Prezzo: 44,99 euro)

-          World in Conflict (Voto: 9. Prezzo: 44,99 euro)

 

 

Notare la presenza di Flight Simulator, un sempreverde eccezionale.

È presente anche una rassegna, senza giudizi ovviamente, dei prossimi titoli attesi, che sfrutteranno fino in fondo le potenzialità delle schede grafiche di ultima generazione.

Oltre al video, per completare il cerchio, l’articolo seguente tratta di come fare musica col pc, presentando parecchi software per la creazione musicale. Non entro nel merito di un argomento che non conosco, ma lo segnalo in quanto molto approfondito e completo.

Lo storage, un argomento iniziato già nei mesi scorsi, viene portato avanti anche questo mese con un prova comparativa di sei prordotti NAS (Network Attached Storage) di livello semiprofessionale, e con prezzi dai 600 euro in su. Fortunatamente un articolo così tecnico trae giovamento dai nuovi box con le spiegazioni dei termini tecnici, introdotti con il restyling della rivista del mese scorso (nemmeno sapevo dell’esistenza dei Jumbo Frame…).

E un articolo anche sulle fotocamere reflex (pag. 180) non poteva mancare (da me saltato bellamente); altro oggetto tipico da regalo, soprattutto se si desidera essere ricordati (visti i prezzi).

E siccome regalare (o regalarsi) un iPod rimane un po’ scontato, ecco come distinguersi aggiungendo un bel mini (ma non nel prezzo) impianto audio per rendere il trendy lettore mp3 della Apple capace di diffondere la sua musica tra le pareti domestiche e non solo. Che dire, è proprio vero che dietro questo aggeggino (sono troppo ossequioso?) si anima un vasto mercato di accessori infiniti. Vengono testati 10 apparecchi, con fasce di prezzo dai 90 ai 300 euro (e quindi più cari dello stesso lettore nella versione base), e dalle forme più inconsuete ma piuttosto eleganti (inutile dire che per i prodotti Apple il design è un aspetto fondamentale). Bisogna comunque dire che l’iPod si può sempre collegare al proprio impianto Hi-Fi di casa tramite un semplice cavo reperibile nei negozi di elettronica. Il vantaggio di questi apparecchi è nello loro trasportabilità. Non solo, in qualche caso consentono anche di visualizzare i video e le immagini contenuti nel lettore stesso.

 

Nella parte più prettamente hardware della rivista sono presenti le prove di 3 interessanti portatili.

Il primo è un leggero Toshiba, il Satellite Pro U300 (1299 euro), che totalizza un 8 come voto grazie alla sua portabilità e ad un mix equilibrato di componenti. Il secondo (o meglio la seconda coppia, dato che sono due molto simili), è un proposta di una sconosciuta (almeno qua in Italia) casa danese, la Zepto, che propone due potenti portatili a meno di 1500 euro. Per quanto riguarda il design mi sembra invece che di strada ne debbano percorrere ancora tanta. Infine il terzo è il più costoso, un Lenovo Thinkpad della serie T (T61) che ha un occhio di riguarda alla sicurezza, come tutti i portatili di questa serie, molto legata al mondo business.

 

Breve ma molto interessante la rubrica Software di questo mese.

Dopo la news nella pagina iniziale riguardo all’acquirente di un portatile HP che è riuscito a farsi rimborsare i 140 euro di software originale preinstallato (notizia approfondita anche a pag. 292), si legge con piacere una bella comparativa tra due (attuali e prossimi) colossi nello sviluppo web, ovvero Dreamweaver della Adobe (574,80€) ed Expression Web della Microsoft (375€, quindi per una volta un prodotto MS non risulta il più caro). Filippo Moriggia assegna 8,5 al primo, e 8,0 al secondo, anche se quest’ultimo risulta superiore come gestione degli stili CSS. Inoltre se è pur vero che Dreamweaver supporto più tecnologie lato server (Expression Web invece solo ASP.NET), personalmente ritengo il secondo migliore, soprattutto se si è interessati a sviluppare solo in ambito .NET. Comunque rimane una bella sfida, e questo articolo ne traccia le caratteristiche.  

