Windows Vista & Windows 7 (Seven) Blog


Screenshots, recensioni, opinioni, prove sul campo di Windows Vista e di Windows 7

Rivalutare i bad cluster dell'hard disk con il chkdsk di Windows Vista

E' una novità di poco conto e abbastanza invisibile ai più ma non meno importante delle altre. La versione nuova del comando chkdsk.exe in dote a Windows Vista ha uno swtich in più rispetto all'omologa versione contenuta in Windows 2003/XP. Trattasi dello switch /B che serve per rivalutare i bad clusters su un hard disk danneggiato, ma vediamo un po' di cosa si tratta e a cosa serve.

Abbiamo visto in uno dei precedenti post alcune tecniche per fare il backup del PC o di dischi singoli. Una delle più comuni è il ghost. Ma cosa succede se viene ghostato un disco con settori danneggiati su un disco nuovo ? Succede che anche il disco di destinazione (visto che la copia è in modalità raw) a seguito di un chkdsk.exe mostrerà un numero di byte danneggiati uguale al disco sorgente. Ma come è possibile se è nuovo ?

Una spiegazione c'è, quasi tutti i tipi di file system (FAT, NTFS compresi) mantengono un file invisibile (chiamato $BadClus in NTFS) che elenca i settori/cluster danneggiati del disco fisso. Questo elenco serve al sistema operativo in modo che non tenti di andare a scrivere nuovamente su aree del disco marcate appunto come danneggiate. Visto che la ghostata è in modalità raw (in genere) anche questo file viene copiato pari pari (a meno chè il software di ghost cancelli la $BadClus Table), e il chkdsk.exe quando fa il suo rapportino finale va a leggere quel file e vi segnala tot byte persi a causa di settori danneggiati anche se in realtà non è una informazione corretta. Ecco che ci viene in aiuto lo switch /B che consente appunto di ritestare/rivalutare tutti i settori del disco e quindi se funzionanti rimuoverli dalla tabella $BadClus ottenendo così di fatto un disco (quello nuovo) con zero settori danneggiati (a meno chè siamo sfortunati e acquistiamo un disco nuovo già danneggiato ).

Anche in precedenza c'erano meccanismi analoghi per ritestare i settori danneggiati ma le procedure erano diverse e abbastanza complesse da far rinunciare la maggior parte degli utilizzatori di PC a metterle in pratica. Con questo update invece è possibile per chiunque ghostare e rimuovere i byte virtuali danneggiati con semplicità.

P.S. Naturalmente il consiglio scontato è di sostituire quanto prima dischi con settori danneggiati.

Categoria: Windows Vista
martedì, 13 nov 2007 Ore. 10.00
Sondaggio
Pensi di passare a Windows 7 una volta rilasciato ?

Mi trovo bene con XP
Mi trovo bene con Vista
Passerò a Windows 7
Non uso Windows

Calendario
marzo 2017
lmmgvsd
272812345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Archivio Posts
Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003