SQL Server ed ALM su database


Il blog di Alessandro Alpi
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Agile@School 2017 - Quando i progetti diventano realtà

L'ulitmo appuntamento coi ragazzi a scuola è stato veramente appagante. Mi sarei aspettato seri problemi da risolvere, questioni da affrontare. E invece è andato tutto bene. Questo è il motivo per il quale qui di seguito allegherò tante immagini. Credo proprio che sia il miglior metodo per descrivere come gli studenti stanno realizzando le loro idee. Ricordiamoci tutti però che stiamo parlando di diciottenni e non di startup!

Dicevamo, le immagini parlano più di tante parole. Ma ecco i team:

Il team I Messinesi (Alex e Amanda) sta sviluppando una chat collaborativa real time, simile al famoso Slack. Oltre a realizzare il client, lo scopo dei ragazzi è quello di approfondire le conoscenze sulle tecnologie usate nel mondo del lavoro, come il .net framework, i pattern MVC e SignalR. In parallelo a questo progetto, infatti, i due stanno seguendo un corso sull'utilizzo di Visual Studio in modo da essere preparati al mondo dello sviluppo. Il nome del progetto è Notify.

 

Il team Random (Thomas e Luca) sta creando un bot a linguaggio naturale senza intelligenza artificiale, almeno per la prima release. Esso risponde automaticamente a domande relative agli scrittori italiani del passato. Mostra link, informazioni testuali ed immagini dell'autore richiesto. Ovviamente, l'utente può "chiacchierare" con il bot, che ad oggi sembra capire molto bene il dialogo. Il nome del progetto è Italian Authors ed è stato implementato su Wit.ai. Infine, potrà essere interfacciato a Facebook Messenger via Heroku. 


Il team Scrubs (Enea e Sebastiano) sta creando un bot a linguaggio naturale senza intelligenza artificiale, almeno per la prima release. Esso risponde automaticamente a domande relative a due argomenti che tutti noi dovrebbero approfondire, visto il loro calibro e i vantaggi che possono derivare. Parliamo di Sport e fotografia. Il bot mostra link, informazioni testuali ed immagini in base al percorso scelto dall'utente. Ovviamente, l'utente stesso può interagire con il bot. Il nome del progetto è CPP ed è stato implementato su Wit.ai. Infine, potrà essere interfacciato a Facebook Messenger via Heroku anch'esso. 
 



Il team Domotic (Nicodemo e Mattia), come il nome stesso descrive, sta realizzando un'applicazione real time che interagisce con un prototipo di "Smart House". Con un semplice tap sul cellulare è possibile aprire e chiudere porte e finestre, accendere e spegnere le luci, ed, insomma, interagire con la casa. In questa release non è possibile pulire i pavimenti in automatico, ma per questo consiglio ai ragazzi di interagire con un robot in futuro . Il nome del progetto è Future House ed è stato creato utilizzando Arduino e php soprattutto.

 

Il team Human's Recognizer (Marco e Francesco) sta creando un'app Android che, partendo da alcune fotografie di persone, ritorna informazioni sull'età e l'umore, stampando un messaggio di reazione in base all'umore stesso. Importantissima anche la gestione della privacy del dato, argomento sempre più importante ai giorni nostri. Il nome del progetto è iFinder ed utilizza lo sdk di Android e la Face API di Microsoft. 

Il team Bar Santa (Simone e Mirco) sta facendo invece "hacking" di una automobile radiocomandata. Il risultato è una super car con una videocamera a bordo, servomotori per le ruote, sensori e via discorrendo. Il tutto è racchiuso in una carrozzeria disegnata dai ragazzi, prodotta con la stampante 3D della scuola. Il nome del progetto è, appunto, Super Car (ricordate Kit?) ed è stata implementata sfruttando Raspberry Pi3 e Python come linguaggio di programmazione.

 

Infine, non voglio annoiarvi cL'ulitmo appuntamento coi ragazzi a scuola è stato veramente appagante. Mi sarei aspettato seri problemi da risolvere, questioni da affrontare. E invece è andato tutto bene. Questo è il motivo per il quale qui di seguito allegherò tante immagini. Credo proprio che sia il miglior metodo per descrivere come gli studenti stanno realizzando le loro idee. Ricordiamoci tutti però che stiamo parlando di diciottenni e non di startup!

 

Cosa posso dire? FANTASTICO! Questo è l'umore che ho proprio adesso. Sono contento perchè credo che gli studenti "spaccheranno" all'esame . Il prossimo post vi mostrerà i pitch video che stanno creando. Sono molto ansioso di vedere il lavoro, ma devo stare zitto, altrimenti rischio di fare spoiler, quindi...

Stay Tuned! 

Categoria: ALM
venerdì, 02 giu 2017 Ore. 15.30
Statistiche
  • Views Home Page: 412.961
  • Views Posts: 764.103
  • Views Gallerie: 444.696
  • n° Posts: 480
  • n° Commenti: 270





















Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003