Ma non è finita, il successivo articolo tratta dell’ultima versione di Ubuntu, la 7.10, in cui si scopre che il 10 nel numero di versione è riferito al mese di rilascio. Ho letto con interesse questa prova, dato che nelle ultime settimane ho avuto modo di sviluppare un piccolo progetto proprio su piattaforma Ubuntu (e MonoDevelop com ambiente di sviluppo). Certo, per me che sono abituato all’ambiente Microsoft è un bel cambiamento, ma Ubuntu ha molte caratteristiche positive, tra cui l’avvio e lo spegnimento rapidissimi, soprattutto in confronto a Windows XP/Vista (comunque non è nemmeno lui a prova di crash, dato che almeno un paio di volte mi si è bloccato senza preavviso).  Ricordo che sul Dvd è presente il file immagine di Linux/Ubuntu.

Torna la rubrica dei Libri, assente nei mesi precedenti.

Due piccole note per concludere.

Devo constatare che 300 pagine sono il limite (a mio modo di vedere) da non superare per non ritrovarsi con una rivista pesante e dispersiva. Come ho già detto in altri mesi, preferisco meno “roba” ma più interessante e di qualità.

Secondo, mi mancano tanto quelle rubrichette che c’erano parecchio tempo fa su come realizzare certi compiti con i programmi Office (e non solo). Se ben ricordo si chiamavano “Soluzioni”, e in un paio di pagine potevano aiutare moltissimo. Vorrei insomma PC Professionale più orientata anche al mondo software, con mini corsi, su qualsiasi argomento legato in qualche modo ai programmi. Gli argomenti possono essere molteplici, lascio alla redazione la scelta.

 

 

 

DVD

 

Particolarmente ricco questo mese il Dvd allegato.

Parto dal libro completo in regalo, una recente buona abitudine che consente di avere ogni mese un libro completissimo (non spezzoni) su vari argomenti, spesso legati alla programmazione.

Questo mese ci si addentra nei “Design Patterns”, tramite il libro di Bruce Eckel, “Thinking in Patterns “, un classico del genere (in inglese). Il testo è in formato HTML, non Pdf, e il Dvd contiene anche la cartella del codice utilizzato nel libro.

Come abitudine dell’autore, il discorso viene sviluppato utilizzando Java come linguaggio (il sottotitolo infatti è “Problem-Solving Techniques using Java”).

Questo è l’unico libro di questo mese, non sono infatti presenti capitoli in pdf di altri testi (in genere quelli recensiti nella rivista).

 

I tre programmi completi presenti sono:

 

Drive Copy Personal 8.0       Un programma per clonare una singola partizione di un disco su di un altro disco e per effettuare backup in genere.

 

MultiNetwork Manager 8 Pro           un software che consente di crearsi profili per le diverse configurazione di connessione a reti aziendali, particolarmente utile per chi lavora con portatili presso diversi uffici ed aziende.

 

Ubuntu 7.10                           Un sistema operativo che non ha bisogno di presentazioni, e di cui ne ho già parlato precedentemente.

 

A parte Ubuntu, i primi due programmi necessitano della solita connessione ad internet per la registrazione e lo sblocco del programma.

 

Interessantissimi i webcast.

Il primo è Architettura del software - un approccio agile (di Luca Minudel), che tratta di un tipo di analisi dei progetti software particolarmente in voga negli ultimi tempi.

Il secondo è ASP.NET 2.0 AJAX - Localization and Globalization (di Davide Vergole) che tratta di come implementare il supporto multilingua nelle applicazioni ASP.NET 2.0.

Infine il terzo è Windows Vista e .NET Framework 3.0 – overview (di Fabio Santini) che illustra come il prossimo .NET Framework 3.0 si integra in Windows Vista.

 

Prosegue poi il percorso dei video della passata WPC (chissà se li vedremo tutti).

Questo mese si parla della gestione della sicurezza in Windows Vista (222 MB di file .avi), con speaker personaggi del calibro di Leone Randazzo e Sandro Vecchiarelli. Il video è ripreso in modalità fissa dal fondo della sala, e le slide si vedono ben poco (malgrado il filmato sia comunque di buona qualità), e solo alla fine è presente uno zoom sui due chiomati speaker.

 

Per quanto riguarda i giochi, oltre alle recensione e ai trailer, è presente una demo giocabile del gioco Stranglehold (ben 2 GB di programma), oltre a due trailer del gioco stesso.

Come al solito degni di nota, soprattutto per passare qualche minuto piacevole, i trailer dei film, questo mese particolarmente dediti all’horror (ben 6, tra cui l’inquietante “Vacancy”).

