Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 401.310
  • Views Posts: 1.345.058
  • Views Gallerie: 539.756
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 293
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

LearnItFirst

Durante i giorni di vacanza ho avuto modo di provare un corso informatico di una delle tante società americane che propongono video tutorial in ambito informatico.
Questa società è stata creata da Scott Whigham, consulente e sviluppatore in ambito .NET e SQL Server, nel 2004, e si chiama LearnItFirst.
In particolare ho potuto provare il loro corso dedicato agli Integration Services 2008.

Tale corso è composto da un numero sorprendentemente elevato di brevi video, ognuno della durata di un dozzina di minuti in media (alcuni brevi da 7 minuti, fino ad un massimo di circa 19 minuti), suddivisi in 9 macro capitoli che racchiudono le competenze necessarie per diventare esperti con l’ultima versione degli Integration Services.
Questo è il sommario del corso.

Ognuno di questi capitoli contiene parecchio materiale.
Innanzitutto i video, tutti in formato .avi.
Poi diversi package .dtsx, file Excel o Access (versione 2007), file .sql e file Pdf con alcune slide che possono venire usate durante le spiegazioni.
I file video per essere visualizzati, però, necessitano di un particolare codec, chiamato TSCC.
All’interno di ogni cartella (corrispondente ad ogni capitolo) c’è un file .html che spiega dove rintracciarlo e installarlo (la procedura è comunque molto semplice e rapida, e il codec è di piccole dimensioni).
Qua sotto una vista parziale del mio file system relativa alla cartella che contiene il quinto capitolo.

Una volta ottenuto l’accesso ad uno dei corsi proposti dalla LearnItFirst, si può entrare nella sezione dedicata e scaricare tutti i capitoli costituenti il corso. Volendo si possono scaricare anche i singoli video uno alla volta.
Come si vede dall’immagine qua sotto, ci sono oltre 42 ore di videotutorial, per un totale di ben 210 video.
Una lunghezza notevole. Finora non mi era mai capitato di trovare un corso a videotutorial così lungo.
Una volta scaricati tutti i video, si ottiene una cartella enorme, quasi 6 GB di contenuti.
A prima vita si potrebbe pensare che tutto questo materiale possa venire a costare un cifra fuori da una “normale” disponibilità economica, un po’ al livello di un corso MOC, giusto per capirci (qualche migliaio di dollari).
Invece, incredibilmente, tutto ciò costa meno di 100 $, 99,95 per la precisione.

Tutto sta quindi a trovare il tempo per seguire tutti i video.
Il fatto di averli brevi direi che aiuta molto. Non si corre il rischio di stancarsi prima di arrivare alla fine, e in caso di dubbi o necessità di approfondimenti si può subito individuare il video più adatto e riguardarselo in breve tempo. Apprezzabile quindi la scelta di Scott Whigham di mantenerli brevi, aumentandone di conseguenza il numero.
Finora sono giunto al capitolo 4, forse il più corposo di tutto il corso (ben 77 video per solo questa sezione), dato che tratta dei vari Task degli Integration Services, argomento direi basilare e fondamentale di tutto l’apprendimento su questo argomento.

Le puntate del corso, come si nota da alcune schermate dei video, sono state realizzate circa un anno fa, a settembre e ottobre del 2009.
Un vantaggio è che si possono imparare cose anche diverse dagli SSIS.
Ad esempio l’autore utilizza Tortoise SVN (una versione di Subversion) come software free per il controllo del codice sorgente, e VisualSVN per l’integrazione del plug-in in Visual Studio. Ho provato ad installare il primo, e l’ho trovato davvero molto comodo e pratico. Il VisualSVN è invece a pagamento, anche se con un prezzo non elevato (circa 50 dollari), e penso che il suo costo verrà subito ripagato dalla notevole comodità di ritrovare tutto all’interno di Visual Studio.

Ho apprezzato anche il fatto che quando capitano problemi (di compilazione, di Windows, o di qualsiasi altra cosa) l’autore non interrompe il video, ma anzi sfrutta questa opportunità per far capire all’ascoltatore come procedere nella risoluzione dell’improvviso problema (ed è curioso osservare come procede).
Persino quando crasha il BIDS (Business Intelligence Development Studio), come nel decimo episodio del capitolo 3, l’autore non interrompe il video, ma va avanti lo stesso per la sua strada.
Le uniche interruzioni (con un effetto di “blur” nel video) avvengono quando capitano azioni che richiedono molto tempo (come, ad esempio, la prima apertura di Visual Studio allorquando si crea un nuovo utente).

