David De Giacomi's Blog


.NET Rocks!
Meteo
Sondaggio
Quali di questi plugin hai installato ?

Flash Player
Silverlight 1.0/2.0
Entrambi

Calendario
luglio 2019
lmmgvsd
24252627282930
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234

Considerazioni sulla PDC 2005

Sono passati ormai alcuni giorni dal mio rientro da Los Angeles. Finalmente ho recuperato un po' di ore di sonno e ho ridotto gli effetti devstanti derivanti dal fuso orario. Ho deciso quindi di scrivere alcune considerazioni su ciò che ho visto e cosa ci aspetta per il futuro.

C'è da dire prima di tutto che a detta di Bill Gates e di Jim Allchin così come degli organizzatori questa è stata la PDC che ha esaurito prima di tutte le altre i posti. Sintomo del fatto che era molto attesa ed evidentemente le novità sul piatto non erano poche, così infatti è stato.

Subito un confronto con il 2003. Anche quella volta c'era stato un enorme afflusso di pubblico, ASP.NET 2.0 era stato solo abbozzato così come anche Windows Longhorn la grande novità. Sul fronte sviluppo aveva destato molto scalpore la nuova tecnologia degli Object Spaces poi defunta in seguito. Le Keynote generali non erano state un granchè, al contrario le sessioni che avevo seguito erano state effettivamente molto interessanti.
Nel 2005 si replica con un grande pubblico e tante novità. ASP.NET 2.0 ormai è in fase di rilascio (novembre) Longhorn invece ha cambiato nome in Vista e ha fatto dei passi avanti arrivando alla Beta 1.

Le novità sono molte e di varie aree delle attività Microsoft, non è un caso se consideriamo che Microsoft investe alte percentuali del suo fatturato in ricerca. In campo Web c'è Atlas per costruire applicazioni Web sempre più interattive. La progettazione dei Server Controls basati su Atlas cambia parzialmente e se già prima era abbastanza complessa forse ora lo è anche di più.

In accoppiata al mondo Web c'è una Preview di IIS 7.0 la nuova release del Web Server, molto più potente e basato sul già sicuro IIS 6.0. Sta diventando con il passare del tempo un vero application server. Ora infatti sono state aggiunte funzionalità di tracing e di monitoring della salute delle applicazioni. IIS 7.0 è completamente modulare, ha perso il metabase, ed ha una console di amministrazione nuova la MMC 3.0.

Gli Object Spaces del 2003 come detto sono morti e hanno lasciato spazio al LINQ Project. Un sistema per effettuare query su dati strutturati o meno, provenienti da DB o in memoria in maniera molto più sicura, flessibile e con meno errori a runtime, grazie al supporto nativo del compilatore. Da LINQ sono nati due nuovi linguaggi DLing (ADO.NET) e XLing (per gestire dati XML). Il programmatore non scrive più le query in SQL, è il Framework che si preoccupa di crearle ad hoc ed in modo ottimizzato. Il risultato sono prestazioni migliore e minor numero di linee di codice.

Sul fronte sistemi operativi come detto, Windows Vista giunge alla Beta 1. La novità fondamentale secondo me è quella che è stata tolta, cioè WinFS. Però in compenso Avalon compensa molto egregiamente la mancanza del nuovo file system. Il nuovo subsysttem grafico è veramente potente e appoggiandosi al nuovo linguaggio XAML consente di creare relamente delle rich applications dal punto di vista grafico. Non solo ma grazie a delle estensioni WPF/E (Windows Presentation Foundation Everywhere) sarà possibile vedere le applicazioni di Avalon anche in Internet Explorer per esempio. Una sorta di Macromedia Flash del futuro ? Fossi Macromedia dopo aver visto la presentazione alla PDC comincerei a preoccuparmi un po'. Questo perchè se con Macromedida c'è un editor di Action Script secondo me non sufficientemente potente, per costruire applicazioni XAML che facciano uso di Avalon si potrà usare tranquillamente Visual Studio .NET che avrà piena integrazione delle nuove tecnologie sia a livello di Framework che di Editor IDE.

Sul fronte Server, Windows Longhorn Server è previsto in uscita per il 2007. C'è ancora molto tempo quindi e molta strada da fare, dalla Beta sembra un prodotto ancor poco maturo. Naturalmente integrerà IIS 7.0 e da quello che abbiamo visto anche il File System transazionale.

Queste sono alcune delle grandì (secondo me) novità presentate alla recente PDC 2005. Microsoft ha messo tanta carne al fuoco, non è un caso se diciamo che investe circa 7 miliardi di $ ogni anno in ricerca, una cifra astronomica. Sul fronte sviluppo il Framework sta esplodendo di versione in versione come numero di classi e quindi i programmatori dovranno sempre più specializzarsi per restare a galla e offrire sempre consulenze di alto livello per non cadere nell'errore di voler imparare ogni cosa e poi alla fine sapere poco di tutto. Restiamo quindi in attesa delle scadenze imposte da Microsoft, prima fra tutte a Novembre il lancio di SQL Server 2005 e Visual Studio .NET 2005.
Categoria: Microsoft PDC 2005
domenica, 25 set 2005 Ore. 15.05
Archivio Posts
Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005
Mappa
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003