 

Direi che questo Dvd sarebbe da conservare, fosse solo per la completa rassegna di tool per la sicurezza, che verranno utili per sistemare pc e nel caso di riformattazioni.

 

  

SOMMARIO

 

 

Tecnologia 

Sicurezza

Computer sicuro e protafoglio intatto

I programmi gratuiti che permetteranno di mettere in sicurezza il vostro Pc. Non dimenticatevi la protezione fondamentale: una buona dose di prudenza.

 

Intel

Quad core Penryn, la prova

Arriva sul mercato il primo processore Intel realizzato con transistor a 45 nm. 

Ma le prestazioni cambiano davvero? Ecco la risposta, fornita dai nostri test.

 

Prove 

Mac Os X

Il tempo del Leopardo

Mac OS X 10.5 offre agli utenti Apple più praticità d’uso, sicurezza, nuove possibilità di sviluppo. E trecento nuove funzioni. 

 

Schede grafiche

E ora si gioca

33 schede grafiche DirectX 10, tra cui le ultime novità di AMD e Nvidia. Decidete il budget e scoprite come spenderlo al meglio. 

 

Giochi

DirectX 10 finalmente si gioca!

Ecco i giochi che già implementano Le librerie grafiche di Windows Vista: quali saranno i titoli di Natale. 

 

Software

Si fa Musica

Chi vuole creare uno studio di registrazione in casa propria oggi ha l’imbarazzo della scelta, tra soluzioni hardware e software. 

 

Nas

Quantità e qualità per lo storage di rete

Come scegliere un sistema di archiviazione affidabile. I 6 Nas provati offrono sicurezza e non solo, a partire da 600 euro. 

 

Fotocamere

Reflex, come si evolvono

Se siete fotoamatori evoluti il nuovo segmento medio vi può sedurre in molti modi: dalla qualità costruttiva alle funzionalità avanzate, dall’eccellenza delle immagini al rapporto prezzo/prestazioni, mai così favorevole. 

 

Speaker

Altoparlanti per iPod

A confronto dieci sistemi audio  con prezzi tra 90 a 300 euro dedicati  al player Mp3 della Mela per trasformarlo da lettore portatile  ad apparecchio al centro dell’intrattenimento domestico. 

First Looks

 

Hardware

Componenti

• Piattaforma Nvidia per Intel. GeForce integrato per sistemi Htpc

• Silenziosità o prestazioni? Cinque dissipatori a confronto

• Nuovi dischi da 2,5” Segate Momentus: prestazioni, consumi e sicurezza 

 

Sistemi

• Mediacenter Shuttle ad alta definizione, sistema da salotto elegante e compatto

• Architettura dual Gpu Olidata Alicon HM5060

 

Mobility

• Bello da vedere e da usare: Satellite Pro U300 2 chili di tecnologia

• Zepto, qualità nordeuropea a prezzi contenuti

• I Thinkpad serie T si aggiornano con Santa Rosa

Design e personalizzazione nel nuovo Navigon 7100

 

Networking

• Switch di management e thin access point Il wireless gestito secondo Netgear

• AVM FRITZ!Box il router Adsl  all-in-one per eccellenza

• Asus WL-330gE: l’access point in tasca

 

Periferiche

• ScanSnap S510. Archiviazione rapida di documenti

• Storage portatile. L’Usb Buffalo con il turbo

• Scansioni di pellicole, dal piccolo al grande formato: Epson Perfection V700

• Musica senza vincoli, Logitech Squeezebox

• Una stampante futurista, HP Photosmart

 

Software

• Dreamweaver contro Expression Web: alla conquista del Web

• Un desktop Linux sempre più completo

• Il video ad alta definizione con MAGIX Video DeLuxe  

 

Rubriche

 

Inchiesta

WiMax: al via tra le polemiche

 

Internet

Il WiFi al Parco Sempione di Milano

Posta

Posta Hardware    

Posta Software

Legge&bit

 

Libri

• Gli affari? Si fanno su Internet

• Il CAD diventa tridimensionale 

• Le macro semplificano la vita 

 Libri in breve

 

Sviluppo

297 Un Metro più servizi

 

Linux

Programmazione embedded: un plus per Linux

 

Giochi

Azione e adrenalina per un videogioco  firmato John Woo 

 

 

Categoria: PC Professionale
mercoledì, 12 dic 2007 Ore. 12.05
Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003