Windows Vista & Windows 7 (Seven) Blog


Screenshots, recensioni, opinioni, prove sul campo di Windows Vista e di Windows 7

Diario di viaggio CES Las Vegas

Genova, 4 di mattina
Sono andato a dormire all’1 di notte per preparare la valigia. Sveglia. Gli occhi bruciano . Collirio (quello della pubblicità con la rana e gli occhi rossi). Spero di non essermi dimenticato nulla, ma il dubbio è sempre presente... Passaporto c'è, i dollari ci sono... Caricabatterie, cellulari... Medicine... Cosa mancherà? Mah, non c'è più tempo per pensare. Caffè, barba, una pettinata, e chiamare il taxi.

5.36 primo treno per Milano
È in orario (dato che è il primo...). Solitamente prendo questo treno per andare in Microsoft, allo Smau o ad altre conferenze Microsoft. Questa volta è diverso: nel viaggio penso che vedrò nuovamente Bill Gates, e per la prima volta Las Vegas.
2 ore di viaggio... niente da fare se non pensare cosa mi aspetti.

Milano Centrale, 7.40
Corriera per Malpensa alle 8.00, altri 50 minuti di viaggio. Odio la corriera. I posti sono sempre stretti.

Malpensa Terminal 1, Ore 9.00
Incontro con Paola Andreozzi, Laura Focchi e altri di Microsoft. Presentazioni di rito e poi checkin. L'aereo parte fra 3 ore. Nel frattempo un po’ di pizza e 4 chiacchere, ma io non sono un tipo molto loquace (complice il rincoglionimento da sonno), e solitamente mi piace ascoltare...

Imbarco, ore 12.35
Aereo in ritardo di 50 minuti.
Ho già preso un volo simile, nel 2003 per la fiera E3, destinazione Los Angeles.

Prima si passa da New York e poi diretti a Las Vegas. Il mio posto è vicino a Lorenza Poletto di Microsoft. Una persona simpatica e socievole. Viaggiare con persone sconosciute è un'esperienza nuova per me: non sono il tipo che va a fare viaggi organizzati.
Non potevo proprio lasciarmi sfuggire quest’occasione, per la quale ringrazio pubblicamente il mio MVP Lead Alessandro Teglia.
Il cibo sull'aereo è buono, la classe turistica però si fa sentire: a metà viaggio non mi sento già più le gambe...
La maledetta sincronizzazione della musica con il PocketPc non ha funzionato bene, ho solo una trentina di canzoni in una memory card da 2 GB... (WMDC Beta 3 ti odio!)

Scalo a New York, JFK.
Sentiamo che l'ora e mezza per la connection non basterà.
Coda tremenda all'immigration, se l'aereo non è in ritardo non ce la faremo mai... altra coda tremenda per il checkin del volo. Aereo perso.
Dopo circa 2 ore riusciamo a parlare con un'addetta della Delta airlines, che con la sua innaturale lentezza, tenta malamente di rebookarci su altri voli. 2 persone (tra cui io) sarebbero partite la sera stessa, altre (divise in altri 2 voli) l'indomani, e la povera Simona Marchini ben 2 giorni dopo.
Ok, io e Stefano partiamo la sera, rischiando anche di non riuscire a salire sul volo perché super overbooked. Ma alla fine, dopo 4 ore in aeroporto a correre e aspettare in fila, saliamo sull'aereo. E via verso Las Vegas!

Arrivati a Las Vegas, la città finta.

È bellissima. Il fuso orario però sta già alterando i miei bioritmi. Sono morto di sonno, circa 32 ore che sono sveglio.
Non vedo l'ora che sia domani per la KeyNotes di Bill Gastes... Chissà se questa volta riuscirò a chiedergli l'autografo senza essere stritolato dalle guardie del corpo.
Problemi al checkin dell'albergo, le sostituzioni di persona all'ultimo momento hanno confuso le prenotazioni, e la tarda receptionist riesce a comprendere la situazione solo dopo aver chiamando la povera Paola alle 3 di notte, rimasta a New York.

Flamingo Hotel, prima notte.

Sistemo la roba, mi sdraio, e anche se sono sudato marcio e puzzo come un caprone, piombo a dormire.
Mi sveglio però nel cuore della notte, causa Jet Lag. Meno male che ho portato la melatonina, quella roba li fa miracoli.

