NTMCP - Pensieri in libertà ...


Ora e Data
Archivio Posts
Anno 2012

Anno 2011

Anno 2010

Anno 2009

Anno 2008

Anno 2007

Indirizzamento IP (v4): La Classe D - Indirizzamento Unicast, Multicast, Broadcast

Nel primo post di questa serie (Indirizzamento IP (v4): Indirizzamento Classfull - Le Classi Di Indirizzi) abbiamo introdotto le Classi di Indirizzi IP e ci siamo soffermati sulle classi utilizzate "normalmente" per l'indirizzamento degli host: le Classi A, B e C.

In realtà è molto interessante discutere anche della Classe D e, più in generale, degli indirizzamenti Unicast, Multicast e Broadcast.

Precisiamo subito che quello che diremo si applica non solo all'indirizzamento di Livello 3 (ad esempio IP) ma anche all'indirizzamento di Livello 2, cioè ai MAC Address.
Noi, per semplicità di trattazione, ragioneremo facendo riferimento all'indirizzamento IP.

UNICAST
Un Indirizzo Unicast è un indirizzo in cui è un host è univocamente identificato. Dunque gli indirizzi IP di Classe A, B, C in cui la parte host non è formata da tutti 0 o formata da tutti 1.
Ad esempio, il nostro Codice Fiscale è un indirizzo Unicast.

MULTICAST
Un Indirizzo Multicast è un indirizzo in cui viene identificato più di un host ma tale insieme è univocamente identificato
. Gli indirizzi IP di Classe D sono indirizzi Multicast, dunque quegli indirizzi in cui la  parte host non è formata da tutti 0 o formata da tutti 1 e il primo byte ha un valore compreso tra 224 e 239.
Gli indirizzi Multicast non si assegnano "direttamente" ad un host ma, generalmente, sono una conseguenza di una applicazione o di un protocollo installati su quell'host e dunque si aggiungono al suo indirizzo unicast.
Ad esempio, gli indirizzi 224.0.0.5 e 224.0.0.6 identificano i router che eseguono il protocollo OSPF in particolari situazioni e, ancora, l'indirizzo di un Condominio è un indirizzo multicast che identifica univocamente tutti i suoi abitanti che pure sono tutti dotati di un indirizzo unicast (il loro codice fiscale!).

BROADCAST
Un indirizzo Broadcast è un indirizzo in cui il destinatario non è affatto specificato e dunque identifca tutti gli host "raggiungibili".
Il brodcast si usa in tutti quei casi in cui bisogna raggiungere un host ma non si sa chi quest'host sia.
Detto così sembra buffo, ma pensate alla configurazione di un client DHCP: non gli si dice mica chi è il server DHCP! Ed allora come fa a raggiungere il o i DHCP presenti? Utilizza appunto un Broadcast!
Si distinguono due tipi di Broadcast: Local e Directed.
I Local Broadcast sono quelli formati da tutti 1 (255.255.255.255) e sono cosidetti poichè non vengono inoltrati da un router e, dunque, restano sulla propria sottorete.
In certi casi questi Broadcast rappresentano un problema. Ad esempio sono utilizzati dal DHCP e vanno opportunamente gestiti se tra il client DHCP ed il server DHCP c'è un router (DHCP Relay Agent - RFC 1542).
I Directed Broadcast sono quegli indirizzi di Classe A, B, C o D in cui la parte Host è tutta 1 (ad esempio, 10.255.255.255). I router sono chiaramente in grado di gestire Broadcast di questo tipo.

Con questo è tutto.

Alla Prossima!

Categoria: Networking
martedì, 16 set 2008 Ore. 15.54



Statistiche
  • Views Home Page: 105.970
  • Views Posts: 266.562
  • Views Gallerie: 48.294
  • n° Posts: 164
  • n° Commenti: 80


Copyright © 2002-2007 - Blogs 2.0
dotNetHell.it | Home Page Blogs
ASP.NET 2.0 Windows 2003