SQL Server ed ALM su database


Il blog di Alessandro Alpi
Archivio Posts
Anno 2018

Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Aggregate task, non tutte le aggregazioni sempre

Per aggregare i dati all'interno di un dataflow esiste un "Aggregate Task".

Il suo utilizzo consente di eseguire funzioni di aggregazione sui dati, siano essi derivanti da un file, piuttosto che da DB2 o SQLServer. Insomma, una qualunque sorgente dati.
Con Integration Services non è sempre possibile eseguire tutte le funzioni di aggregazione su ogni tipo dati.
Ad esempio, prendiamo un data flow con una sorgente dati avente un campo di tipo int, uno datetime ed uno varchar. Ad esempio questa tabella SQL Server 2005:


Facendo doppio click sul task di aggregazione (all'interno di un dataflow) notiamo che:

Il primo può utilizzare tutte le funzioni di aggregazione:


 
 
Il secondo:


 
Ed il terzo:


 
Come sappiamo SQL Server ci consente di utilizzare funzioni di aggregazione come MAX e MIN anche per le stringhe, ed in alcuni casi può risultare utile. I SSIS pongono dei limiti su questo, specificando nella selezione dell’Aggregate Task solo le funzioni valide per ogni tipo di dati. Diciamo che non è ortodosso utilizzare funzioni di aggregazioni MAX e MIN sulle stringhe, anche perché in realtà fungono da ordinamenti.
A mio avviso può essere un limite, ma lascio a voi i commenti

Categoria: SSIS 2005 tips
martedì, 18 lug 2006 Ore. 00.59
Statistiche
  • Views Home Page: 539.130
  • Views Posts: 953.612
  • Views Gallerie: 540.586
  • n° Posts: 484
  • n° Commenti: 273



















Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003