David De Giacomi's Blog


.NET Rocks!
Meteo
Sondaggio
Quali di questi plugin hai installato ?

Flash Player
Silverlight 1.0/2.0
Entrambi

Calendario
novembre 2019
lmmgvsd
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678

Novità su Internet Information Server 7 (IIS7) dalla PDC

La prima mattina di sessioni devo dire di averla bucata in pieno. Ho seguito due sessioni che dovevano essere molto interessanti, una di livello 400 dove spiegavano come realizzare rich ASP.NET Server Controls e l'altra dal titolo "What's New for Developers in Longhorn Server".

Allora, seguire la prima è stato abbastanza difficile, perchè lo speaker copiava e incollava rapidamente frammenti di codice enormi e non era cosa facile stargli dietro per chi non conosceva l'argomento. Non mi piace vedere sessioni di questo tipo anche se capisco che non si può digitare tutto al momento (anche perchè spesso si sbaglia) però si poteva partire con un approccio diverso magari un piccolo progetto semplice e poi una customizzazione sempre più spinta.

Nella seconda su Longhorn, mi sa che hanno sbagliato in pieno il titolo della sessione perchè io di righe di codice non ne ho viste proprio. Hanno mostrato degli esempi di applicazioni .NET sicuramente funzionanti e carini da vedersi, ma non ho capito molto il senso. C'era un italiano come Speaker che ha comunque condotto egregiamente l'intera sessione. Anche questa però da dimenticare, dal titolo mi aspettavo ben altro.

Finalmente con la terza siamo andati a segno. Si parlava delle novità (secondo me importanti) contenute in Internet Information Server 7.0. Già alcune le avevo viste ma per dover di cronaca ve le segnalo. Allora innazitutto sparisce il metabase (era ora). Fino alla versione 5.0 in formato binario era un inferno modificarlo, nella 6.0 trasformato in XML, decisamente più facile la gestione, il backup e il restore, ecc., eliminato totalmente nella 7.0.

Dalla versione 7.0 infatti queste informazioni potranno essere inserite direttamente nel web.config di ASP.NET, non è magnifico ? Pensate che comodità effettuare i deploy e i backup, ma non solo, si potranno modificare delle impostazioni anche non essendo un utente del gruppo Administrator (cosa che prima non era possibile) e quindi si potranno sfruttare tutte le potenzialità di IIS anche utilizzando dei servizi di hosting economici.

Altra rilevante modifica è data da un innovativo strumento di gestione a differenza della vecchia console MMC. Anche usando IIS 6.0 infatti diventa difficile dover amministrare un sito figuriamoci 10 o 100. Ci sono troppe linguette di impostazioni, ci sono varie aree in cui modificare la sicurezza, e così via. Il nuovo sistema centralizzato è stato ridisegnato e semplificato ed è molto impattante grazie a delle icone che fanno capire subito l'area in cui intervenire (sembra una specie di pannello di controllo). Pare che questa interfaccia potrà essere addirittura estesa con una UI personalizzata da ISV e clienti finali.

Che altro si può dire, ci sarà una nuova sezione tutta dedicata all'Health (salute) delle nostre applicazioni. Si potrà monitorare infatti il consumo della CPU devi vari application pools ed eventualmente intervenire. La sezione di Health Monitoring è molto avanzata e permette un controllo molto granulare per capire esattamente cosa sta mandando in crash l'applicazione. Nella demo infatti è stato dimostrato come intercettare immediatamente la pagina web che causa il problema.

I moduli e gli handlers (HttpModules e HttpHandlers) scritti precedentemente per IIS 6.0 in .NET saranno completamente compatibili con IIS 7.0.

Sul fronte sicurezza, che cosa è stato fatto ? Allora la prima cosa più importante (già presente su Windows 2003) è non installare automaticamente di Default IIS con il sistema operativo. Anche per il 7.0 verrà mantenuta questa procedura. Vi ricordate qualche virus del recente passato che ha messo fuori uso diversi server e client solo perchè gli era stato installato IIS automaticamente ?

Oltre a questa cosa basilare ho notato una cosa molto intelligente e utile e cioè l'attivazione dei moduli (CGI, Default Page, Authentication, ecc.) potrà essere fatta dal basso verso l'alto. Ossia nelle attuali versioni di IIS molti di questi servizi sono abilitati di default. In IIS 7.0 sarà possibile partire con un file di configurazione web.config vuoto (ossia un Web Server che non fa praticamente niente) senza moduli e man mano salire attivando i moduli di volta in volta strettamente necessari. Sarà possibile inoltre sostituire i moduli di default di IIS con moduli personalizzati scritti in .NET. Nella Demo è stato infatti dimostrato brillantemente come cambiare il comportamento del Directory Browsing di IIS.

Per finire complimenti allo Speaker, Bill Staples.
Categoria: Microsoft PDC 2005
giovedì, 15 set 2005 Ore. 07.03
Archivio Posts
Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005
Mappa
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003