Primo giorno a Las Vegas
Sveglia alle 8, doccia, e mentre sono sotto, squilla il cellulare.
Finisco in fretta, guardo, e c'è anche un sms. È Gerardo Fransecky, l'altro MVP che veniva qui per il CES.
Il messaggio diceva: sono al Convention Center fino all'inizio del Lab alle 10.30, per la presentazione ai partner.
Cos'è sto Lab? E soprattutto, cos'è la presentazione ai partner???
Mah, mi hanno detto di aspettare l'arrivo degli altri, e così ho fatto.
Poi chiamo comunque Gerardo per sapere un po' cosa sono quelle cose, e scopro che nell'Incontro con i partner c'era Bill Gates in persona che parlava in una stanzetta a poche persone... Potevo vedere Bill Gates a pochi cm di distanza... Avrei potuto anche stringergli la mano!!! Mi sento male. Tra l'altro la connessione wireless dell'albergo non funziona, e io sono tagliato fuori dal mondo.
Non avendo niente da fare giro un po' per l'albergo e scopro che nel giardino ci sono un sacco di animali:

11.30 il gruppo si riunisce
Arrivati, tutti si sistemano, e si va a fare la registrazione per l’ingresso alla Fiera nel Venetian Hotel.
Il mio BadgeHolder recita “Engineer”.

Fico, però mi manca ancora un esame.
Dopo la registrazione, subito da Abercrombie: il negozio dove c'è la roba cool. Li per li non trovo però niente che mi ispiri... La roba nuova che sembra già usata non mi è mai piaciuta molto, ma forse è solo una deviazione professionale.

