#gio#


lo zibaldone di pensieri
Archivio Posts
Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

il gusto della trasferta

Queste riflessioni nascono dopo aver letto questo post e avendo vissuto nel mio percorso lavorativo lo stare "dentro" e lo stare "fuori" mi sono fatto una idea e preferisco decisamente stare fuori.
Eccone le motivazioni:
1) stare dentro comporta il concetto di routine , di ripetività dei gesti alla lunga ci si annoia perchè giunge la cosidetta tranquillità mentale
2) stare dentro comporta una serie di responsabilità comunque verso l'azienda, i fornitori,i colleghi, i tecnici che lavorano nel tuo team e verso i superiori/commerciali e questo ti porta comunque ad essere sotto pressione
3) stare dentro stufa a fare le stesse cose alla fine il proprio orticello diventa sempre più stretto.

1) stare fuori significa amare la sfida essere veramente un "problem solver" e dire  non funziona ma ho la soluzione in tasca, perchè chi esce deve risolvere il problema
2) stare fuori significa essere a contatto con il cliente, ed essere la vera interfaccia con l'azienda questo da la possibilità di essere notato
3) stare fuori significa anche conoscere nuove realtà e allargare gli orrizzonti ed avere una maggiore opportunità di crescita professionale.
4) stare fuori significa essere trattato come un "ospite" come un ambasciatore, e questo significa essere trattati con riguardo.

questa è ovviamente una mia esperienza personale il mio modo di vedere le cose, per cui come massima aspirazione spero in futuro di stare dentro il meno possibile.
Categoria: caro diario
martedì, 21 ott 2008 Ore. 21.42
Statistiche
  • Views Home Page: 260.078
  • Views Posts: 949.427
  • Views Gallerie: 188.976
  • n° Posts: 701
  • n° Commenti: 545
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003