Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 453.950
  • Views Posts: 1.475.111
  • Views Gallerie: 635.543
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Windows Settebellezze

Come anche i muri sanno, oggi allo SMAU di Milano c’è stata la presentazione in pompa magna di Windows 7.

L’evento si è tenuto alla Fiera MilanoCity, la vecchia fiera campionaria ristrutturata di zona Lotto.

Comoda quindi la scelta logistica: ci si arriva tranquillamente in metrò, con un piccolo tratto finale a piedi.

Molto meno comoda la scelta dei padiglioni, completamente sottostimati per il grande numero di persone coinvolte, alcune delle quali (e ahimè anche il sottoscritto) obbligate a seguire in piedi alcune sessioni, causa esaurimento dei posti a sedere.

Analogamente ad altri passati eventi, la prima introduttiva track del giorno è stata uguale per tutti (pur in due stand separati), per poi separare i partecipanti nei grandi gruppi di “Developer” e “IT-Pro” (chiamarli “sistemisti” suona male).

Grazie al cielo ci si è basati molto più sulla sostanza rispetto ai clamori del marketing, e le presentazioni sono state molto tecniche e pratiche.

Devo dire che quasi tutte le nuove feature di Windows 7 presentate le avevo già “scoperte” e testate partendo dal notevole articolo di PC Professionale di questo mese e creandomi una macchina virtuale con VirtualBox sul mio pc su cui ho installato la RTM di Seven.

 

Ma a proposito, non ho ancora capito se questo sistema operativo si chiama “Sette” o “Seven”…

Alcuni relatori lo hanno chiamato in inglese, altri in italiano, aumentando ancor di più l’incertezza (problema che con Vista non c’era – guarda te che si scopre una sua cosa buona).

Incertezza che non c’è su alcune sue nuove caratteristiche, decisamente interessanti.

Penso, innanzitutto, alle diversificate nuove funzionalità della nuova barra delle applicazioni (preview dei file, ad esempio). L’XP Mode, che permette di emulare un ambiente XP (con Service Pack 3), e che credo sarà decisivo per completare la transizione da XP al nuovo sistema operativo.

Peccato che questa utile funzionalità sia presente solo dalla versione Professional in su (Enterprise e Ultimate), ma non nella Home Premium, quella che tutti gli acquirenti “consumer” si troveranno preinstallata nei nuovi pc in vendita.

Il “Web Platform Installar”, che mi dice quali add-in potrei scaricarmi ed installarmi per aiutarmi nelle attività quotidiane.

E ce ne sono diverse altre che qua non riporto.

 

Altre, invece, sono forse più coreografiche che di sostanza, come lo “Shake” di una finestra che mi riduce a icona (e mi ripristina) tutte le altre finestre quando ho il desktop affollato.

Insomma, pare che la Microsoft ce la stia mettendo tutta per far sembrare Vista una – appunto – “svista”, e rilasciare al pubblico un sistema operativo degno di questo nome.

Di prezzi ci si è guardati bene dal parlarne (e ce ne sarebbe!).

 

Pollice verso anche per il catering, con una sorta di assalto all’arma bianca ai banchi dei buffet (ma non era meglio il sacchettino delle precedenti occasioni?). Sarà forse l’effetto crisi, ma ho visto persone ingurgitare ciò che a me nutrirebbe per una settimana…

Materiale consegnato scarso e non di rilievo, ma tant’è, ormai si sa, sono passati i tempi in cui veniva regalato Visual Studio in versione Professional completamente licenziato.

 

Personalmente, non appena riesco a scaricarmi gli oltre 2 GB della versione Ultimate in italiano a 32 bit dalla MSDN Subscription, mi creo un ghost del mio disco C e riformato il tutto con Windows 7.

Se poi tutti i miei applicativi, driver, chiavette internet, ecc. continueranno a funzionare, me lo tengo, se no dovrò ritornare a Vista e dare tempo ai produttori di rilasciare software aggiornato.

 

Ora Windows Settebellezze è sul mercato, e se riuscirà a far dimenticare Vista o meno saranno solo il tempo e gli utenti a dirlo.

 

Categoria: Eventi
giovedì, 22 ott 2009 Ore. 20.50
Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003