Pomeriggio tardi, Bill Keynotes
Pronti per la Keynotes di Bill al Venetian, scopriamo che per essere nel teatro ci vuole uno speciale Vip Pass di colore Blu che nessuno di noi ha ricevuto, ne ha mai sentito parlare . In teoria saremo dovuti andare in una saletta privata, dove Bill era trasmesso in diretta. Dopo qualche animata discussione con le persone che gestivano gli ingressi che avevano un coefficiente di elasticità mentale negativo, finalmente troviamo la saletta. Tutto molto bello, bevande e cibo sofisticato gratis, ma l'aver fatto migliaia di chilometri per vedere Bill su uno schermo, non mi ha reso molto felice. Non ho scattato neanche una foto.
Comunque il discorso è stato decisamente interessante, si è parlato di tecnologie presenti e future, compresi Vista e Office 2007.
La presentazione incomincia con spezzoni delle simpatiche gag di Microsoft mostrate negli anni passati, come quella di Napoleon Dynamite o quella di Bill Gates vestito da Harry Potter.
Poi parte un filmato in cui si mostra che siamo in un mondo digitalmente interconnesso e finalmente arriva Bill Gates () che parte proprio da questo tema: la connessione tra i vari dispositivi. Il problema di oggi è che ci sono tante tecnologie, ma è difficile farle parlare tra loro. “Voglio la mia musica quando sono nella macchina, quando sono a casa, o nel soggiorno. Voglio che sia semplice avere tutto questo. Voglio l’agenda della mia famiglia, aggiornandola facilmente dal telefono, dal PC, o scrivendo qualcosa sul frigo. Voglio collaborare con altre persone. Voglio avere la possibilità di connettermi con altri sia a lavoro che a casa. Per questo non possiamo solo considerare gli utenti casalinghi, perché l’esperienza si trasmette anche nell’ambiente lavorativo”. Così Bill descrive ciò che ci prospetta il futuro: dispositivi sempre più integrati e connessi agli altri, con il PC che continua ad avere un ruolo centrale nella gestione di tutto l’ambiente elettronico.
Dopo la breve introduzione, la parola passa a Justin Hutchinson, che mostra qualche caratteristica di Vista come il fast search, le live icons, e la funzione Previous Version. Poi passa al Live Local e mostra come connettendo un Joypad Xbox 360 si possa “volare” sulla mappa di Las Vegas, che è stata resa tridimensionale, molto carino.
MediaCenter e SportsLounge
Con questa nuova tecnologia è possibile vedere interattivamente tutte le statistiche di una partita e dei giocatori in tempo reale, direttamente dal vostro MediaCenter. Peccato che per ora sia riservato solo al mercato americano.
Si accenna poi ai contenuti on demand e all’IPTV, tecnologia in cui Microsoft crede molto, e che sta sviluppando già da un po’.
Windows Vista Ultimate. Perché spendere 600 euro per la versione di vista che comprende tutto? (qui ulteriori info)
Beh perché oltre ad avere tutto, ha anche la possibilità di scaricare dei componenti aggiuntivi chiamati appunto “Windows Ultimate Extras”. Tra questi citiamo il Windows DreamScene. Presentato per la prima volta, questa tecnologia permette di avere gli sfondi del desktop animati. È possibile avere come sfondo una vista di montagna con la cascata in movimento, oppure un full motion video (wmv o mpeg). È anche possibile mettere dei contenuti DirectX come sfondo, per esempio pensate allo Screen Saver acquarium. Tutto ciò non rallenterà il vostro computer perché come tutto il resto dell’interfaccia grafica, viene gestito da Aero.
Un’altra applicazione carina scaricabile come Ultimate Extras, permette di unire il contenuto di 2 foto automaticamente e con pochi click. Immaginate di avere 2 foto simili, in una però voi avete gli occhi chiusi, e nell’altra ce li ha il vostro amico. Il programma rileva i volti e scambia le facce per ottenere una foto in cui entrambi hanno gli occhi aperti.
Riprende la parola Bill, e continua con il suo discorso parlando della nuova digital decade segnata dai 64 bit, le DirectX 10 e il WPF. Parla di un nuovo concept nei server, sviluppato in collaborazione con HP: il Windows Home Server. Questo nuovo server è stato ideato per una famiglia digitale, con più di 2 computer, Xbox e smartphone. Da ogni computer o dispositivo sarà facile accedere a tutti i file multimediali. Svolge backup automatici, cerca i nuovi pc e mantiene aggiornate le informazioni sul server. Tutto con un’interfaccia accessibile via web, e semplice da gestire. L’RTM è prevista per il 22 giungo. Qui c’è un whitepaper che ne descrive le caratteristiche: http://www.microsoft.com/presspass/events/ces/docs/WHSFS.doc
Prende la parola Robbie Bach, parla della collaborazione con MTV e il servizio URGE, di Zune che sta andando bene come vendite. Parla poi dei dispositivi mobili e di come stanno surclassando il BlackBerry. Non fa menzione alla nuova versione di Windows Mobile Crossbow. Discorso videogames: il pc è la piattaforma di gioco più importante, e quindi Windows Vista + le DirectX 10 daranno sicuramente una spinta al mercato PC. La seconda piattaforma di gioco più importante è l’Xbox che ha venduto 10,4 milioni di console, superando le previsioni. Gears of War ha invece venduto 2,7 milioni di copie, e diventerà un franchise tipo Halo. Nel corso del 2007 saranno disponibili circa 300 giochi Xbox360.
Altre 2 persone fanno una demo che mostra come giocare su Xbox360 e su PC (con un controller Xbox360) attraverso Xbox Live in cross-platform, al gioco UNO, dopodiché l’argomento ricade sui contenuti HD, quindi HDTV e HD-DVD. Per la prima il MarketPlace Xbox Live offre la possibilità di scaricare interi film o serie tv in qualità HD sull’hard disk della vostra Xbox, mentre l’accessorio HD-DVD è stato uno dei più venduti negli stati uniti. Si passa poi dai film all’IPTV, sempre su Xbox360. Attraverso il MediaCenter è possibile stremmare contenuti HD con questa nuova tecnologia sviluppata da Microsoft. I partner italiani sono Telecom Italia e Wind.
Ritorna in sala Bill Gates che annuncia la collaborazione in esclusiva con Ford per il suo Windows Auto Software. Completamente aggiornabile, permette di sincronizzarsi automaticamente e connettersi a tutti i dispositivi come cellulari, Zune e iPod. Tutto con semplici comandi vocali.
Infine viene mostrata la casa del futuro, in cui nella cucina le ricette vengono proiettate sul tavolo, gli ingredienti vengono identificati tramite RFID, ed è gestito tutto da comandi vocali. La stanza da letto, dove sul muro ci sono dei grandi display nei quali è possibile visualizzare e comporre le immagini a piacimento pilotati da un UMPC, o utilizzarli come gigantesco monitor per giocare con l’Xbox.
E così l’idea delle “connected experiences” attraverserà le tecnologie che avremo quest’anno. Ci sono degli incredibili miglioramenti nell’hardware, avremo nuovi tipi di contenuti studiati per l’interattività, costruendo tutto il software sul lavoro che uscirà quest’anno, sia Vista o Office che su tutte le altre cose di terze parti.
Si conclude quindi la Keynotes di Bill Gates sotto scroscianti applausi. Io intanto vado a gustarmi una fresca Corona con il fido Lime, e dei gamberetti con una strana salsina.
Dopo questa bellissima presentazione, Freddie si sente carico e dice: "ora faccio 50 flessioni!". Si mette nel corridoio, ne fa 5 e poi muore ne fa 49, ma alla 50esima crolla:

A presto per la seconda parte del diario.

Categoria: Altro
lunedì, 15 gen 2007 Ore. 22.09
Sondaggio
Pensi di passare a Windows 7 una volta rilasciato ?

Mi trovo bene con XP
Mi trovo bene con Vista
Passerò a Windows 7
Non uso Windows

Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Archivio Posts
Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003