Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico
Statistiche
  • Views Home Page: 451.362
  • Views Posts: 1.470.609
  • Views Gallerie: 632.294
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 301
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Speciale: Microsoft Technical Conference 2005

Nella uggiosa giornata di giovedì 10 novembre 2005 si è tenuta a Milano la Microsoft Technical Conference 2005 "Ready to Launch" dedicata al contemporaneo lancio di 3 prodotti (mai successo prima in casa MS): Visual Studio 2005, BizTalk 2006 e l'attesissima nuova versione di SQL Server, anch'essa denominata 2005. La prima, affollatissima, sessione, denominata Plenaria, ha avuto inizio alle 10.30, per dare tempo a tutti di raggiungere la zona dell'evento, gli EastEnd Studios nella periferia est di Milano. Comode e puntali navette sono state rese disponibili dalla stazione di Lambrate, e visto l'afflusso devo dire che molti, come me, hanno preferito evitare la macchina per fare uso di metrò e navetta. L'affluenza è stata la prima cosa che mi ha colpito. Di conferenze Microsoft ne avevo già seguite altre, ma quella di oggi ha avuto un successo di pubblico oltre ogni aspettativa. Grazie al badge elettronico (tipo bancomat) giunto per posta a tutti i partecipanti, è stato possibile conoscere in tempo reale il numero totale dei presenti: 2439, di cui circa 1800 accreditati come MSDN (gli sviluppatori .NET in sostanza), e i restanti per la sezione TechNet (sistemisti e DBA). Come si vede un numero di tutto rispetto.

La prima sessione ha riguardato dapprima un'introduzione direi "commerciale" dei 3 nuovi prodotti, dando soprattutto risalto all'aumento delle quote di mercato, delle performance e delle riduzioni dei problemi di sicurezza ottenuti dai prodotti Microsoft, SQL Server in particolare, per poi dedicarsi ad un esempio pratico di realizzazione di un applicazione completa utilizzando Visual Studio .NET 2005 e SQL Server 2005 da parte di Silvano Coriani (dba) e Fabio Santini (sviluppatore). Oltre a tutte le numerose novità introdotte con queste versioni (che andranno poi studiate con calma e col tempo), 2 cose in particolare mi hanno colpito. La prima è l'estrema facilità nel realizzare in maniera visuale una serie di attività che prima necessitavano della scrittura di codice a mano (paginazione dei dati, giusto per fare un esempio). Si è visto come è possibile visualizzare e gestire dati in form web senza scrivere nemmeno una riga di codice, ed anche come dare alle pagine del proprio sito un aspetto uniforme, utilizzando le master pages. Il secondo aspetto è la disponibilità di ambienti di sviluppo completamente gratis, la serie Express, ma non per questo poveri di funzioni, anzi, ricchi quasi come i fratelli maggiori (a pagamento). Questo penso contribuirà di molto ad aumentare il target di utilizzo di queste piattaforme. Ora il dogma "Sviluppare Microsoft è costoso" non ha più ragione di essere. Con Visual Web Developer Express e SQL Server Express Edition è possibile sviluppare e creare completamente senza costi (considerando che anche il Framework .NET è stato da sempre disponibile gratuitamente). Certo, per le feature più corpose, ci sono le versioni Enterprise (Team System nel caso di Visual Studio) capaci di soddisfare ogni desiderio di uno sviluppatore. Giusto per la cronaca, una volta tanto Microsoft ha fatto scuola; da poco anche la Oracle ha reso disponibile in una versione Express (stessa dicitura) il suo database di punta, Oracle 10g.

Purtroppo, dopo la prima sessione, il pubblico si è dovuto dividere, chi per approfondire Visual Studio e lo sviluppo, e chi dedicarsi a SQL Server 2005 e/o BizTalk. Le sessioni successive, infatti, erano in sovrapposizione, unite tutte dalla pervasità del colore arancione, presente in tutte le slide di riferimento, ed anche negli ambienti di sviluppo e gestione (i db nel Management Studio di SQL Serve ad esempio).
Personalmente mi sono dedicato alla sessione su SQL Server 2005. Erano troppe le novità, e soprattutto da troppo tempo attese, per rinunciarvi (anche se a malincuore ho perso la parte sullo sviluppo). La scomparsa del "vecchio" e poco flessibile Enterprise Manager è quello che ci voleva. Ora è tutto Visual-Studio-like, con tanto di pannello Soluzioni sulla destra, e la presenza affiancata di EM e Query Analyzer. Le novità del nuovo database sono talmente tante ed entusiasmanti da quasi far passare in secondo piano la stetta integrazione con CLR di .NET, "feature" più pubblicizzata finora (ma che secondo me non rappresenta l'aspetto più importante). Politiche di sicurezza basati sugli "Schema" (una sorta di contenitori di oggetti, tabelle o ruoli che siano), un Profiler finalmente user-friendly, un'ottimizzazione guidata delle performance che mi fa venire voglia di provarla non appena l'ho sottomano, e la presenza inscindibile della parte reportistica e data-mining, sono solo una parte delle nuove caratteristiche, la cui ora della sessione a malapena è riuscita a coprire. Le ultime due, Reporting Services e Analysis Services fanno ora finalmente parte del corredo standard di SQL Server, e i miglioramenti nell'interfaccia e nell'utilizzo sono tangibili, direi quasi impressionanti. A seguire il pasto, un frugale ma nutriente sacchettino fornito con celerità e precisione (dalla massa di persone presenti pensavo di dover saltare il pranzo). Anche in questa occasione l'organizzazione logistica ha dato prova di abilità ed efficienza, riuscendo a servire oltre 2000 persone senza la calca tipica di altre precedenti occasioni.

Volendo criticare qualcosa, ho notato una certa lentezza di esecuzione negli esempi proposti a video dagli speaker. Considerando che le macchine messa a disposizione (HP e Dell) erano dei "mostri" quadriprocessore Xeon (o Itanium2) con 4 e 8 GB di Ram, viene da preoccuparsi leggermente per quando proveremo su macchine "normali". Ma forse si trattava solo di colli di bottiglia nelle connessioni di rete; solo l'esperienza sul campo potrà dire qualcosa in merito.

Il materiale fornito, pur un po' scarso dal punto di vista cartaceo (tranne la pubblicità, ovviamente), è stato invece ricchissimo di Cd e Dvd. Oltre a numerosa documentazione (con laboratori di esercitazioni, video, Whitepapers e quant'altro, sia di Microsoft che dei partner), sono soprattutto presenti le versioni Standard complete e gratuite (e senza limiti di tempo) di Visual Studio .NET 2005 e SQL Server 2005. senza dubbio materiale da studiare non manca, in attesa dei primi libri in italiano (da parte della Mondadori Informatica in particolare) previsti per inizio 2006.
L'occasione è stata anche utile in quanto mi ha permesso finalmente di conoscere alcuni MVP che rispondono nei forum di discussione della Microsoft (questi eventi servono anche per questo).

Tirando le conclusioni l'evento è stato un successo; organizzato in maniera impeccabile e pregno di contenuti. Ora tocca al mercato, e direi ad ognuno di noi, mettere alla prova questi nuovi prodotti. Prossimo appuntamento di questa iniziativa, a Roma il 22 novembre prossimo.
Categoria: Eventi
martedì, 15 nov 2005 Ore. 11.28
Meteo
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003