Gerardo Fransecky's Blog


Il mio blog fra varie ed eventuali...
Ora e Data
Calendario
giugno 2019
lmmgvsd
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
Mappa
Statistiche
  • Views Home Page: 191.751
  • Views Posts: 376.633
  • Views Gallerie: 525.860
  • n° Posts: 122
  • n° Commenti: 188

EMEA Vista Lab: secondo giorno

Archiviata una veloce colazione (almeno per me, un po’ meno per Lorenzo ) ci avviamo verso una delle salette del nostro albergo dove si terrà la seconda giornata dell’evento.

 

Dopo l’introduzione di Nick White, inizia la sessione di Mert Biyikli dedicata alle nuove tecnologie di deployment presenti in Windows Vista. L’obiettivo è stato quello di ottenere un semplice ed immediato “Zero Touch Deployment” o eventualmente un “Lite Touch Deployment”. Per raggiungerlo di è lavorato molto sul BDD (Business Desktop Deployment) Workbench che ci permetterà di gestire diverse immagini di sistemi operativi con la possibilità di includervi programmi, pacchetti di aggiornamento e drivers aggiuntivi in modo da potersi adattare al nostro parco macchine. Sarà possibile accedere alle immagini in varie modalità (percorso di rete UNC, Windows Deployment Services, CD/DVD) e verranno supportati diverse tipologie di installazione, dall’upgrade di un sistema esistente al clean install su un nuovo pc. Nel caso dell’aggiornamento sarà inoltre possibile seguire una procedura che si occuperà innanzitutto di salvare i dati dalla macchina (tramite USMT) e di ripristinarli una volta terminata l’installazione del nuovo sistema.

Sono molti i componenti nuovi o aggiornati:

·         Windows PE 2.0: permetterà di gestire il processo di installazione dando la possibilità di inserire nuovi driver in base alle caratteristiche della macchina ottenute con una query WMI e di gestire il tutto con un unico answer file XML;

·         Windows System Image Manager: permette di editare gli answer files in modo da renderli adatti alle varie immagini;

·         WIM – Windows Imaging Format: il nuovo formato delle immagini che può essere modificato (ad esempio per l’aggiunta di driver o service pack) in modalità off-line (cioè senza avviare l’immagine) e che inoltre permette di gestire la compressione e lo spanning su più supporti;

·         USMT 3.0 (User State Migration Tool): migrazione delle impostazioni utente con gestione della crittografia e delle ACL;

·         Application Compatibility Toolkit 5.0: gestione e controllo del patrimonio software.

Chiaramente anche il deployment di Office 2007 sarà completamente compatibile con le nuove funzionalità.

 

A seguire la sessione di Deniz Ercoskun su WinFX. Volevo linkare Lorenzo visto che la materia è di sua competenza, ma si vincola dietro l’NDA…

 

Paul Coleman, lo speaker successivo, ci parla invece di Office 12 aka 2007: si parte con una interessante e curiosa carrellata di schermate delle varie versioni di Microsoft Word a cominciare dalla versione 1.0 (vedi galleria fotografica). Ciò dà lo spunto per mostrare come nel tempo l’interfaccia di Office si sia sempre più “complicata”, motivo in più per dare una rinfrescata come è facile vedere dalla Beta 2 disponibile da qualche giorno.

Altri spunti: Excel supera il milione di righe e la possibilità di inserire post nel proprio blog utilizzando Word come interfaccia.

 

Prima del pranzo a base di sandwiches e spiedini, una breve, ma interessante sessione fuori programma di Chris Aarons di AMD che ci ha mostrato le convergenze fra l’hardware di casa AMD ed il nuovo Windows Vista.

 

Wole Moses ci parla invece del nuovo modello di security di Windows Vista… e qui partono discussioni anche molto accese sul famigerato UAC. Il contenuto della sessione è il “solito”, nel senso che come sempre si parla di tutte le nuove features presenti sia in Vista (UAC, Defender, Firewall, Bitlocker, USB device blocking ecc.) che in IE7 (phishing filter, protected mode ecc.), ma di importante a mio avviso è la discussione che si sta sviluppando sull’argomento  sul quale ritornerò nei prossimi giorni.

 

Le ultime due sessioni sono state tenute da Chad Hower e si è parlato si SideShow e del .NET Micro Framework, la tecnologia che ci permetterà di utilizzare svariati dispositivi (Lorenzo ha linkato qualche immagine interessante) per visualizzare i dati provenienti dai gadget presenti all’interno della SideBar di Windows Vista. Molto interessante, anche se è il caso di aspettare le varie implementazioni…

 

Sessioni finite e consegna del gadget (un bel coltellino svizzero con memoria USB integrata) in attesa di andare a cena.

Categoria: Windows
sabato, 03 giu 2006 Ore. 18.12

Archivio Posts
Anno 2011

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003