Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 395.714
  • Views Posts: 1.330.085
  • Views Gallerie: 526.115
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

2 libri Franco Angeli: da come scrivere in italiano alla geolocalizzazione mobile

Per la prima volta segnalo 2 libretti della Franco Angeli, storica casa editrice specializzata in libri sulla formazione personale a 360 gradi.
Il primo, molto piccolo, riguarda un argomento adatto a tutti, dato che spiega come evitare gli errori più comuni nella scrittura di testi in italiano, mentre il secondo, un po’ più particolare, tratta il cosiddetto Mobile Marketing basato sulla geolocalizzazione, diventato ora molto di moda in seguito al rapido diffondersi di smartphone e tablet. 

Questo libretto, non appena ho iniziato a leggerlo, ho scoperto però che è maggiormente indirizzato agli insegnanti, in particolare della scuola dell’obbligo.
Riporta, infatti, tutta una serie di considerazioni e dettagli sui vari tipi di errori riscontrati nei temi d’esame ed anche nel parlato da parte degli studenti delle elementari e delle medie (superiori e inferiori).
Per carità, la lettura è comunque piacevole ed estremamente dotta, ma mi sarei aspettato un approccio diverso, forse più orientato ad un pubblico ben più ampio, con tanto di esempi sul cosa fare e sul cosa non fare.
Invece l’autore (un docente) si rivolge di più ai suoi colleghi, intavolando un discorso di scelta ed orientamento circa la preparazione degli alunni.
Ci sono comunque diverse utili dritte e diversi consigli utili – soprattutto nella seconda metà del libro – ma è poca cosa rispetto a quanto mi aspettavo.

Per sapere chi sia l’autore, ecco un’immagine tratta dal libro.

Come si vede non è giovanissimo (ha la stessa età di mio padre), ma può vantare una notevole esperienza, il che è l’aspetto che veramente conta.
Il GISCEL, invece, come spiega l’immagine qua sotto, è il “Gruppo di Intervento nel Campo dell’Educazione Linguistica”, ed è un’associazione di insegnanti che propone il miglioramento e l’analisi dell’insegnamento della lingua italiana nella scuola dell’obbligo.

Le pagine sono molto “dense”, con tanto scritto e pochissime immagini, e la rilegatura, pur essendo il libro così piccolo, è decisamente rigida.

Tutto sommato un libro comunque utile ed interessante, che si fa leggere in un weekend di lettura e in grado di fornire, sia pur in quantità ridotta, qualche pillola di saggezza per migliorare la propria composizione scritta.

Sommario
9 – Introduzione: Errori e atteggiamenti
Parte 1 – La scrittura e gli errori
15 – Cap. 1: Insegnare a scrivere
35 – Cap. 2: Sette tesi sull’errore (con due appendici)
43 – Cap 3: Capire gli errori: eziologia
Parte 2 – Capire gli errori: tassonomia
53 – Introduzione
54 – Ortografia
61 – Morfologia
66 – Lessico
74 – Sintassi
89 – La dimensione testuale
Parte 3 – Correggere e valutare un testo scritto
109 – Cap. 9: Le correzioni
129 – Cap. 10: La valutazione
141 – Bibliografia

Il secondo libro, invece, è di tutt’altra natura.
Anche questo ha un target ben preciso: chi vuole iniziare un’attività commerciale che faccia uso della “prossimità”, ovvero le recenti e innovative funzioni ed “App” di smartphone e tablet che si basano sulla presenza dell’utente presso certi luoghi.

Si chiamano “Location-based Services” e consentono, attraverso piattaforme di social come Facebook, Twitter, Foursquare e Gowalla, di condividere con gli amici impressioni e informazioni sui servizi e suoi luoghi che stiamo provando o visitando.
È la nuova frontiera del commercio e dell’intrattenimento, non c’è che dire.
In Italia sta prendendo piede solo da poco tempo, mentre negli Stati Uniti è già parecchio diffusa.
Basta vedere Starbucks che offre caffè e bevande gratis a chi fa più volte “check-in” presso i suoi locali, o condivide impressioni e commenti in rete e con gli amici.
Non solo, si possono offrire promozioni e sconti a chi si approssima a centri commerciali o negozi, creare comunità virtuali di utenti che condividono certe passioni o interessi, e tanto altro.
Le possibilità sono moltissime, e davvero si apre un mondo nuovo a chi vuole intraprendere questa attività.

Interessantissime le prime pagine dove si fa il punto della situazione attuale della fonia mobile si fanno delle previsioni per il futuro. Dato che i grafici mostrano una situazione fotografata nel 2010, periodo in cui, per esempio, Android era ancora indietro come penetrazione nel mercato, gli autori (giustamente) ricordano che il suo valore potrebbe essere ora molto maggiore, come infatti lo è.

L’immagine qua sotto chiarisce chi sono gli autori, già esperti in materia.

Essi propongono anche tanti esempi, quasi sempre tratti da Foursquare o Facebook, e forniscono una miniera di consigli e best practices per chi voglia intraprendere questo percorso commerciale o agganciare delle attività “social” al proprio business.
Ovviamente è una lettura interessante per tutti, dato che spalanca gli occhi sul futuro.
Un futuro che, per altro, è già iniziato.

Sommario
11 – Introduzione
15 – Cap. 1: Smartphone, tablet, App: il business si fa mobile
39 – Cap. 2: Location-based Services, social games e mobile marketing
75 – Cap. 3: Geolocalizzazione e imprese
101 – Cap. 4: Marketing geolocalizzato
163 – Bibliografia

Questa è la pagina di Amazon su cui viene venduto.

Che dire, due libretti di varia natura ma utili per lettori che vogliano approfondire questi argomenti.
Il fatto che siano editi dalla Franco Angeli, casa editrice notoriamente rinomata per la cura realizzativa della sue pubblicazioni, è una garanzia di acquisto qualitativamente elevato.

Categoria: Books
giovedì, 02 feb 2012 Ore. 10.10

Messaggi collegati


Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003