SQL Server ed ALM su database


Il blog di Alessandro Alpi
Archivio Posts
Anno 2018

Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

SSIS - Parametrizzazione degli elementi di un data flow

La parametrizzazione delle istruzioni dei componenti interni di un data flow (trasformazioni) non è una cosa molto visibile nell'editor di Integration Services (Visual Studio BIDS).
In questo post andiamo ad illustrarne un esempio, sperando che si riesca a dare maggiore visibilità a queste proprietà un pochino nascoste ma molto utili.

Quante volte infatti può essere necessaria la configurazione dei comandi dello stesso Data Flow direttamente da impostazioni e logiche definite nel control flow?
Ecco come è possibile utilizzare queste configurazioni:

1) aggiungete ad un package vuoto un Connection Manager (l'ho chiamato "Localhost.Utili") che punti ad un vostro database qualunque
3) ora aggiungete un Data Flow e, al suo interno, create una source qualunque ("Sorgente Dati")


3) configurate la sorgente come segue:

Come si può vedere è stato semplicemente selezionato il connection manager creato al punto 1) ed impostato il Data Access Mode a "SQL command".
Per evitare errori e consentire il salvataggio del componente è stato aggiunto un comando di esempio, che ovviamente dovrete valorizzare in base alle vostre esigenze.
Allo stesso modo, potete configurare la sorgente per utilizzare una vista o una tabella del database (o anche tramite stored procedure).

4) aggiungete un paio di trasformazioni di esempio, come un OLEDB Command ed un Lookup come nell'esempio qui sotto:


Non è necessario configurare i componenti in questo punto, servono solo a titolo di esempio, quindi non fate caso ad eventuali errori indicati.

5) Ora tornate al Control Flow, selezionando il Data Flow appena creato e, se non esiste, mostate il property grid (premendo F4)



Nel property grid (premere F4 se esso non è visibile), sotto la voce Misc, troverete le espressioni configurabili direttamente dal control flow.
Nella fattispecie, la proprietà stringa del comando del componente "Cerca du DB esterno" (il lookup) e la proprietà stringa dei parametri, ed infine la proprietà stringa del comando del componente "Comando" (OLEDB Command).

In questo esempio abbiamo usato OLEDB Command e Lookup, ora spetta a voi trovare gli altri task parametrizzabili . Indicateli nei commenti, in modo da rendere il post più completo .

Stay tuned! 

Categoria: SSIS 2008 tips
venerdì, 05 nov 2010 Ore. 16.09
Statistiche
  • Views Home Page: 479.232
  • Views Posts: 864.668
  • Views Gallerie: 498.867
  • n° Posts: 484
  • n° Commenti: 273



















Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003