Bit a bit, si cresce sempre


Blog di un ingeformatico

Statistiche
  • Views Home Page: 395.710
  • Views Posts: 1.330.033
  • Views Gallerie: 526.083
  • n° Posts: 520
  • n° Commenti: 292
Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Anno 2006

Anno 2005

Code Magazine Gen-Feb 2012

Torno con il mio secondo numero della rivista Code Magazine, 74 pagine di argomenti attinenti allo sviluppo in campo Microsoft. Come detto negli scorsi mesi, la rivista è relativamente avanzata, e la ritengo poco adatta ai lettori principianti. L’approfondimento dei sui articoli, infatti, non è banale, e ci vogliono delle discrete (o buone) conoscenze pregresse per capire ciò di cui si sta parlando.
A tutto questo si aggiunge la difficoltà dell’inglese, che qualche volta fa uso di parole non comuni.
È però una delle pochissime riviste indicate per sviluppatori di questa tipologia.
Ricordo che una rivista di questo tipo non esiste in lingua italiana, e quindi bisogna per forza ricorrere all’estero.

Ecco il primo numero di questo anno.

Code Magazine è magnificamente impaginata, con carta di grande qualità, e attraverso il suo sito riporta (gratuitamente) gran parte di quanto scritto nei suoi numeri bimestrali (quindi, volendo, la si potrebbe sfruttare anche liberamente senza sborsare un quattrino).
Ecco qua sotto 2 immagini tratte dalla rivista.

Come si vede il codice è ben spaziato, a colori, e si integra molto bene con il testo.
Alcuni listati sono molto lunghi e possono riempire completamente le pagine. In questi casi vengono impaginati su due colonne, come appare qua sotto.

In questo primo numero del 2012 viene dato grande spazio a Windows Phone.
Su di esso ci sono 2 articoli: il primo – a pag. 30 e lungo 5 pagine – spiega come creare interfacce in Xaml per smartphone che abbiano installato l’ultima versione del WP. Queste pagine costituiscono solo la prima parte del discorso che, molto probabilmente, verrà proseguito nei prossimi mesi.
L’altro articolo è l’ultimo della rivista ed è ben più lungo (ben 17 pagine, quasi come un mezzo libro), e spiega come implementare dello unit testing e come sviluppare su Windows Phone 7 utilizzando il pattern MVVM (Model-View-ViewModel).
Si fa anche qualche accenno a Silverlight 5, ma di esso si approfondisce meglio nel lungo articolo a pag. 14 (10 pagine) in cui vengono illustrate le principali innovazioni subentrate in questa ultima versione, disponibile tra pochi giorni.
I due articoli che mi hanno interessato di più, per, riguardano jQuery e T-SQL.
Il primo, abbastanza breve (4 pagine), riguarda jQuery Mobile, una recente aggiunta della famiglia jQuery.
Per comprendere bene questo articolo bisogna avere delle pregresse conoscenze sia di jQuery che di jQueryUI. Si spiega cosa è jQuery Mobile 1.0 Beta 3 e perché è importante per i dispositivi mobile. È solo un assaggio, e penso che la rivista ne parlerà ancora nei prossimi numeri.

L’altro articolo, proseguimento di quello analogo presente nello scorso numero, si addentra nei meandri spesso poco conosciuti del T-SQL per spiegare 13 trucchetti nello sviluppo di query. In questa tipologia di articoli si impara sempre qualcosa di nuovo, anche se qualche volta tratta dettagli decisamente avanzati.
Soprattutto quelli che hanno del codice C#, anche se trattano argomenti che esulano un po’ dalle proprie competenze, torna utile e istruttivo osservare come implementano classi/metodi/costrutti vari gli autori di questi articoli, anche solo per imparare delle best practices che possono tornare utili nel proprio lavoro.

Da leggere l’articolo dell’editorialista Ted Neward che racconta la sua esperienza di sviluppatore autonomo che è ora passato a dipendente. Questo è il link.
interessanti i suoi punti di vista: non sempre essere libero professionista porta vantaggi, e nel suo editoriale ne spiega i motivi. Da notare che il suo articolo, sempre posizionato in fondo alla rivista, segue un’impaginazione particolare. Inizia nell’ultima pagina (la 74) ma poi procede a ritroso, e termina alla pagina 73 (meglio farci l’abitudine, per non disorientarsi nella lettura).

Qua sotto il sommario di questo numero di gennaio-febbraio.

•Seeking Scale
•Claims-Based Authentication and the Cloud
•Seven New Features in Silverlight 5 (Plus a 3D Bonus)
•Introducing jQuery Mobile
•Working with Windows Phone User Interfaces, Part 1
•CODE Framework: Writing MVVM/MVC WPF Applications
•The Baker’s Dozen: 13 Miscellaneous SQL Server Tips
•Windows Phone 7 Development Using MVVM and Unit Testing
•Managed Coder: On Being a Consultant

L’abbonamento a questa rivista non è particolarmente a buon mercato. Per i lettori che risiedono fuori dagli USA cosa infatti 44,99 dollari all’anno.
Molto meglio, a questo punto, acquistarla su Amazon Italia, dove un numero viene offerta sotto forma Kindle Edition a circa 3 euro.

Vediamo che tratterà la rivista nei prossimi mesi, sperando che non si concentri solo sui dispositivi mobile.

Categoria: Code Magazine
lunedì, 20 feb 2012 Ore. 09.30
Mappa
Calendario
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003