Praza de Cresia. In Rete dall'11\06\2006


Una spazio soglia, dentro e fuori, senza soluzione di continuità. Propone e accoglie. Parla e ascolt
Statistiche
  • Views Home Page: 482.390
  • Views Posts: 468.230
  • Views Gallerie: 8.328.042
  • n° Posts: 606
  • n° Commenti: 377
Ora e Data
Calendario
gennaio 2020
lmmgvsd
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Archivio Posts
Anno 2007

Anno 2006

Oristano. Cresimandi incontrano il centenario don Francesco Noli (Ovodda, 19 0ttobre 1906)

18 ragazzi di Siamaggiore, che domenica 8 ottobre riceveranno il sacramento dla confermazione, hanno preso parte al Cresimantour: una sorta di pellegrinaggio itinerante ad Oristano alla scoperta della chiesa madre (momento di preghiera), del mondo dei carcerati, del volontariato (Mensa della carità e OSVIC) e della contemplazione (Sacramentine), senza dimenticare d'incontrare e intervistare il sacerdote più anziano della diocesi e, forse, della Sardegna: don Francesco Noli, decano del presbiterio arborense e prossimo a festeggiare i 100 anni, ben accudito dalle Suore Francescane Missionarie d'Assisi. Dpn Francesco, quando i ragazzi sono arrivati non era ancora in casa, essedosi recato, nel giorno del suo onomastico, alla chiesa di San Francesco per partecipare alla messa. Ritornati più tardi, sono stati accolti con grande amicizia, e il don centenario era pronto a rispondere alle loro domande e curiosità.

Daniele: Don Francesco, dove è nato e quando è diventato sacerdote?
"Sono nato in Barbagia, nella mia cara Ovodda, - ci ha detto - esattamente il 19 ottobre del 1906. Ho studiato con i padri Scolopi e sono stato ordinato sacerdore a Genova il 23 dicembre 1939".
Sara: Dove è stato parroco?:
"Sono stato cappellano nell'iglesiente e parroco di Palmas Arborea, Mogorella, Massama e Asuni".
Mattia: "Noi abbiamo 12-14 anni, ci stiamo affacciando alla vita, cosa vuole dirci?"
"La vita è nelle mani di Dio, e tutti noi passiamo in una via luminosa ma anche misteriosa. E siamo tutti chiamati a salire in alto, cioè siamo chiamati  a perfezionarci. Siamo chiamati a diventare religiosi e colti delle cose buone e belle della vita".
Massimiliano: Domenica riceviamo la confermazione, cosa ci dice a riguardo?
"La cresima è un sacramento che ci fa perfetti cristiani, membri della Chiesa. Sarà il vescovo a dirvi molto di più e meglio. Apre gli orizzonti di una vita futura piena di grandezze e di grazie mandate dal Signore".
Luca: Quanto è importante la preghiera nella vita del sacerdote ma anche di noi ragazzi?
"Beh, la preghiera è stata sempre una raccomandazione di Dio. Coltivare lo spirito di preghiera vuol dire essere sempre in relazione col Signore che ci guida. Allo stesso tempo siamo chiamati ad essere devoti della Beata Vergine Maria, che ha saputo coltivare la perfezione e le lodi concesse dal Signore per la sua grandezza. Maria diventa così la madre di Dio".
Claudia: Lei ha conosciuto tanti papi e vescovi di Oristano. Ci ricorda di più?
"E chi se li ricorda quest papi? Sono tutti passati. Ricordo con affetto Papa Giovanni XXIII e poi dei vescovi di Oristano ricordo mons. Fraghì, ma ho conosciuto anche mons. Cogoni e Del Rio".
Fabio: "Se lo sarebbe mai immaginato di arrivare a quota 100?
"La vita è nelle mani di Dio. e ce la da, ce la cresce o la diminuisce secondo quello che ritiene più opportuno. Certo siamo sempre incamminati a salire in alto, nella perfezione, nella virtù, nella santità. Così troviamo i santi, soprattutto la Madonna, per non parlare poi di San Francesco d'Assisi. Era veramente un grande santo".
Noi la ringraziamo per la sua disponibilità, permette che i ragazzi facciano una foto con lei in giardino?
Benissimo, andiamo.

Vuoi inviare gli auguri via e-mail al nostro caro centenario don Francesco Noli per il 19 ottobre?
Scrivi via e-mail alle suore francescane: scumaimc@tiscali.it

Categoria: preti
mercoledì, 04 ott 2006 Ore. 15.11

Messaggi collegati


Blogs Amici
    Mappa
    Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
    dotNetHell.it | Home Page Blogs
    ASP.NET 2.0 Windows 2003