Essendo un grande esperto di SQL Server, tale Scott ha creato anche altri corsi, indirizzati ai Reporting Service, alla gestione amministrativa ed al linguaggio T-SQL (il tutto sempre per la versione 2008).
Volendo, piuttosto che doverseli acquistare uno alla volta, è possibile scegliere una sorta di “formato famiglia”, in cui vengono raccolti tutti e 4 in un grosso pacchetto, come si vede dall’immagine qua sotto.

Con soli 300 dollari non oso pensare quante ore di video si riescano ad ottenere, sicuramente un quantità notevole, fornendo materiale di studio per un bel po’ di settimane.

Come si vede, altri argomenti che tratta la LearnItFirst, sono indirizzati agli IT Pro (tutta la famiglia Windows Server + Exchange + SharePoint + ISA Server), oppure alla programmazione in Visual Studio.
Purtroppo quest’ultima sezione sembra non sia stata molto aggiornata, dato che è ferma alla versione 2005, con due corsi relativi a C# e VB (presumo alle versioni 2005 quindi).

Questo sotto è l’autore del corso, Scott Whigham.

Il suo modo di esporre i contenuti del corso è davvero originale e un po’ fuori dagli schemi. Alcune volte sembra ilare, alza o abbassa la voce a seconda se voglia sottolineare alcuni aspetti, fa commenti sulle strategie Microsoft e qualche volta divaga sulla vita degli sviluppatori e DBA, ma è sempre molto interessante da ascoltare.
Fortunatamente parla molto piano, e usa di rado espressioni gergali. Risulta così parecchio più comprensibile di altri oratori americani/inglesi, e questo è un bene per chi non è di madrelingua anglosassone.
Le schermate dei video sono estremamente chiare e curate. Viene utilizzato Vista come sistema operativo, e l’autore fa parecchio uso dello zoom e della pennina colorata per scrivere o sottolineare informazioni. 

I clienti che finora hanno usufruito di questi corsi non sono pochi, ed alcuni anche di un certo spessore internazionale. In questa immagine sono evidenziati quelli appartenente al mondo tecnologico.

.

 

Carino il fatto che muovendo il mouse su una delle icone rotonde in alto, vengono evidenziati i clienti che appartengono a quel settore merceologico (Finance, Manufacturing, Healthcare, Government, Education, Legal, Consumer, Misc, ecc. ecc.).

In questa immagine i dettagli di questa società, tra l’altro Partner Microsoft (e non poteva essere altrimenti).

Per chi è sviluppatore come me, più che DBA, potrebbero riscuotere più interesse i due corsi sulla programmazione in .NET, pur non essendo aggiornatissimi, come già detto.

Mi sarebbe molto piaciuto poter provare anche il corso relativo a C#, per constatare se la qualità è così apprezzabile come quella del corso sugli Integration Services, ma purtroppo non si può avere tutto.

Molto più ricca l’offerta per SQL Server. Basta dare un’occhiata a questa immagine per rendersene conto.

Il corso su SQL Server 2008 DBA, ad esempio, mi pare estremamente attraente. Costa 99,95 $, che corrispondo a circa 78 euro, e si ottengono bene 251 video per un totale di oltre 45 ore di contenuto.
Mi pare una grande offerta. La parte più complicata è solo trovare il tempo per guardarsi tutti questi tutorial.
Lo consiglio a tutti, magari dividendo la spesa con uno o più colleghi/amici.
D’altronde, le 78 euro eventualmente sborsate, sono ripagate immediatamente dall’aumento considerevole delle conoscenze tecniche sull’argomento.

Per concludere posso solo raccomandare più che caldamente la LearnItFirst, nel caso ci si voglia lanciare nello studio attraverso dei videocorsi. La loro offerta didattica è ottima, soprattutto quella relativa a SQL Server, coprendo praticamente ogni aspetto di sviluppo e amministrazione del database.
Comodissimo il fatto di avere video brevi e molto chiari, comprensibili anche dai non madrelingua inglese.
E non ci sono solo i video, ma anche tutta una serie di altri materiali di supporto, come specificato all’inizio del post.
Il prezzo, poi, è una piacevole sorpresa: un ordine di grandezza in meno rispetto a quanto ci si aspetterebbe vedendo la quantità e qualità di cose offerte.

Categoria: Dot NET e dintorni
giovedì, 26 ago 2010 Ore. 11.00
Mappa
Calendario
dicembre 2017
lmmgvsd
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003